Perché i Rami del Pothos restano corti?

La bellezza di questa pianta risiede nelle sue fronde che crescono lunghe e piene di foglie a forma di cuore: si tratta del Pothos.

Di origine tropicale, il Pothos è una pianta sempreverde che può essere coltivata come rampicante o “a cascata”, ossia con le sue liane che ricadono verso il basso.

Inoltre, è molto amata in quanto bastano davvero poche attenzioni per vederla crescere sana, verde e rigogliosa.

A volte, tuttavia, i suoi rami restano corti e, nonostante il passare del tempo, non crescono né si allungano. Quali sono le cause di questo problema e come fare per risolvere? Scopriamo insieme.

Scarsa umidità

Uno dei segreti per avere un pothos sempre in forma è tenerlo in un habitat dove il tasso di umidità sia abbastanza elevato.

Sono sempre felice di aiutarti ad avere finalmente il "Pollice Verde". Se vuoi ricevere i miei consigli di giardinaggio direttamente sul tuo WhatsApp puoi aggiungermi e fare questa procedura. Oppure puoi entrare nel nostro Gruppo Facebook dove puoi spiegarmi il TUO dubbio su fiori e piante... e non dimenticare di mettere una foto della tua pianta così capisco subito il problema! Ti Aspetto!

Ecco perché, di norma, questa pianta viene coltivata anche in bagno, dove l’umidità è più alta che nelle altre stanze della casa.

Quando c’è scarsa umidità, il pothos può entrare in uno stato di sofferenza: uno dei primi segni è proprio un arresto della crescita. In seguito, si aggiungono foglie macchiate o arricciate.

Per risolvere il problema, vi basterà spostare la pianta in un posto più adatto e dove il tasso di umidità sia più alto. In alternativa, ogni 4-5 giorni, spruzzate un po’ d’acqua sulle foglie con l’aiuto di un vaporizzatore.

Ecco alcuni consigli su come fornire al vostro pothos tutta l’umidità di cui ha bisogno.

Terriccio vecchio

Pur apparendo “esile“, il nostro pothos ha bisogno di un grande apporto di sostanze nutritive che trae proprio dal terreno.

Quando il terriccio non viene cambiato per molto tempo, le sostanze nutritive contenute in esso possono terminare e il pothos non ha più una fonte di sostentamento per crescere e svilupparsi.

Di conseguenza, le fronde restano più corte.

La soluzione? Rinvasate la pianta almeno una volta all’anno. Potete farlo, in realtà, in ogni stagione. L’ideale, però, è il periodo primaverile quando l’alzarsi delle temperature dà uno sprint di crescita alle nostre piante.

Nel rinvasare la pianta, non commettete errori, ma seguite le giuste indicazioni.

Acqua ristagnante

Se, invece, tenete il pothos in idrocoltura, ossia in acqua, una delle cause delle fronde troppo corte può essere l’acqua ristagnante.

Com’è ben risaputo, infatti, questa pianta cresce bene anche se coltivata in un vaso o una bottiglia piena d’acqua e non, dunque, in un vaso col terriccio.

Importante, però, è cambiare l’acqua nel vaso almeno una volta la settimana o ogni volta che questa vi sembra torbida o sporca.

Nel farlo, utilizzate sempre acqua tiepida: l’acqua troppo fredda o eccessivamente calda potrebbe causare uno shock termico e portare la pianta ad appassire.

Periodo freddo

Il pothos, soprattutto quando viene tenuto in casa, cresce in ogni periodo dell’anno e le sue fronde si allungano arrampicandosi su supporti, ringhiere, mensole o ricadono sempre più lunghe verso il basso.

Generalmente, però, le liane crescono più lentamente nel periodo autunnale e invernale quando le temperature sono più basse.

Provate a tenere il pothos a una temperatura sempre maggiore ai 10 °C e mai a una temperatura inferiore ai 5 °C. Sotto questa soglia, la pianta può ingiallire e seccare.

In primavera e in estate, invece, la crescita delle fronde è molto più veloce, a volte inarrestabile!

Per stimolare la crescita delle foglie, ci sono dei rimedi infallibili.

Attenzione: se la pianta smette di crescere e vi sembra sofferente, rivolgetevi al vostro fioraio o giardiniere di fiducia per avere il consiglio di un professionista.

Gianluca Grimaldi
Da sempre sono appassionato di fiori e piante, di giardinaggio e di tutto quello che è "verde". Credo che la parola "ecologia" sia sinonimo della parola "futuro".