Come creare un terreno drenante per le tue piante

Quando porti a casa dal vivaio le tue piante, cerchi subito informazioni su come curarle.

Probabilmente hai letto che per la maggior parte delle piante suggeriscono un terreno drenante per permetterle di crescere sana.

Ma che cos’è un terreno drenante? Questa è una domanda che ti sarai sicuramente fatto spesso.

Scopriamo insieme quali sono i benefici di usare un terreno che dreni bene e soprattutto come puoi creare tu stesso un terreno drenante per le tue piante.

Benefici di un terreno drenante

Le piante crescono meglio in un terreno di buona qualità e drenante. Drenare significa far scorrere via l’acqua di troppo: quando il terreno non drena possono esserci grossi problemi nel tuo giardino e per le tue piante d’appartamento.

Se il terreno non è drenante succede che appena innaffi si compatta e non riesce ad asciugarsi mai completamente.

E cosa succede se il terreno resta zuppo per troppo tempo? Marciume delle radici!

Le radici hanno bisogno di ossigeno proprio come te. Quando il terreno si compatta, non c’è aria nel terreno e intorno alle radici e quindi soffocano.

Il terreno del tuo giardino (e anche quello in vaso) dovrebbe essere quindi drenante, soffice e non grumoso. Tuttavia, non tutti possiamo avere il terreno perfetto.

Quindi ti consiglierò cosa puoi aggiungere al tuo terreno per aumentare il drenaggio.

Perlite

Un elemento molto usato per alleggerire il terreno è la perlite.

La perlite è una roccia vulcanica che si gonfia come i popcorn ed è per questo molto leggera, oltre al fatto che aiuta a separare il terreno.

Aiuta a rendere più leggero il terreno e ad evitare che il terreno si compatti troppo. Gli spazi che si creano nel terreno grazie alla perlite, fanno scivolare via l’acqua delle annaffiature più velocemente.

Ha anche il vantaggio di essere in grado di trattenere l’acqua, questo può aiutare il terreno ad essere più fertile.

Sabbia

Un altro elemento che, unito al terriccio comune, può aiutarci a creare una miscela drenante è la sabbia grossolana.

La sabbia è una delle cose più economiche che puoi aggiungere al terreno del tuo giardino e ti aiuterà ad alleggerirlo.

I piccolissimi grumi di sabbia si misceleranno nel terreno rendendolo più drenante e leggero, aiuterà anche ad arieggiare il terreno per un ottimo sviluppo delle radici.

Compost

Il compost è un elemento quasi scontato quando parliamo di giardinaggio, ma spesso viene utilizzato solo per concimare le piante.

Il problema con molti terreni duri, pesanti e compatti è che c’è una mancanza di materia organica (ovvero di nutrienti provenienti dalla natura).

La materia organica è importante perché quando si trova nel suolo, si comporta come una spugna. È uno dei sistemi più efficaci per prevenire che il terreno si compatti troppo.

Inoltre, fornisce nutrienti al suolo e alle tue piante e trattiene anche l’acqua, proprio come fa la perlite, per aiutare a mantenere le condizioni del terreno perfette per la vita.

Pacciame

La pacciamatura può fare miracoli per il tuo terreno. Questo metodo richiede tempo per funzionare alla perfezione, ma può essere molto efficace se eseguito correttamente.

Il pacciame trattiene molto bene l’acqua e si decompone lentamente, protegge il terreno dal diventare troppo secco, che è uno dei motivi per cui diventa duro in primo luogo.

Man mano che si decompone, il pacciame ammorbidisce il terreno e dopo due o tre anni avrai un terreno perfettamente sciolto.

Ma ricorda che questo vale per il terreno del tuo giardino, la pacciamatura fa poco per le piante in vaso.

Vermiculite

La vermiculite è un’altra roccia vulcanica che ti aiuta a creare, insieme al terriccio comune, un terreno perfettamente drenante.

Questo materiale è molto assorbente e, se usato con qualsiasi miscela di compost, perlite o con tutti e tre gli elementi, renderà drenante anche il terreno più duro.

Questa miscela trasformerà qualsiasi terreno in un terreno utilizzabile che può far crescere le piante meglio di quanto avresti potuto immaginare.

Dove trovare tutti questi materiali?

Sì, tutto perfetto fino ad ora, ma dove posso trovare tutti questi materiali?

Il vivaio di solito è la prima scelta: spesso vendono sabbia, perlite o pacciame direttamente a peso o in buste da 2 o 5 chilogrammi.

Se non hai un vivaio vicino casa, puoi rifornirti in un negozio di bricolage o fai-da-te che spesso ha un’area dedicata al giardinaggio molto fornita con tutto quello che ti serve.

E se non mi va di fare da solo la miscela? Per i più pigri esistono dei terricci di buona qualità che sono già miscelati con una percentuale di perlite: non dovrai aggiungere nient’altro al terreno, sarà già perfettamente drenante!

Adriana Capasso
Adriana Capasso
Nata a Napoli e laureata in Lettere. Convinta che prendersi cura degli esseri viventi, imparando a conoscerli sia, alla fine, prendersi cura di se stessi. Parlo delle piante, ovviamente.