Che problema ha la mia Calancola?

Quasi tutte le malattie della Calancola sono causate da una coltivazione sbagliata.

Devi sapere che questa pianta ama la luce diffusa e annaffiature giuste. Fornendo le cure necessarie, otterrai sia una crescita che una fioritura sana.

Ma se la pianta si ammala, le sue foglie si macchiano o possono essere attaccate da minuscoli insetti sui fiori e sul gambo: è necessario prendere provvedimenti.

Ma allora, che problema ha la tua Calancola? In questo articolo ti parlerò delle malattie più comuni che possono colpire la pianta e di come controllarle.

Scopriamolo insieme!

Perché le foglie di Calancola cadono?

Quando porti a casa dal vivaio questa pianta ti auguri che la tua Calancola sia sempre bella, sana e fiorita.

Ma succede che i gambi della pianta si allungano e le foglie inferiori iniziano ad ingiallire e cadere. Questi segni indicano che stai dando alla pianta un’illuminazione sbagliata: riceve poca luce del sole.

A volte tali problemi si verificano dopo la fioritura: la crescita si interrompe, il fiore inizia a perdere le foglie. Tutto ciò accade quando la pianta non ha più il giusto nutrimento.

In questo caso hai due scelte: o rinvasi la pianta in un vaso con del terriccio fresco o dai alla Calancola del concime.

Le foglie muoiono anche in inverno. Si verifica a causa del riscaldamento che abbiamo in casa. Molto probabilmente, la pianta si trova sul davanzale della finestra vicino al riscaldamento e l’aria intorno è troppo secca.

Porta la Calancola in una stanza più umida o spostala dai riscaldamenti.

Generalmente, prendendoti cura della Calancola, è importante tagliare i vecchi germogli nel tempo, così riuscirai a farla crescere con una bella forma e godrai della sua abbondante fioritura per molto tempo.

Afidi

Uno dei problemi più comuni della Calancola riguarda l’attacco da parte degli afidi. Gli afidi possono entrare in casa con le piante appena acquistate e anche con i mazzi di fiori recisi.

Ecco perché è importante tenere tutte le tue nuove piante nella cosiddetta area di quarantena, o semplicemente, lontano dalle altre tue piante.

Nella fase iniziale dell’infezione, è difficile notare segni di afidi. Gli insetti stessi sono piuttosto piccoli e, considerando che gli afidi si depositano sul retro della foglia, passano abbastanza inosservati.

Capisci che qualcosa non va quando inizi a vedere che la pianta ha un aspetto insolito: le foglie iniziano ad ingiallire e cadono, i boccioli non sbocciano e cadono anche i fiori presenti.

Il modo più efficace è tagliare le aree colpite e gettarle via subito. Puoi poi trattare le parti sane rimaste con un insetticida per piante d’appartamento.

Il trattamento viene ripetuto una volta alla settimana per un mese. È molto efficace contro gli afidi anche il sapone di potassio. Va diluito in acqua: 20 grammi di sapone per 1 litro.

Poi lava la pianta con la soluzione di sapone e acqua, senza spruzzarne nel terreno.

Marciume delle radici

Se ti stai chiedendo cosa c’è che non va nella tua Calancola, uno dei problemi più comuni riguarda il marciume delle radici.

I segni della malattia sono le macchie marroni sulle foglie o sugli steli. Ci sono molti fattori che causano un marciume, ad esempio delle annaffiature scorrette o se c’è poco circolo d’aria intorno alla tua pianta.

Quando capisci che la tua pianta sta marcendo dovresti smettere di annaffiare e rinvasare la pianta in terreno fresco, liberando le radici dal vecchio terreno troppo zuppo d’acqua.

Oidio

Un problema frequente nelle piante di Calancola è l’oidio. I segni di questa malattia si possono trovare in punti specifici della pianta, vedrai delle macchioline bianche sulle foglie.

Il pericolo è che questo fungo, che causa l’oidio, si trasferisca facilmente nell’aria e possa infettare le piante vicine.

La malattia si sviluppa più facilmente in ambienti con aria secca e con alte temperature. Per controllare questa malattia annaffia regolarmente (ma non troppo) e usa dei fungicidi finché non scompare del tutto.

Muffa grigia

Un’ultima malattia tra quelle più comuni che colpiscono la Calancola è sicuramente la muffa grigia.

Questo tipo di muffa è accompagnato dalla formazione di macchie grigie umide sulla pianta. Se non viene subito risolto il problema, le macchie cresceranno, trasformandosi in una massa pastosa e la pianta morirà.

Il fungo, che causa la malattia, viene conservato nel terreno per qualche anno e non appena il terreno resta spesso troppo umido, il fungo si attiva.

Se hai scoperto questa malattia, devi cambiare il terreno e sostituirlo con un terreno più drenante. Inoltre è necessario ripulire la pianta con fungicidi appositi.

Come puoi vedere, tutte le malattie che possono colpire la Calancola sono curabili. È importante scoprirlo in tempo e risolvere subito.

Adriana Capasso
Adriana Capasso
Nata a Napoli e laureata in Lettere. Convinta che prendersi cura degli esseri viventi, imparando a conoscerli sia, alla fine, prendersi cura di se stessi. Parlo delle piante, ovviamente.