Come moltiplicare il Ficus lyrata

Il ficus lyrata è una pianta d’appartamento maestosa e decorativa.

Cresce molto in altezza e spesso dovrai potarla, proprio per evitare di buttare via gli steli, potrai decidere di usarli per creare una nuova pianta.

La moltiplicazione del ficus lyrata avviene sia in acqua che nel terreno ma vedremo se è possibile moltiplicarla con una foglia.

Scopriamolo insieme!

Moltiplicazione in acqua

La moltiplicazione in acqua è il modo più semplice per propagare un ficus lyrata.

Avrai bisogno di un paio di cesoie e un barattolo d’acqua. Per la propagazione in acqua, è meglio usare una piccola sezione di pianta lunga 15 cm o poco meno.

Mentre le radici si sviluppano, bisogna evitare che la pianta usi energia per mantenere in vita così tante foglie lungo lo stelo.

Questo è il motivo per cui alcune persone tagliano le foglie a metà, per ridurre l’energia utilizzata dalla pianta.

Taglia una piccola sezione di gambo con un taglio diagonale, assicurandoti che ci siano 3-5 cm di gambo nudo nella parte inferiore.

Quindi posiziona il taglio in un barattolo di acqua a temperatura ambiente. L’acqua del rubinetto va bene. L’acqua non ha bisogno di essere distillata o purificata.

Assicurati che nessuna parte delle foglie della talea sia immersa nell’acqua, altrimenti marciranno. Solo lo stelo dovrebbe toccare l’acqua.

Metti il ​​barattolo in una posizione calda e ben illuminata, come un davanzale vicino ad una finestra.

Tieni d’occhio il barattolo per assicurarti che l’acqua non evapori ed esponga il gambo. Alcuni consigliano di cambiare l’acqua ogni pochi giorni, tuttavia puoi farlo anche solo una volta a settimana.

Entro 1-2 settimane, dovresti iniziare a vedere piccoli puntini bianchi apparire verso la base dello stelo. Questi alla fine cresceranno in radici.

Potrebbero essere necessarie 2-6 settimane per far crescere abbastanza radici per piantare la talea.

Quando ci sono abbastanza radici, pianta la talea in un piccolo vaso. Mantieni il terreno umido, solo per le prime settimane.

Moltiplicazione nel terreno

La moltiplicazione nel terreno è simile ai passaggi precedenti, tranne per il fatto che invece di mettere la talea in acqua, andrà direttamente nel terreno.

Questo metodo è un po’ più complicato, poiché dovrai assicurarti che il terreno rimanga umido mentre si stanno formando nuove radici.

Con la moltiplicazione nel terreno non sarai in grado di vedere le radici mentre si formano, ma non dovrai nemmeno preoccuparti di trasferire il taglio fino a quando non crescerà fuori dal vaso.

Prendi una talea di gambo e fai un taglio diagonale, con un paio di cesoie affilate.

Metti l’estremità della talea in un vaso con un foro che avrai ricavato con una matita. Fai in modo che 2-5 cm di gambo siano sotto il terreno.

Assicurati che nessuna parte delle foglie tocchi il terreno, poiché le farà marcire.

Innaffia leggermente e mantieni il terreno umido fino a quando la pianta non si è stabilizzata.

Dopo circa un mese, prova a muovere delicatamente il taglio. Sarai in grado di dire che si stanno formando le radici se oppone resistenza.

Posso moltiplicarlo da una foglia?

Mentre alcuni giurano di essere stati in grado di far crescere un ficus lyrata da una singola foglia, la scienza ci dice che abbiamo bisogno dello stelo della pianta affinché la moltiplicazione abbia successo.

Una singola foglia spesso metterà radici quando viene posta in acqua, ma è altamente improbabile che si formi una nuova crescita dalla foglia.

Un altro problema con questo metodo è che in realtà non c’è nessun nodo da cui può germogliare la nuova crescita.

Quando una singola foglia viene tagliata per essere “propagata”, non ci sono gemme dormienti sul picciolo che possono crescere in una nuova pianta.

Adriana Capasso
Nata a Napoli e laureata in Lettere. Convinta che prendersi cura degli esseri viventi, imparando a conoscerli sia, alla fine, prendersi cura di se stessi. Parlo delle piante, ovviamente.