Zamioculcas: tutti i consigli per coltivarla nel modo giusto

La Zamioculcas zamiifolia, chiamata anche semplicemente zamia, è una pianta perenne tropicale originaria dell’Africa orientale.

È diventata popolare in tutto il mondo grazie al fatto che si adatta a quasi tutte le condizioni.

La zamioculcas ha foglie lisce e lucide verde smeraldo che crescono su steli spessi e lunghi.

La zamia è una pianta d’appartamento che può crescere anche con poca luce e poca acqua. Più avanti troverai nello specifico tutti i consigli per coltivarla nel modo giusto.

Attenzione: un difetto della zamioculcas è che tutte le parti della pianta sono velenose. Tieni la pianta lontana da animali domestici e bambini.

Caratteristiche

La zamioculcas è una pianta quasi indistruttibile, perfetta in qualsiasi stanza della casa o dell’ufficio.

Vediamo insieme quali sono le sue caratteristiche, a partire dalle varietà conosciute.

Varietà

La zamioculcas, nei primi anni in cui ha iniziato ad spopolare, era conosciuta solo per una varietà.

Oggi ci sono nuove varietà:

  • Zamioculcas Raven: ha foglie nere che danno alla pianta un tocco in più. Le nuove foglie che spuntano sono inizialmente verde chiaro.
  • Zamioculcas “Zenzi”: le foglie sono più arricciate e raggruppate sulla parte superiore dello stelo. Questa varietà è un po’ difficile da trovare.
  • Zamioculcas nana o “Zamicro”: è più bassa della zamia normale, non supera i 50 centimetri di altezza.
  • Zamioculcas “Lucky classic”: le foglie sono più tondeggianti e meno appuntite.
  • Zamioculcas zamiifolia “Variegata”: ha foglie verdi variegate di bianco e giallo. La variegatura va via se non viene data alla pianta una luce adeguata.

Esposizione

La zamioculcas preferisce una luce brillante ma indiretta, ma può comunque sopravvivere in un luogo con poca illuminazione.

Questo è uno dei motivi principali per cui la zamia viene scelta per gli spazi interni senza finestre o per gli uffici.

Una cosa fondamentale da ricordare è che la zamioculcas non ama la luce solare diretta.

Troppa esposizione diretta al sole può bruciare le foglie o farle seccare. Se ciò accade, dovresti spostare la tua pianta in un luogo con più ombra finché le sue foglie non iniziano a ritornare del loro verde normale.

Evita le fonti di calore: i termosifoni rendono l’aria molto secca. Una pianta di zamioculcas preferisce l’umidità.

Fioritura

La zamioculcas è una pianta da fiore, ma molto raramente produce fiori, è raro soprattutto per quelle che vengono coltivate in casa.

Le piante di zamioculcas possono produrre piccoli fiori bianchi vicino alla base degli steli. Il fiore è quasi identico ai fiori di uno spatafillo.

In genere fiorisce in primavera, tra marzo e aprile.

Coltivazione e cura

Curare la zamioculcas è molto facile, basta seguire poche semplici regole, come lasciare asciugare il terreno tra un’annaffiatura e l’altra.

Ma vediamo nel dettaglio come coltivare la zamioculcas nel modo giusto.

Terreno

Qual è il terreno giusto per la mia zamioculcas?

Può andare bene la maggior parte delle miscele di terriccio per piante d’appartamento, basta che siano drenanti e che contengano perlite o sabbia.

Puoi anche creare tu la tua miscela, unendo il terriccio comune e gli inerti, ovvero perlite, sabbia, o altro che faccia scorrere via l’acqua di troppo più velocemente.

Ricorda sempre che sono importanti i fori di drenaggio sul fondo del vaso.

Quando innaffiare

Ma come capire quando la zamioculcas ha bisogno di acqua? Grazie ai suoi rizomi (il rizoma è un fusto sotterraneo quasi simile ad una radice, dove si accumulano sostanze di riserva per la pianta) molto spessi e carnosi, questa pianta è molto resistente alla siccità.

Per questo può sopportare anche poche annaffiature.

In generale, la zamioculcas dovrebbe essere innaffiata solo quando il terreno si asciuga completamente, di solito una volta a settimana o due, a seconda della stagione e della temperatura in casa.

Ma, se necessario, la zamioculcas può sopravvivere mesi senz’acqua, quindi è meglio saltare qualche annaffiatura piuttosto che innaffiare troppo la pianta.

Concime

In generale, le piante da appartamento vengono fertilizzate dalla primavera fino alla fine dell’estate.

In particolare, la zamioculcas non ha bisogno di essere concimata regolarmente per crescere.

Tuttavia, per mantenere la pianta in buona salute, puoi fertilizzare la tua zamioculcas con un fertilizzante per piante da interno diluito, per una o due volte durante la stagione di crescita, ovvero in primavera-estate.

Potatura

La zamioculcas non deve essere necessariamente potata, ma puoi farlo se la tua pianta è cresciuta troppo o se devi rimuovere le parti danneggiate della pianta.

Togli le foglie che diventano gialle vicino alla base dello stelo. Oppure, una volta che uno stelo è cresciuto molto di più di tutti gli altri steli, puoi tagliarlo per portarlo alla stessa altezza degli altri.

Il problema della potatura lo stelo dalla sua punta è che può sembrare strano esteticamente, quindi rimuoverlo completamente potrebbe essere l’opzione migliore.

Moltiplicazione

Le zamioculcas si propagano in due modi principali: per divisione e per talea.

  • La propagazione per divisione: è il modo più semplice per creare più piante di zamioculcas. Separa semplicemente i rizomi e pianta il rizoma che hai diviso in un vaso separato.
  • La propagazione per talea: taglia un pezzo dello stelo dalla tua zamia, deve avere almeno due foglie e una parte dello stelo. Piantala in una miscela di terreno drenante. Posiziona il vasetto in un punto caldo che riceva luce intensa (ma non diretta) per tutto il giorno. Questo metodo richiede più tempo della propagazione per divisione e potresti aspettare dai sei ai nove mesi prima che nuovi rizomi inizino a crescere.

Malattie e parassiti

Tra i problemi che può avere la tua zamioculcas ci sono parassiti o problemi causati da errori nella cura della pianta.

In particolare, questi sono i problemi più comuni:

  • Parassiti: gli afidi amano la linfa delle zamioculcas. Potresti avere un’infestazione di afidi se noti segni o macchie gialle sulla tua pianta. Gli afidi si confondono spesso con le foglie, quindi dovresti osservare le foglie più da vicino, soprattutto perché in genere si nascondono sotto le foglie stesse. Puoi rimuovere la maggior parte dei parassiti strofinando le foglie con un sapone delicato e acqua calda.
  • Problemi nella coltivazione: come ho accennato prima, la causa più comune di morte della zamioculcas è l’annaffiatura eccessiva. Lascia asciugare almeno i primi 3-4 centimetri del terreno prima di innaffiare di nuovo. Se le foglie iniziano a diventare gialle e a cadere, è probabile che tu abbia dato troppa acqua alla zamioculcas.

Inoltre, ricorda che questa pianta cresce lentamente. Potrebbero volerci alcuni anni prima che la tua pianta cresca di qualche metro.

Il modo migliore per aiutare la crescita della tua zamioculcas è dare alla pianta tutto quello di cui ha bisogno per quanto riguarda luce, acqua e giuste temperature.

La zamioculcas è una delle piante d’appartamento più semplici da coltivare, ma non è l’unica che richiede poche cure, dai un’occhiata a queste altre piante da interno:

Adriana Capasso
Adriana Capasso
Nata a Napoli e laureata in Lettere. Convinta che prendersi cura degli esseri viventi, imparando a conoscerli sia, alla fine, prendersi cura di se stessi. Parlo delle piante, ovviamente.