Zenzero: usi e caratteristiche

Lo zenzero (Zingiber officinale) è una pianta officinale il cui rizoma, ovvero la radice di zenzero, è molto utilizzato come spezia o come medicina popolare.

È una pianta erbacea perenne che se lasciata crescere, avrà dei fiori con petali giallo chiaro.

Lo zenzero viene utilizzato maggiormente per la sua radice, quindi vediamo insieme quali sono gli usi più comuni e soprattutto, le sue caratteristiche.

Caratteristiche

Lo zenzero appartiene alla famiglia delle Zingiberaceae, che comprende anche la curcuma (Curcuma longa).

I rizomi e le foglie venivano (e vengono tutt’ora) usati per aromatizzare i cibi o venivano consumati direttamente.

Infatti, devi sapere che anche le foglie che nascono dalle radici di zenzero hanno un profumo particolare, ma col tempo si è diffuso di più solo l’uso della radice.

Origini

La testimonianza più antica dell’uso dello zenzero risale all’antichità. Questa spezia era usata anche dagli antichi greci e romani.

Lo zenzero è una pianta che proviene dal sud-est asiatico e, scoperte le sue proprietà, fu trasportato anche in altre regioni del mondo.

Infatti, questa è una delle prime piante aromatiche ad essere stata esportata dall’Asia, arrivando in Europa con il commercio delle spezie.

Inoltre, lo zenzero aveva un significato religioso tra i popoli del sud-est asiatico. Infatti veniva usato nei rituali per la guarigione e per chiedere protezione dagli spiriti.

Usi dello zenzero

Lo zenzero è una spezia molto popolare usata in tutto il mondo. Gli usi che si fanno di questa spezia sono tantissimi.

Si usa per aromatizzare i cibi o come pianta medicinale e, proprio per questo motivo, la richiesta di zenzero in tutto il mondo è stata sempre costante nei secoli.

Lo zenzero può essere utilizzato per tanti alimenti diversi: come spezia nelle verdure, nelle caramelle, nella soda, nei sottaceti sottaceti e addirittura negli alcolici.

I rizomi di zenzero sono succosi e carnosi e hanno un gusto molto delicato. Possono essere immersi in acqua bollente per preparare una tisana profumata.

Il succo delle radici di zenzero è spesso usato come condimento nelle ricette indiane dell’Asia meridionale per aromatizzare piatti come frutti di mare, carne e piatti vegetariani.

La radice di zenzero secca in polvere viene tipicamente utilizzata come aromatizzante per ricette come pan di zenzero, biscotti o bevande.

Lo zenzero fresco può essere sbucciato prima di mangiare. Se vuoi conservarlo a lungo termine, lo zenzero può essere messo in un sacchetto di plastica e messo in frigo o congelato.

Adriana Capasso
Adriana Capasso
Nata a Napoli e laureata in Lettere. Convinta che prendersi cura degli esseri viventi, imparando a conoscerli sia, alla fine, prendersi cura di se stessi. Parlo delle piante, ovviamente.