Perché l’Ortensia ha fatto le foglie marroni? Curala così in autunno!

Con le loro foglie larghe e i grappoli di fiori autunnali e a fioritura estiva di lunga durata, l’Ortensia (Hydrangea) è un bellissimo arbusto.

In più, ha l’ulteriore vantaggio di essere tollerante all’ombra e alle cure quasi nulle.

Tuttavia capita che l’Ortensia mostri foglie dai margini marroni e data la dimensione delle foglie, il danno è anche abbastanza visibile.

Un’ortensia con i margini delle foglie marroni è probabilmente affetta da un problema culturale, da una malattia o da un’infestazione da parassiti.

Ma vediamo meglio insieme i motivi delle foglie marroni e come curarla al meglio!

Tossicità del fertilizzante

Un danno che potresti inconsapevolmente causare alla tua ortensia è la tossicità dei fertilizzanti causata dalla fertilizzazione eccessiva della tua pianta.

Mentre un po’ di fertilizzante può fare miracoli per le tue ortensie, portando a una crescita più vigorosa, fiori più grandi e fioriture più ricche, l’aggiunta di troppo fertilizzante al terreno può causare tossicità nota come bruciatura da fertilizzante.

Le foglie bruciate e imbrunite possono essere sintomi di accumulo di sali fertilizzanti nel terreno.

Ecco perché è importante seguire attentamente le raccomandazioni sul dosaggio del fertilizzante e innaffiare accuratamente il terreno dopo ogni applicazione.

Devi anche ricordare che le ortensie non hanno bisogno di molto concime, infatti, possono anche crescere senza.

Pertanto, utilizza concimi formulati per piante di ortensie e applica solo come indicato dall’etichetta.

Se un fertilizzante richiede la diluizione in acqua, assicurati di aggiungere la quantità d’acqua richiesta. In effetti, puoi persino rendere il fertilizzante più debole di quanto raccomandato, ma non potrai renderlo più forte aggiungendo meno acqua o più fertilizzante.

A seconda del tipo di fertilizzante che stai utilizzando, potresti aver bisogno solo di 2-3 applicazioni per stagione di crescita.

Infestazione di parassiti

Sebbene le ortensie non siano soggette a infestazioni di parassiti, in rare occasioni potresti incontrare problemi con afidi e cocciniglie che possono lasciare le foglie cadenti, avvizzite e marroni.

Innanzitutto, inizia rimuovendo i parassiti con metodi delicati come usare un getto d’acqua sulle foglie per lavare fisicamente gli insetti.

In alternativa, puoi spruzzare le foglie (comprese le loro parti inferiori!) con acqua e sapone molle da bucato. Il sapone ricopre gli insetti e li fa soffocare e morire.

Qualunque sia il metodo che usi, assicurati di usarlo in un giorno in cui non è prevista pioggia e non applicarlo sotto il sole caldo.

Malattie fungine

È più probabile che ti imbatta in malattie fungine rispetto a problemi di parassiti quando coltivi le ortensie. Anche le malattie fungine possono causare macchie marroni sulle foglie.

Ci sono diversi motivi per cui le malattie fungine possono comparire sulle tue ortensie:

  • Mancanza di circolazione dell’aria
  • Irrigazione errata
  • Diffusione del fungo da un ramo all’altro o da una pianta all’altra durante la potatura

Per evitare problemi di funghi nelle tue ortensie, devi prendere alcune precauzioni riguardanti la semina, l’irrigazione e la potatura:

Quando si piantano più ortensie, lascia almeno un metro e mezzo tra gli arbusti. Ciò migliorerà la circolazione dell’aria, prevenendo le malattie fungine.

Quando si innaffiano le ortensie, non innaffiare mai dall’alto. Le foglie che rimangono bagnate troppo a lungo possono essere un terreno fertile per le malattie fungine.

Innaffia solo alla base della pianta. Taglia i rami morti o malati fino alla base e mantieni la base della pianta libera da foglie secche e steli morti. Ciò migliorerà la circolazione dell’aria, riducendo il rischio di malattie fungine

Quando si potano le ortensie sterilizza le lame delle forbici da potatura tra ogni cesoia per evitare la diffusione di malattie, comprese le malattie fungine.

Questi semplici passaggi possono ridurre notevolmente il rischio di malattie fungine. Se una malattia fungina è già in corso, potrebbe essere necessario rimuovere foglie o rami malati.

Puoi anche spruzzare la pianta con antimicotici come l’olio di neem per ridurre le possibilità di diffusione della malattia. Ma tutto sommato, la prevenzione è il meglio che puoi fare per evitare che le foglie anneriscano a causa delle malattie fungine.

Bruciature da sole

Un’altra causa di foglie di ortensia che diventano marroni è l’esposizione al sole caldo unita alla mancanza di umidità.

Mentre alcune ortensie amano stare in pieno sole, lo fanno solo se il loro terreno è mantenuto adeguatamente umido.

Il sole caldo unito alla disidratazione, alle foglie cadenti e all’imbrunimento.

Le ortensie che godono solo del sole parziale non dovrebbero essere tenute in pieno sole tutto il giorno. Le loro foglie appassiranno e diventeranno marroni anche con un’adeguata irrigazione.

Adriana Capasso
Nata a Napoli e laureata in Lettere. Convinta che prendersi cura degli esseri viventi, imparando a conoscerli sia, alla fine, prendersi cura di se stessi. Parlo delle piante, ovviamente.