Se la Schefflera mostra questi 3 segni sulle Foglie sta soffrendo per il Freddo

La schefflera se deturpata dal freddo mostra dei segni specifici sulle foglie.

Sta a noi riconoscerli e fare in modo di evitarle quelle temperature drastiche che possono danneggiarla.

Ti mostro quali segni possono avere a che fare con una sofferenza per le temperature drastiche e come intervenire.

Foglie molli

I tessuti vegetali della foglia della schefflera possono cominciare a rammollirsi e ad abbassarsi perdendo il loro vigore e le foglie la loro proverbiale forma ed estensione, a cause delle basse temperature che potrebbero congelare la linfa vitale.

Questo è un danno davvero difficile da sopportare per la schefflera che non vedrà la ripresa di quelle stesse foglie ormai necrotiche.

Foglie annerite

Non si tratta di secchezza, ma le macchie nere sono vere e proprie macchie necrotiche di tessuti ormai morti.

Il gelo ha condizionato la distribuzione della linfa vitale che non raggiunge più alcune parti, quelle estreme delle foglie, lungo i bordi.

Pota le parti annerite poiché non torneranno più come prima e potranno solo ospitare malattie o parassiti.

Foglie che cadono

La pianta che deve sopportare le basse temperature ce la mette tutta e prova a ridistribuire le proprie energie per quelle parti vitali, quindi radici e fusto.

Anche la foglia è vitale ma può ridurne la quantità anche se ne va della sua respirazione.

Se non ha parti ancora danneggiate sei ancor in tempo per metterla al sicuro, non spostandola in un ambiente che abbia una temperatura eccessivamente diversa o potresti causarle un ulteriore shock.

Fai in modo che lo spostamento sia graduale, in ambienti che variano la temperatura di alcuni gradi di volta in volta.

Come proteggerla

Essendo una pianta tropicale tollera poco i drastici cambi di temperatura e le gelate invernali.

Per questo motivo devi necessariamente proteggerla dal freddo e fare in modo che, se la temperatura in inverno, qualora coltivassi la tua pianta all’esterno, scendesse sotto i 13° devi necessariamente proteggerla dal freddo.

Puoi ridurre le innaffiature in inverno così da evitare che durante la notte le radici possano congelare.

Puoi addossare la pianta ad una parete così da proteggerla da correnti fredde che non fanno altro che danneggiare lo splendido fogliame ad ombrello.

Nelle notti in cui sono previste delle gelate devi necessariamente coprire la schefflera con un telo di nylon per poi scoprire la schefflera al mattino seguente per fare in modo che possa godere della luce brillante di cui ha bisogno.


Photo Credits:

Le immagini presenti in questo articolo sono di proprietà di Meraki s.r.l.s.

Giuseppe Iozzi
Giuseppe Iozzi
Nato a Napoli. Psicologo, col pollice verde. Ascolto i pazienti per professione, parlo alle piante per passione.