Ficus lyrata: guida alla coltivazione

La pianta di Ficus lyrata è una popolare pianta da interno con foglie molto grandi, fortemente venate che crescono verso l’alto.

Queste piante sono originarie delle parti tropicali dell’Africa, dove prosperano in condizioni molto calde e umide.

Questo le rende in qualche modo impegnative per la coltivazione in casa, perché non è semplice riprodurre queste condizioni di umidità.

Tuttavia, sono piante resistenti che possono adattarsi ad un ambiente non perfetto per loro per un tempo abbastanza lungo. Inoltre, sono piante che crescono abbastanza velocemente.

Scopriamo insieme come coltivare la pianta di Ficus lyrata!

Caratteristiche

Troverai qui elencate le caratteristiche della pianta di Ficus lyrata, a partire dalle varietà più comuni e più conosciute, fino alle informazioni sulla fioritura.

Varietà

La specie principale è la classica Ficus lyrata, è la pianta di fico più comune coltivata come pianta d’appartamento.

Ma ci sono anche diverse cultivar disponibili, tra cui:

  • Ficus lyrata Baby: questa è una varietà nana che raggiunge solo pochi metri di altezza.
  • Ficus lyrata Compacta: questa varietà può raggiungere un’altezza di 1,5 metri e presenta foglie più piccole e più raggruppate rispetto alla specie principale.
  • Ficus lyrata Variegata: questa è una varietà rara con foglie vistose che sono colorate di verde e crema.

Esposizione

Le piante di ficus lyrata richiedono una luce brillante e indiretta per crescere e apparire al meglio.

La luce solare diretta può bruciare le foglie, in particolare l’esposizione al caldo sole pomeridiano.

E le piante tenute in condizioni di scarsa illuminazione non riusciranno a crescere rapidamente.

Fioritura

La pianta di ficus lyrata viene coltivata per le sue foglie decorative.

Proprio perché viene coltivata in casa, raramente fiorisce al di fuori della sua area di origine.

Il fiore è a spadice, ovvero simile a quello degli anthurium ma è circondato da una piccola spata (una foglia modificata che avvolge il fiore) bordeaux.

Coltivazione e cura

Vediamo insieme di quali cure ha bisogno la pianta di ficus lyrata per crescere sana e forte, a partire dal terreno di cui ha bisogno fino alle informazioni sulla potatura.

Terreno

Qualsiasi miscela per vasi per piante d’appartamento di qualità dovrebbe essere adatta per una pianta di ficus lyrata.

Assicurati che il terreno dreni bene, per evitare eventuali marciumi.

Quando innaffiare

La pianta di ficus lyrata ama una moderata quantità di umidità nel terreno.

Se la pianta non riceve abbastanza acqua, le sue foglie appassiranno e perderanno il loro colore verde brillante.

Mentre se riceve troppa acqua, la pianta potrebbe far cadere le foglie e soffrire di marciume radicale che alla fine può ucciderla.

Durante la stagione di crescita (dalla primavera all’autunno), innaffia il tuo ficus quando i primi centimetri del terreno sono asciutti.

La pianta di ficus lyrata ama l’umidità dell’ambiente. Se hai bisogno di aumentare l’umidità, nebulizza la tua pianta con acqua pulita ogni giorno.

Concime

Fertilizza la pianta di ficus lyrata durante la stagione di crescita con un fertilizzante ad alto contenuto di azoto, seguendo le istruzioni riportate sull’etichetta.

Sono disponibili fertilizzanti realizzati appositamente per i ficus lyrata.

In genere non devi concimare la tua pianta durante l’inverno.

Potatura

Poiché la pianta di ficus lyrata viene coltivata per la bellezza delle sue foglie, in genere non è prevista una vera e propria potatura regolare.

Tuttavia puoi tagliare quando è cresciuta troppo per i tuoi gusti oppure quando sono presenti parti malate o infestate.

Dovrai fare dei tagli puliti sulla tua pianta utilizzando un paio di forbici da giardinaggio affilate e pulite.

Quando poti ti consiglio anche di proteggere l’area intorno alla pianta con fogli di giornale, poiché qualsiasi taglio potrebbe trasudare una linfa appiccicosa sui pavimenti.

Non gettare via i ritagli sani, puoi sempre farli radicare e creare nuove piante.

Moltiplicazione

Per moltiplicare la pianta di ficus lyrata prendi un paio di cesoie pulite e affilate.

Fai un taglio ad angolo sul tronco della pianta e, se possibile, conta tre nodi (i punti sullo stelo da cui germogliano le foglie) tagliando un po’ più sotto al terzo nodo.

Puoi anche eseguire un taglio più lungo e ricavarne due o più tagli.

Le tue talee dovrebbero sviluppare un buon apparato radicale entro 1-2 mesi, a quel punto possono essere piantate in piccoli vasi.

Malattie e parassiti

Queste piante non hanno gravi problemi di parassiti o malattie, ma possono essere soggette a ragnetti e malattie batteriche o fungine.

Con questi problemi, potresti notare danni alle foglie, come macchie scure, nonché piccoli insetti sulle foglie.

Affronta il problema il prima possibile con un fungicida, un pesticida o un altro rimedio appropriato.

E assicurati che la tua pianta abbia un’adeguata circolazione d’aria e non si trovi in ​​condizioni eccessivamente umide, il che può aiutare a prevenire problemi futuri.

Adriana Capasso
Adriana Capasso
Nata a Napoli e laureata in Lettere. Convinta che prendersi cura degli esseri viventi, imparando a conoscerli sia, alla fine, prendersi cura di se stessi. Parlo delle piante, ovviamente.