5+1 Trucchi per avere una Dieffenbachia con foglie verdissime!

Una delle piante ornamentali più diffuse nelle case moderne: la dieffenbachia, alta e bellissima, coniuga le sue origini tropicali con forme uniche e affascinanti.

Il segreto del suo fascino? Sicuramente le foglie: ampie e lunghe, verde chiaro con bordi di un verde molto più scuro e intenso.

Mantenere le foglie in buono stato è fondamentale sia per garantire una salute generale al resto della pianta sia, appunto, per motivi estetici. Eppure, capita che siano proprio queste a ingiallire, appassire precocemente o coprirsi di macchie.

Vediamo insieme quali sono i segreti per mantenere la nostra dieffenbachia sana e rendere le sue foglie più verdi che mai.

Pulizia “antipolvere”

Come tutti gli altri oggetti che avete in casa, anche le piante accumulano polvere.

Questa, ovviamente, risulta meno evidente sulla superficie delle foglie, ma può causare danni gravi: una patina di polvere sulle foglie, infatti, può limitare l’assorbimento di luce e compromettere la respirazione. Inoltre, rende le foglie più scure e opache.

La soluzione? Una volta alla settimana, passate un batuffolo di cotone su tutta la superficie delle foglie.

Per una super-efficacia, prima di passarlo sulle foglie, imbevete il batuffolo di cotone in una soluzione composta da 500 ml d’acqua in cui abbiate sciolto 30 grammi di sapone di Marsiglia solido, spesso utilizzato proprio per la cura delle piante.

Concime stimola-foglie

La pianta sembra essere lenta nel produrre nuove foglie? Ha sicuramente bisogno di un aiuto dato dalla concimazione.

Un trucchetto consiste nel concimate questa pianta con lo stallatico: questo è un concime organico, solitamente venduto in pellet.

Prendetene 500 grammi e metteteli a macerare in 5 L d’acqua per 3 giorni. Poi, filtrate il composto e utilizzate la parte liquida come acqua di innaffiatura.

Usate questo concime ogni 3 settimane nei mesi caldi. Sospendete l’utilizzo di ogni fertilizzante nei mesi freddi.

Vaporizzazione della chioma

Nei mesi estivi, quando le temperature si alzano, c’è il rischio che la nostra dieffenbachia subisca un piccolo shock, soprattutto se si tratta di un caldo secco.

Oltre a fare attenzione alle temperature, però, c’è un trucchetto molto facile e veloce: vaporizzare un po’ d’acqua sulla chioma ogni 2-3 giorni.

Questo rimedio vi permetterà di mantenere alto il tasso di umidità delle foglie, così che queste non appassiscano prematuramente.

Inoltre, le foglie assorbiranno le particelle d’acqua vaporizzata assumendo da subito un aspetto più sano.

Pietra pomice nel terreno

Scegliere il terreno giusto è importante per garantire alla nostra dieffenbachia di crescere in un habitat adatto e di sviluppare foglie forti e verdi.

Per questa pianta, l’ideale è utilizzare un terreno tendenzialmente acido. Mescolate del terriccio universale con terriccio per piante acidofile, aggiungendo un po’ di sabbia e di pietra pomice.

Quest’ultima sostanza è utile per favorire il drenaggio dell’acqua ed evitare i ristagni idrici.

Rinvaso periodico

Il rinvaso è un procedimento fondamentale per permettere alle radici della dieffenbachia di avere più spazio dove poter crescere.

Questo porta a un giovamento generale della pianta e, di conseguenza, a foglie dall’aspetto più sano.

Il trucchetto è quello di rinvasare ogni 2 anni, nel periodo d’inizio primavera. Scegliete sempre un vaso dal diametro leggermente più grande di quello precedente e che sia in grado di accogliere con comodità le radici della pianta.

Per quanto riguarda il materiale da preferire, potete scegliere tanto un vaso in ceramica quanto uno più pesante in terracotta. Anche la plastica andrà bene anche se tende a sfavorire la respirazione delle radici.

Penombra

Un errore molto comune è quello di collocare la dieffenbachia vicino a una finestra dove la luce del sole sia diretta.

In realtà, la luce solare diretta può danneggiare la pianta, scolorendo le foglie.

Per stimolare la crescita di nuove foglie e far sì che quelle che ci sono restino in salute, tenete la pianta in penombra, magari in un luogo della stanza dove la luce arrivi (ma mai diretta) non per tutte le ore del giorno.

Gianluca Grimaldi
Da sempre sono appassionato di fiori e piante, di giardinaggio e di tutto quello che è "verde". Credo che la parola "ecologia" sia sinonimo della parola "futuro".