Schefflera: come coltivare la pianta che purifica l’aria in casa?

La Schefflera è un genere di piante tropicali che include due specie che sono considerate meravigliose piante d’appartamento.

Le piante di Schefflera sono piante a crescita rapida, soprattutto se piantate all’aperto, dove possono aggiungere 1 metro di crescita ogni anno.

Le piante da interno crescono più lentamente, ma questo non è un problema, anzi la pianta donerà comunque un effetto tropicale alla tua casa e in più purificherà anche l’aria dei tuoi ambienti.

Scopriamo insieme come coltivare la Schefflera, la pianta che purifica l’aria in casa!

Caratteristiche

Troverai qui elencate le caratteristiche della schefflera, a partire dalle varietà più comuni e più conosciute, fino alle informazioni sulla fioritura.

Varietà

La varietà più grande è la Schefflera actinophylla (a volte chiamata pianta ombrello) presenta foglie verdi lunghe, lucenti e ovali che pendono con grazia da un gambo centrale, simile ad un ombrello.

La Schefflera arboricola invece (a volte chiamata Schefflera nana) presenta foglie più piccole e lucide, a volte con variegature color crema. A parte le dimensioni più piccole, è molto simile alla parente più grande.

Esposizione

La Schefflera preferisce la luce brillante e indiretta. In estate, sposta le piante in vaso all’esterno dove riceveranno una luce intensa ma non il sole diretto, ad esempio sotto una copertura per il patio.

Una pianta di Schefflera che diventa rada o cresce allungata potrebbe non ricevere abbastanza luce. Non posizionare mai una pianta di Schefflera in pieno sole diretto perché il sole intenso può bruciare le foglie.

Essendo una pianta tropicale, la Schefflera richiede umidità e temperature tropicali piuttosto elevate.

Non esporre queste piante a correnti d’aria o bocchette di riscaldamento.

Una Schefflera che non viene innaffiata abbastanza inizierà a far cadere le foglie rapidamente, quindi prendi sul serio la caduta delle foglie e correggi il problema se si verifica.

Se la pianta perde tutte le foglie, puoi tentare di salvarla spostandola all’aperto in primavera e annaffiando in modo uniforme la zolla di terreno in vaso..

Fioritura

Le piante di Schefflera nei climi più freddi, vengono coltivate al chiuso per la maggior parte dell’anno e possono essere portate all’aperto per i mesi più caldi.

All’interno, prospereranno insieme ad altre piante tropicali ma devi sapere che è improbabile che questa pianta fiorisca all’interno. In genere devono essere coltivate all’aperto per mostrare il loro spettacolo di lunghi fiori simili a tentacoli rossi, bianchi o rosa.

Il periodo di fioritura è in estate se coltivi la pianta in giardino.

Coltivazione e cura

Vediamo insieme di quali cure ha bisogno la schefflera per crescere sana e forte, a partire dal terreno di cui ha bisogno fino alle informazioni sulla potatura.

Terreno

Pianta la Schefflera in un terreno ricco e sciolto (ovvero che non sia troppo compatto) aggiungendo anche una parte di compost se la pianti in giardino.

Un terreno sabbioso e drenante con un pH leggermente acido è l’ideale. Evita di piantare in un luogo all’aperto dove il terreno diventa troppo umido o impregnato d’acqua.

Quando innaffiare

Innaffia la tua schefflera una volta a settimana durante la stagione di crescita (primavera-estate) e vaporizza frequentemente le foglie per fornire l’umidità di cui ha bisogno la pianta.

Puoi aspettare che il terreno nel vaso si asciughi e poi innaffiare bagnando la zolla in modo uniforme quando innaffi.

Riduci la frequenza di annaffiatura durante l’inverno. Le foglie gialle e che iniziano a cadere sono un segno di annaffiature scorrette, assicurati di dare solo l’acqua di cui ha bisogno la pianta.

Concime

Nutri le piante di Schefflera 1 volta a settimana durante la stagione di crescita con fertilizzante liquido o inserisci nel terreno dei bastoncini fertilizzanti a lenta cessione.

Le piante di schefflera hanno bisogno di nutrimento, dunque trarranno beneficio dai nutrienti che fornirai loro.

Potatura

Potrebbe essere necessario potare la tua Schefflera di tanto in tanto, soprattutto se non riceve abbastanza luce perché in questo caso tende a crescere allungando gli steli alla ricerca della luce e perde il suo aspetto cespuglioso.

Taglia ciò che ritieni sia troppo cresciuto o steli che appaiono allungati. Le piante d’appartamento di Schefflera ricrescono rapidamente dalla potatura e ricompenseranno i tuoi sforzi.

Il risultato sarà alla fine una pianta più piena e rigogliosa.

Moltiplicazione

Nelle giuste condizioni, Schefflera può essere moltiplicata per talea. Taglia una sezione di 15 cm di gambo con un angolo di 45 gradi e rimuovi tutte le foglie tranne quattro o cinque nella parte superiore dello stelo.

Immergi l’estremità tagliata nell’ormone radicante (facoltativo), quindi pianta l’estremità tagliata in un contenitore pieno di terriccio.

Copri il vaso con un sacchetto di plastica non fissato per trattenere l’umidità, quindi posiziona il vaso verso una luce indiretta brillante.

Controlla il vaso ogni giorno per assicurarti che il terreno rimanga umido, annaffiando quando necessario.

Dopo circa un mese, se si sono formate buone radici, puoi rimuovere il sacchetto e continuare a far crescere la nuova pianta. Se le radici non si formano, scartala e riprova con una nuova talea.

Malattie e parassiti

Le Schefflera non sono piante difficili da coltivare se ricevono molta luce indiretta, calore e umidità.

Al chiuso, le piante di Schefflera sono soggette a problemi con gli afidi, che lasciano una melata che porta alla muffa fuligginosa; tratta gli afidi con una miscela di sapone insetticida.

All’aperto, la pianta è suscettibile a diversi parassiti, tra cui cocciniglie e acari.

Significato

Dove mettere la Schefflera?

La schefflera può essere coltivata sia all’esterno che in casa. Se la stai coltivando in casa assicurati che abbia abbastanza luce durante il giorno: un luogo vicino ad una finestra esposta a sud è l’ideale.

Come moltiplicare la Schefflera?

La schefflera può essere moltiplicata per talea. Taglia un gambo di 15 cm e rimuovi le foglie inferiori. Metti la talea in terreno tenuto costantemente umido e posiziona un sacchetto di plastica sul vaso. Se la talea oppone resistenza quando provi a tirarla delicatamente verso l’alto, vuol dire che le radici sono cresciute.

Quanto costa una Schefflera?

Una schefflera matura, ovvero alta almeno 1 metro o più, può costare dai 25 ai 40 euro. Se acquisti una pianta più giovane, potrai risparmiare qualche decina di euro trovandola anche a 12-15 euro.

Quando trapiantare la Schefflera?

Se hai moltiplicato per talea la tua schefflera, dovrai assicurarti che le radici siano cresciute abbastanza per poterla trapiantare in un nuovo vaso. In genere dopo un paio di mesi dovresti trapiantarla in un vaso di almeno 2 cm di diametro più grande.

Come rinvasare la Schefflera?

Rinvasa le piante di schefflera una volta all’anno o semplicemente quando le radici sono cresciute troppo per il vaso attuale. Rimuovi la pianta dal vaso con tutta la zolla di terreno facendoti aiutare nel caso la pianta sia molto alta. Rinvasa in un vaso più grande in cui avrai aggiunto del terreno fresco.

Adriana Capasso
Nata a Napoli e laureata in Lettere. Convinta che prendersi cura degli esseri viventi, imparando a conoscerli sia, alla fine, prendersi cura di se stessi. Parlo delle piante, ovviamente.