Come creare una pianta di limone dal seme

L’albero di limone è solo uno degli alberi da frutto più facili da coltivare in casa.

Tutto ciò di cui ha bisogno è un angolo soleggiato, il terreno giusto e molta pazienza.

Tuttavia, devi tener conto di alcune cose importanti prima di iniziare a coltivare la tua pianta.

Quello che devi sapere è che possono passare alcuni anni prima che un albero di limone fiorisca e produca frutti, ma vale la pena aspettare.

Niente ti ripaga come la soddisfazione di usare i limoni coltivati ​​a casa tua.

Questo articolo è una guida passo passo per aiutarti a creare un albero di limone dal seme.

Prima di iniziare

Per prima cosa, ti dirò tutto quello che serve per assicurarti che i semi di limone germoglino e diano vita ad una pianta sana.

Cosa ti serve

Per creare una pianta di limone da seme ti serviranno:

  • Un limone, ti consiglio un limone biologico che abbia subito meno trattamenti con pesticidi o fertilizzanti chimici
  • Un sacchetto e un paio di strappi di carta assorbente
  • Terriccio per agrumi o semplicemente una miscela di torba e perlite
  • Vasetti con un diametro di almeno 7-8 cm

Avrai anche bisogno di un luogo caldo e ombreggiato per far germogliare i semi di limone e di un luogo soleggiato per far crescere le piantine di limone una volta che sono germogliate.

Questo che sto per spiegarti è il metodo della carta assorbente, di sicuro quello più semplice ed efficace.

Procedimento

Vediamo passo passo qual è il procedimento da seguire per creare delle piante di limone da seme.

Fase 1: preparare i semi

Taglia il limone a metà e raccogli i semi più carnosi. Tieni presente che alcuni semi potrebbero non germogliare, quindi meglio usarne più di uno.

Pulisci i semi, sciacquali con acqua tiepida e asciugali con carta assorbente.

Rimuovi la buccia bianca dai semi, tieni presente che non è un passaggio necessario ma farlo accelera la germinazione (ovvero il momento in cui spuntano le radici dal seme).

Se togli il rivestimento bianco dei semi, infatti, il piccolo germoglio non deve utilizzare energia in più per forare la buccia del seme. Fai attenzione, però, a non tagliare i semi durante questa operazione.

Metti i semi a circa due centimetri di distanza l’uno dall’altro su un pezzo di carta assorbente e coprili con cura con un altro tovagliolo di carta.

Con uno spruzzino pieno d’acqua, vaporizza la carta assorbente finché non è bagnata (non zuppa). Quindi, chiudi tutto in un sacchetto di plastica.

Va bene lasciare un po’ d’aria all’interno del sacchetto, poiché i semi hanno bisogno di umidità, calore e aria per germogliare.

Fase 2: aspettare la germinazione

In questa fase, devi solo aspettare che l’umidità all’interno del sacchetto faccia il suo dovere.

Ti consiglio di mettere il sacchetto in un luogo caldo e ombreggiato. I tuoi semi di limone non hanno bisogno di luce in questa fase, ma hanno bisogno di molto calore e umidità.

Tieni i semi lontani dal freddo o dagli spifferi in casa, in questo modo acceleri la crescita delle radici.

Dopo circa 2 settimane o più, quando le radici saranno cresciute di almeno due o tre centimetri, i semi sono pronti per essere piantati nel terreno.

Fase 3: preparare i vasi

Circa un mese dopo che i tuoi semi di limone avranno fatto spuntare le radici, cresciute di qualche centimetro, è il momento di preparare i vasi.

Prepara il terreno e un vaso per ogni piantina (ogni seme corrisponde ad una piantina). I vasi dovrebbero avere un diametro di almeno 7-8 centimetri.

Il terriccio ideale è una miscela fatta apposta per gli agrumi ma non preoccuparti, puoi creare la tua miscela, utilizzando della comune torba con della perlite.

Togli con attenzione i semini germogliati dal tovagliolo di carta e pianta le piantine a una profondità di circa 2 centimetri.

Copri le nuove piantine, picchiettando delicatamente il terreno. Non premere troppo o potresti rovinare le radici.

Innaffia il terreno per mantenerlo sempre umido, fino a quando non compaiono 4-5 foglie su ogni pianta.

Durante questa fase, sposta gradualmente le piante vicino ad una finestra luminosa della tua casa.

Il punto ideale per una pianta di limone è di fronte a una finestra esposta a sud per avere la massima esposizione alla luce del sole.

Attenzione però a non bruciare le foglie. Troppo sole diretto potrebbe danneggiare le foglie ancora molto giovani.

Continua a curare la tua nuova pianta di limone dandole abbastanza luce e soprattutto acqua.

Non lasciare asciugare mai completamente il terreno nel vaso, questo sicuramente ucciderà la tua pianta poiché gli alberi di limone sono piante tropicali e amano l’umidità.

Adriana Capasso
Nata a Napoli e laureata in Lettere. Convinta che prendersi cura degli esseri viventi, imparando a conoscerli sia, alla fine, prendersi cura di se stessi. Parlo delle piante, ovviamente.