Perché la Rhaphidophora o Monstera minima ha le foglie gialle

Le foglie bucate della Rhaphidophora tetrasperma ricordano molto uno dei suoi cugini, la Monstera deliciosa. Ma è una pianta completamente diversa che è molto popolare!

Questa bella pianta rampicante ha foglie fenestrate sorprendenti. A volte viene chiamata Mini monstera o Monstera minima in quanto assomiglia alla sua parente ma con foglie molto più piccole.

Sempreverde e rigogliosa, questa pianta tropicale è un ottimo candidato come pianta d’appartamento. E se vivi in un clima caldo, potresti convincerla a crescere anche all’aperto.

Tuttavia, può capitare che le foglie della tua Rhaphidophora potrebbero ingiallire per una serie di motivi.

Scopriamo insieme perché la Rhaphidophora o monstera minima ha le foglie gialle!

Annaffiature scorrette

La causa più comune di foglie ingiallite tra le piante di Rhaphidophora è un’annaffiatura scorretta che causa un’umidità del terreno impropria.

Innaffia la tua Rhaphidophora solo quando almeno i 3/4 del terreno nel vaso è asciutto. Fai attenzione ad innaffiare più frequentemente in estate perché il terreno si asciuga più velocemente.

In inverno, puoi lasciare che la tua pianta si asciughi un po’ di più tra un’annaffiatura e l’altra, ma assicurati di aumentare l’umidità con una nebulizzazione regolare delle foglie, un umidificatore o un sottovaso di ciottoli.

Quando innaffi la tua Rhaphidophora, assicurati di fornire abbastanza acqua in modo che l’acqua in eccesso scorra via dai fori di drenaggio sul fondo del vaso e nel sottovaso.

È estremamente importante eliminare l’acqua in eccesso nel sottovaso e non lasciare che la tua pianta venga a contatto con acqua stagnante.

La tua Rhaphidophora non risponderà bene ai “piedi bagnati”, il che fa marcire le radici e provocherà l’eventuale morte della pianta.

Livello di umidità

La bassa umidità intorno alla tua pianta di rhaphidophora e il terreno secco fanno cadere e ingiallire le foglie.

In più, la mancanza di umidità provoca anche bordi secchi e marroni sulle foglie, seguite poi da un ingiallimento della foglia intera.

Usa un umidificatore o metti il vaso su un sottovaso di ciottoli di argilla espansa umidi, in alternativa puoi vaporizzare spesso la tua pianta con uno spruzzino: dovrai farlo almeno una volta ogni due giorni.

Luce impropria

La Rhaphidophora tetrasperma crescerà meglio se esposta alla luce solare indiretta brillante.

Se invece esponi la tua pianta alla luce solare diretta per troppo tempo, le foglie possono bruciare e potresti notare foglie gialle o marroni.

Mentre le piante di Rhaphidophora tetrasperma o monstera minima possono adattarsi alle aree con scarsa illuminazione, bisogna dire però che la loro crescita rallenterà.

Se coltivi la pianta in condizioni di scarsa illuminazione, possono anche svilupparsi foglie gialle.

Attacco di parassiti

Una pianta di Rhaphidophora tetrasperma indebolita o stressata è più suscettibile alle infestazioni di insetti.

Gli insetti succhiatori di linfa come gli acari di ragno possono far seccare la tua pianta in modo rapido.

Questo problema si manifesta rapidamente con l’ingiallimento delle foglie della pianta.

Afidi, cocciniglie e acari si verificano frequentemente se coltivi in casa la tua pianta.

Se non vengono uccisi all’inizio, questi piccoli parassiti proliferano e si spostano lungo le parti nascoste delle foglie, in angoli e fessure.

Le bocche succhiatrici degli insetti esauriscono la tua pianta e accelerano l’ingiallimento, soprattutto se la tua pianta è già malsana a causa di scarsa illuminazione, carenza di nutrienti o umidità del suolo inadeguata.

Per eliminarli inizia a rimuoverne gran parte con un getto d’acqua, poi applica una miscela di sapone da bucato e acqua ripetendo l’azione finché non sono debellati.

Usa olio di neem per prevenire future infestazioni.

Un po’ di ingiallimento è naturale

La tua Rhaphidophora sta facendo nascere una nuova foglia?

Se c’è una nuova crescita sulla tua pianta e le foglie che iniziano ad ingiallire sono quelle più vecchie, in particolare quelle nella parte inferiore della pianta, questo ingiallimento è naturale.

La tua pianta perde le sue vecchie foglie e invia energia ad una nuova crescita.

Quindi se stai dando le giuste cure alla tua pianta, continua a farlo e goditi le sue foglie bucate!

Adriana Capasso
Nata a Napoli e laureata in Lettere. Convinta che prendersi cura degli esseri viventi, imparando a conoscerli sia, alla fine, prendersi cura di se stessi. Parlo delle piante, ovviamente.