Fittonia: come curare la pianta mosaico

La Fittonia è una pianta perenne sempreverde con foglie delicatamente venate di colore verde intenso. In genere viene coltivata come pianta d’appartamento.

A causa delle sue venature viene soprannominata la “pianta mosaico” o la “pianta nervosa” (letteralmente “piena di nervature”).

Il colore delle venature più comune è bianco, ma puoi anche trovare varietà con venature rosse, rosa e verdi. 

La pianta mosaico è una pianta rampicante a crescita bassa che si adatta perfettamente ai terrari o ai giardini nelle ampolle di vetro

Caratteristiche

Ecco un elenco delle principali caratteristiche relative alla pianta mosaico o fittonia.

Varietà

La specie più coltivata è la Fittonia albivensis, nello specifico “albivenis” significa letteralmente “con venature bianche”, in riferimento al colore delle nervature delle foglie di questa specie.

Il gruppo Verschaffelt delle Fittonia albivensis, ovvero la Fittonia per eccellenza, contiene molte cultivar che sono delle varietà ottenute artificialmente.

Tra queste:

  • la fittonia “argyroneura“: con venature di bianco argenteo
  • la fittonia “pearcei“: con venature rossastre

In genere sono molte le varietà ottenute in questo modo, ognuna con un colore diverso delle venature e, proprio in base a questo, sono identificate con soprannomi bizzarri.

Come la “Purple Vein“: invece delle solite venature bianche e rosa, questa fittonia ne ha di colore lavanda su foglie verde scuro.

Oppure la “Pink Star“: ha i margini arricciati di un verde intenso e le venature maculate di rosa chiaro.

Esposizione

Ora vediamo insieme tutti consigli utili sulla giusta esposizione della fittonia.

Essendo una pianta tropicale che cresce naturalmente all’ombra umida e luminosa delle foreste tropicali, questa pianta preferisce condizioni simili quando viene coltivata come pianta d’appartamento.

La pianta mosaico è sensibile alla luce solare diretta e soffrirà rapidamente di ustioni delle foglie, nel caso in cui venga esposta troppo al sole.

Questa pianta preferisce il sole luminoso e indiretto, mettila in una stanza luminosa la cui luce è filtrata da una tenda.

Coltivazione e cura

Per quanto bella sia, la fittonia è un po’ capricciosa e difficile da coltivare come pianta d’appartamento.

Richiede un’umidità molto elevata e costante, come quella che si trova in un terrario, potrai ricrearlo mettendo una campana di vetro sul tuo vasetto di fittonie.

Terreno

La fittonia cresce bene in un terriccio universale.

Il terreno dovrebbe trattenere un po’ di umidità ma dovrebbe anche drenare bene per evitare ristagni, il marciume delle radici è sempre dietro l’angolo.

Quando innaffiare?

A volte ci si può confondere sui momenti giusti per innaffiare la fittonia. Mantenere la pianta correttamente umida può essere una sfida.

La pianta mosaico tende a morire se viene lasciata seccare. Anche se si riprenderà rapidamente quando la innaffi, la fittonia risulterà indebolita.

All’altro estremo, ovvero se la bagni troppo la pianta di fittonia svilupperà foglie ingiallite e molli.

Quando concimare?

Durante la sua stagione di crescita, cioè nel periodo caldo (da maggio a settembre) puoi nutrire la tua pianta.

Concima ogni 2-3 settimane con una piccola dose di fertilizzante liquido per piante verdi diluito nell’acqua di annaffiatura.

Potatura

La pianta mosaico cresce rapidamente nelle giuste condizioni.

Tuttavia, se gli steli crescono con gambi troppo lunghi, puoi potare le punte in modo tale che manterrà una crescita piena e cespugliosa.

Rinvaso: ogni quanto?

Rinvasala tua Fittonia ogni due anni circa in primavera o all’inizio dell’estate.

Rinvasa utilizzando dei vasi di qualche centimetro più ampi, evita di usare vasi troppo alti per la tua fittonia, preferisce quelli bassi e larghi.

Utilizza sempre terriccio fresco quando rinvasi per evitare che il terreno si compatti e diventi troppo denso.

Moltiplicazione

Le piante mosaico si propagano dalle talee. Il periodo migliore è tarda primavera o all’inizio dell’estate.

Prendi un rametto di circa 10-15 centimetri e assicurati di includere almeno due nodi per ottenere un risultato migliore.

Una volta che hai messo in vaso il taglio in una miscela di terreno a base di torba, puoi aspettarti che le radici germoglino entro due o tre settimane.

Puoi mettere le talee anche in acqua se preferisci, radicheranno ugualmente e potrai seguire tutto il processo di propagazione.

Malattie e parassiti

Molti dei problemi associati alla Fittonia sono gli stessi che interessano altre piante d’appartamento tropicali:

  • Le foglie gialle sono il risultato di troppa acqua. Usa un vaso con fori di drenaggio per evitare che il terreno si inzuppi.
  • La caduta delle foglie è solitamente il risultato di basse temperature o correnti d’aria. Cerca di imitare le condizioni tropicali in cui questa specie cresce naturalmente.
  • Le foglie secche e raggrinzite di solito indicano che le piante non ricevono abbastanza umidità o ricevono troppo sole diretto.

Utilizza un umidificatore per ambienti in inverno quando i livelli di umidità possono diminuire a causa dei termosifoni oppure vaporizza le foglie.

I problemi degli insetti includono moscerini, cocciniglie o afidi.

Le infestazioni devono essere trattate immediatamente e bisogna tenere isolate le piante colpite per evitare che gli insetti si diffondano ad altre piante da interno.

Adriana Capasso
Nata a Napoli e laureata in Lettere. Convinta che prendersi cura degli esseri viventi, imparando a conoscerli sia, alla fine, prendersi cura di se stessi. Parlo delle piante, ovviamente.