Sai come steccare correttamente un’Orchidea?

L’orchidea phalaenopsis è una delle piante da fiore più popolari nelle nostre case, e per una buona ragione.

Fioriscono per mesi e rifioriranno anno dopo anno se curate correttamente. Ma quando la tua orchidea invia un nuovo stelo di fiori, è importante prendersene cura correttamente per assicurarti di ottenere le fioriture più spettacolari.

Una delle cose più importanti da fare è steccare correttamente lo stelo nuovo che sta crescendo per modellare e proteggere le fioriture in via di sviluppo.

Vediamo insieme come modellare e aggiungere un supporto agli steli nuovi della tua orchidea!

Crescita del nuovo stelo

Una volta che vedi svilupparsi uno stelo fiorifero, puoi semplicemente guardare e aspettare fino a quando non raggiunge i 5-6 cm di lunghezza.

Normalmente ci vorranno alcune settimane dalla comparsa per raggiungere questa dimensione. A questo punto, è il momento di valutare se mettere o no i supporti per gli steli.

Quando lo stelo dell’orchidea raggiunge una lunghezza di almeno 6-7 cm, è un buon momento per iniziare ad aggiungere i supporti.

Sono sempre felice di aiutarti ad avere finalmente il "Pollice Verde". Se vuoi ricevere i miei consigli di giardinaggio direttamente sul tuo WhatsApp puoi aggiungermi e fare questa procedura. Oppure puoi entrare nel nostro Gruppo Facebook dove puoi spiegarmi il TUO dubbio su fiori e piante... e non dimenticare di mettere una foto della tua pianta così capisco subito il problema! Ti Aspetto!

Prepara i supporti

Avrai bisogno di una stecca da inserire nel terreno di coltura e di alcune clip o fascette per legare lo stelo al supporto. I supporti dell’anno precedente andranno più che bene e possono essere utilizzati.

Se non ne hai, puoi usare uno spiedino di legno che sia più spesso del solito.
Inserisci il paletto nel terreno di coltura sullo stesso lato del vaso in cui si trova lo stelo del fiore.

Inserisci il paletto in modo da evitare di danneggiare le radici. Se incontri una radice, ruota leggermente il paletto e entra con un’angolazione leggermente diversa. Non forzare mai il paletto o potresti danneggiare una radice.

Una volta che il paletto è saldamente in posizione, puoi usare una clip o una fascetta per legare lo stelo in crescita al paletto.

Tieni presente che il nuovo stelo di fiori è flessibile, ma molto delicato. Fai attenzione a non danneggiarlo o romperlo poiché non si riprenderà dai danni.

Dopo che lo stelo del fiore è cresciuto, si indurisce e diventa molto più resistente ai danni.

Attacca le clip

A questo punto puoi attaccare la prima clip. Metti la clip appena sopra o sotto il primo nodo sullo stelo.

Lo stelo del fiore a volte può produrre una ramificazione secondaria da uno di questi nodi, quindi cerca di evitare di attaccare clip ai nodi in quanto potrebbe causare danni o impedire ad un secondo stelo di formarsi.

Modella lo stelo man mano che cresce

Ogni volta che lo stelo del fiore cresce di altri pochi centimetri, attacca un’altra clip per fissare lo stelo del fiore al paletto.

Cerca di far crescere lo stelo del fiore verticalmente.

Una volta che la spiga del fiore si è sviluppata a sufficienza, inizierà a sviluppare i boccioli. È una buona idea posizionare l’ultima clip circa 2 cm sotto il primo bocciolo sulla punta del fiore.

Dopo questo, puoi lasciare che la punta del fiore si curvi delicatamente, per produrre un bellissimo arco di fiori.

Un punto importante da notare è mantenere la tua orchidea nello stesso orientamento in relazione alla sua fonte di luce.

Ciò farà sbocciare i fiori con lo stesso orientamento, in linea. Se sposti l’orchidea ripetutamente in questa fase, i boccioli cercheranno costantemente di riadattarsi e avrai fiori con una varietà di orientamenti diversi, il che tende a non essere esteticamente gradevole.

Una volta che tutti i fiori si sono aperti, puoi spostare la tua orchidea come desideri, poiché la posizione dei fiori non cambierà dopo questa fase.

È una radice o uno stelo di orchidea?

Le orchidee Phalaenopsis produrranno un numero crescente di radici aeree nel tempo e queste si alzeranno dal terreno di coltura e si riverseranno fuori dal vaso.

È facile scambiare una nuova radice aerea per uno stelo di fiori finché non ne hai visti alcuni per sapere che aspetto hanno.

Le radici dell’orchidea hanno punte verdi e arrotondate, ma sono tipicamente di colore grigio argenteo lungo la loro lunghezza.

Gli steli fioriferi dell’orchidea sono generalmente di colore verde lungo la loro lunghezza e compaiono tra le foglie dell’orchidea, piuttosto che derivare dal mezzo di invasatura o dalla base dello stelo.

La punta di uno stelo fiorifero avrà anche un aspetto più piatto e irregolare.

Non preoccuparti troppo in entrambi i casi, poiché puoi osservare e aspettare, per vedere cosa si sviluppa. Lo stelo fiorifero dovrebbe diventare più facile da identificare man mano che la lunghezza aumenta a 5-6 cm.

Adriana Capasso
Nata a Napoli e laureata in Lettere. Convinta che prendersi cura degli esseri viventi, imparando a conoscerli sia, alla fine, prendersi cura di se stessi. Parlo delle piante, ovviamente.