Come conservare i bulbi di Ranuncolo per l’anno successivo

Il ranuncolo è una pianta bulbosa dai fiori grandi e colorati.

I bulbi non sono resistenti nelle zone in cui fa molto freddo, ma puoi sollevarli dal terreno e conservarli per la prossima stagione di fioritura.

Conservare i bulbi di ranuncolo è semplice e veloce, ma ci sono alcune regole da osservare altrimenti non avranno abbastanza energia per fiorire il prossimo anno.

Sono anche inclini a marcire se la conservazione del bulbo di ranuncolo non viene eseguita correttamente.

Impara come conservare i ranuncoli in modo da goderti i loro colori brillanti e le ricche fioriture.

Scopriamolo insieme!

Funzione dei bulbi

La conservazione di bulbi e tuberi non è necessaria in alcune zone (ad esempio nelle zone con clima mite), ma si tratta di una varietà tenera sarebbe un peccato non cercare di conservarli per il prossimo anno.

È importante conservare i bulbi di ranuncolo durante l’inverno nelle aree che prevedono delle gelate, poiché sono molto sensibili e non sopravviveranno al gelo.

Fortunatamente, è un compito semplice che devi solo ricordarti di fare prima che il freddo arrivi.

Devi sapere che tuberi e bulbi sono organi delle piante che servono ad immagazzinare acqua e sostanze nutritive da utilizzare per la crescita prima che mettano radici adeguate.

Ognuno di questi organi ha bisogno di raccogliere energia solare, che trasforma le energie in zuccheri vegetali.

L’unico modo in cui possono farlo è attraverso la fotosintesi delle foglie.

Per questo motivo, lasciare i bulbi nel terreno fino a quando le foglie non sono completamente ingiallite fornisce al bulbo l’energia essenziale per la crescita della prossima stagione.

Perché conservare i bulbi

Le piante di ranuncolo non sono resistenti all’inverno nelle zone più fredde.

Per questo motivo, se tieni all’aperto la pianta, dovresti scavare i bulbi quando sono completamente secchi e sfioriti e conservarli per proteggerli dal gelo.

È molto più economico rispetto all’acquisto di nuovi bulbi e tuberi la primavera successiva.

Come conservare il ranuncolo

Il problema cruciale è l’asciugatura e la conservazione dei bulbi di ranuncolo.

Molti conservano i bulbi in un modo sbagliato e scoprono poi che hanno ceduto all’umidità e sono marciti durante l’inverno.

Scava i tuberi quando il fogliame è secco e morto.

Taglia le foglie e lascia asciugare completamente i tuberi per diversi giorni al chiuso, in una stanza calda e poco umida, o semplicemente al sole.

Conserva i tuberi confezionati in muschio secco in un sacchetto a rete: i sacchetti delle cipolle a rete sono un’ottima soluzione da adottare per conservare qualsiasi bulbo o tubero.

Dopo la stagione fredda, semina i tuberi in casa a febbraio e piantali all’esterno quando il terreno è caldo e la temperatura è mite.

Nelle zone miti, puoi piantarli direttamente all’esterno in giardino da metà aprile a maggio per fioriture a giugno o luglio.

Adriana Capasso
Adriana Capasso
Nata a Napoli e laureata in Lettere. Convinta che prendersi cura degli esseri viventi, imparando a conoscerli sia, alla fine, prendersi cura di se stessi. Parlo delle piante, ovviamente.