Se il Basilico ha steli lunghi con poche foglie prova questi metodi per renderlo più cespuglioso

Le piante di basilico crescono con steli allungati per vari motivi.

Il basilico richiede pieno sole, terreno fertile e potature una volta ogni due settimane per mantenere un aspetto cespuglioso con foglie abbondanti.

Potature regolari, terreno umido e drenante, ricco di sostanze nutritive e una posizione soleggiata assicurano una pianta sana e produttiva con molte foglie piene di sapore e un forte aroma.

Scopriamo allora insieme cosa devi fare per rimediare al problema degli steli allungati sulla tua pianta di basilico!

Pota il basilico regolarmente

Potare il basilico regolarmente è il modo più semplice per evitare che il basilico cresca con steli allungati.

Potando la parte superiore della pianta puoi raccogliere foglie per utilizzarle in cucina e lasciar entrare più luce nella parte inferiore della pianta.

Ciò si traduce in un aspetto più cespuglioso del tuo basilico e aumenta notevolmente il numero di foglie così non avrai una pianta dagli steli lunghi e con foglie sparse.

La potatura impedisce al basilico di fiorire oltre ad evitare la crescita allungata, il che è importante se si utilizzano le foglie di basilico per scopi culinari.

Le foglie di basilico hanno un sapore amaro dopo che la pianta è fiorita e in più non produce molte più foglie. La potatura incoraggia regolarmente la nuova crescita di foglie gustose.

Le foglie del basilico regolarmente potate tendono a crescere più vigorosamente e più grandi, quindi c’è un raccolto maggiore da ogni pianta.

Per risultati ottimali, pota il basilico quando gli steli sono alti circa 16 cm e cerca di mantenere la pianta a quell’altezza per garantire una buona scorta di foglie e per prevenire l’aspetto allungato.

Non usare troppo fertilizzante

Le piante di basilico sono erbacee annuali con molte foglie deliziose se coltivate in condizioni ottimali.

A causa della loro abbondante crescita nei mesi più caldi dell’anno, il basilico richiede un terreno fertile con un buon contenuto di azoto per mantenere la pianta in salute.

Tuttavia, se hai usato quantità eccessive di fertilizzante o applicato del fertilizzante più frequentemente, il basilico può crescere con gli steli allungati o forse avere un aspetto avvizzito.

Il basilico non ha un fusto legnoso ma un fusto flessibile erbaceo. Con troppo fertilizzante questi steli possono crescere eccessivamente e perdere la loro forza strutturale, questo li rende meno capaci di sostenere l’intera pianta con tutte le foglie.

Troppo fertilizzante può anche avere un impatto sull’aroma e sul gusto delle foglie di basilico, con un sapore più debole e meno profumo.

Uso corretto del concime

La coltivazione del basilico richiede un approccio più equilibrato alla concimazione. Per un basilico dal sapore eccezionale, la priorità dovrebbe essere sempre un buon terreno ricco che sia anche drenante.

Il terreno argilloso è l’ideale in quanto trattiene le sostanze nutritive necessarie al basilico in quantità elevate (azoto, fosforo, potassio) e spesso non è necessario aggiungere altro fertilizzante quando le piante di basilico sono in un buon terreno.

Per il basilico in vaso, un compost multiuso è adatto per la coltivazione del basilico, ma puoi anche nutrire il basilico con un fertilizzante organico una volta all’inizio della primavera e un’altra applicazione dopo 6 settimane per garantire molte foglie.

In alternativa puoi usare un fertilizzante per tutti gli usi, ma segui sempre le istruzioni poiché troppo azoto può bruciare le radici, rendere la pianta allungata e può incidere sul sapore delle foglie.

Assicurati che riceva la luce del sole

Il basilico può crescere con gli steli allungati se viene privato della luce del sole.

Se il basilico viene piantato in un’area con pochissime ore di sole o addirittura in piena ombra, i gambi del basilico cresceranno allungati e produrranno molte meno foglie poiché la pianta cerca di trovare più luce.

Le foglie possono anche apparire di un malsano colore leggermente giallo invece del classico verde brillante.

Il basilico è adatto a temperature calde e pieno sole, almeno 6 ore di sole al giorno. Più luce solare riceve, più oli essenziali si formano e più forte è l’aroma delle foglie.

Il basilico in pieno sole spesso richiede anche più annaffiature.

Se il tuo basilico è piantato in giardino, trapiantalo in una parte soleggiata del giardino o piantalo in un vaso in modo da poterlo spostare facilmente in un luogo soleggiato.

Adriana Capasso
Nata a Napoli e laureata in Lettere. Convinta che prendersi cura degli esseri viventi, imparando a conoscerli sia, alla fine, prendersi cura di se stessi. Parlo delle piante, ovviamente.