Ecco come realizzare Mini-Serre fai da te per Talee

Le talee che ricaviamo dalla pianta madre hanno bisogno di condizioni specifiche per poter radicare.

Queste condizioni riguardano soprattutto tre fattori: luce, umidità e temperatura.

È possibile manipolare queste tre condizioni essenziali in modo semplice creando delle mini serre fai da te per ottenere risultati più che soddisfacenti, qualsiasi sia la pianta che vogliamo riprodurre.

Vediamo insieme in che modo ricreare un “effetto serra” con pochi e semplici passaggi.

Cos’è una serra?

Una serra è un ambiente costruito appositamente per dare alle piante un ambiente con caratteristiche e temperature simili a quelle che avrebbero nel loro ambiente naturale.

Sono sempre felice di aiutarti ad avere finalmente il "Pollice Verde". Se vuoi ricevere i miei consigli di giardinaggio direttamente sul tuo WhatsApp puoi aggiungermi e fare questa procedura. Oppure puoi entrare nel nostro Gruppo Facebook dove puoi spiegarmi il TUO dubbio su fiori e piante... e non dimenticare di mettere una foto della tua pianta così capisco subito il problema! Ti Aspetto!

In questo modo è possibile coltivare piante che crescono in un clima diverso da quello a disposizione in quella specifica area.

L’effetto serra” funziona così: la luce attraversa la copertura trasparente e il calore resta imprigionato all’interno, facendo innalzare la temperatura. In questo modo è possibile creare l’ambiente ideale per il tipo di piante che si intende coltivare.

Cosa occorre?

  • 3 Bicchieri in plastica da birra: sono quelli che acquistiamo per le feste ed essendo più alti ci permettono di avere il giusto spazio per inserirvi le talee;
  • Polvere radicante: non è indispensabile ma può dare una spinta notevole, soprattutto per quelle piante che sono difficili da riprodurre per talea;
  • Un taglierino o un paio di forbici;
  • Spugna per le composizioni, quella verde che spesso utilizzano i fiorai: possiamo anche usarne una che abbiamo in casa già usata poiché non perde la caratteristica di essere porosa e malleabile.
  • Nastro isolante, quello che utilizziamo per i fili elettrici;
  • Talee, di qualunque pianta vogliamo.

Procedimento

Ecco pochi e semplici passaggi per costruire delle piccole serre che puoi tenere anche in casa, e assicurarti che le talee radichino con successo.

Fase 1

Taglia un primo bicchiere a due dita dal bordo, ricavando un cerchio in plastica.

La parte ricavata dal taglio utilizzala come calco per ricavare dalla spugna un cerchio. Questo cerchio di spugna va forato: fai tanti fori per quante talee hai a disposizione.

Sarebbe meglio se facessi un solo foro così da inserire una sola talea in ogni serra.

Incastra nel cerchio di plastica la fetta di spugna.

Inserisci la talea nel buco della spugna e avrai una parte con le foglioline rimaste che esce da sopra e la base della talea che sporge da sotto.

Fase 2

A questo punto, con un secondo bicchiere, ricopri la parte superiore come a formare una cappa e fissala con del nastro isolante così da chiuderla ermeticamente.

Lascia passare dell’acqua attraverso la spugna per bagnare la capsula ottenuta e anche la spugna così da rendere l’ambiente umido.

Fase 3

Usa un terzo bicchiere per incastrarlo sotto alla parte inferiore della talea, quella che deve radicare.

Bagna la base della talea, intingila nella polvere radicante così che attacchi.

Inserisci dell’acqua nel terzo bicchiere e poi incastralo alla base, facendo in modo che l’acqua sfiori la base della talea.

Non immergerla totalmente in acqua o col tempo marcirà; l’acqua deve solo sfiorare appena la base della talea con l’ormone radicante.

La parte inferiore non va chiusa col nastro ma solo incastrata così da poter cambiare l’acqua all’occorrenza.

In quanto tempo radicano le Talee?

Lascia la piccola serra in un luogo luminoso e caldo, non al sole diretto, e in sole 2 settimane dovresti cominciare a notare le prime radici.

I bicchieri in plastica trasparente ti consentono di tenere sotto controllo la situazione: puoi vedere quando cambiare l’acqua nella parte inferiore, puoi capire se la parte superiore è umida e quindi bagnare la spugna nel caso volessi rendere l’ambiente superiore più umido.

Le tempistiche variano in base alla natura della talea scelta; alcune piante radicano più in fretta, altre hanno bisogno di più tempo.

Giuseppe Iozzi
Nato a Napoli. Psicologo, col pollice verde. Ascolto i pazienti per professione, parlo alle piante per passione.