Conosci la semina con il Metodo Scottex? Ecco come si fa passo passo

Se hai mai coltivato i semi saprai che il segreto per la buona riuscita della semina è mantenerli umidi in modo costante.

Anche se solo per una volta dimentichi di inumidire i semi, potrebbero seccarsi i nuovi germogli e potresti compromettere la riuscita del processo.

Per questo, un metodo infallibile ed estremamente semplice per far germinare i semi è usare lo scottex, della semplice carta assorbente.

Vediamo insieme come far germogliare i semi con il metodo scottex passo passo!

Prepara i semi

Che tu voglia coltivare nuove piante di peperoncino, di erbe aromatiche o di altre nuove piantine, la prima cosa da fare è, ovviamente, procurarti i semi.

Ti aspetto nel nostro Gruppo Facebook dove puoi spiegarmi il TUO dubbio su fiori e piante... e non dimenticare di mettere una foto della tua pianta così capisco subito il problema! Ti Aspetto!

Fai in modo da avere tutti i semi pronti, magari in un bicchierino, poiché con il metodo che andremo a vedere dovrai posizionarli ben distanziati uno alla volta.

Vediamo qual è il prossimo passaggio per far germinare le tue piantine!

Usa la carta assorbente

Arrivati a questo punto, prepara un contenitore (anche di quelli in plastica che hai in cucina) grande in base a quanti semi dovrai far germogliare.

Prendi 3-4 strappi di carta assorbente: dovrai formare uno strato spesso, dunque se la carta assorbente è molto sottile usa qualche strappo in più. Tieni conto del fatto che si appiattirà non appena la bagnerai.

Una volta sovrapposti gli strappi, posizionali sulla base del contenitore e con uno spruzzino vaporizza fino ad inumidire completamente la carta.

È importante usare lo spruzzino perché riesci a regolarti meglio con l’acqua e non c’è il rischio di formare un ambiente troppo zuppo che attirerà la muffa.

Tieni cura dei semi

È il momento di posizionare i tuoi semi uno per volta sulla carta assorbente umida. Distanziali di almeno 1 cm in modo che quando le radici germoglieranno non saranno troppo affollati.

Se hai il coperchio del contenitore a questo punto potrai posizionarlo su senza chiuderlo ermeticamente.

In questo modo formerai un microclima umido poiché l’acqua che man mano evaporerà dalla carta assorbente non fuoriuscirà dal contenitore ma ricadrà sui semi mantenendoli umidi in modo uniforme.

Ogni 2-3 giorni apri il contenitore e fai aerare un po’ per scongiurare la formazione di eventuali muffe.

In più, dovrai cercare di non far asciugare mai completamente i fogli di carta scottex, vaporizzali ogni 2 giorni con uno spruzzino per evitare di spostare i semi con un getto d’acqua troppo forte,

Adriana Capasso
Nata a Napoli e laureata in Lettere. Convinta che prendersi cura degli esseri viventi, imparando a conoscerli sia, alla fine, prendersi cura di se stessi. Parlo delle piante, ovviamente.