5+1 Ingredienti naturali per creare il tuo ormone radicante fai da te

L’ormone radicante è un elemento che non dovrebbe mancare se ami coltivare piante e moltiplicarle con successo.

Anche se per alcune piante è una soluzione opzionale, per altre (piante legnose, ad esempio le rose) è necessario se vuoi avere qualche speranza di successo nella moltiplicazione.

Ma se ti dicessi che puoi creare un ormone radicante a partire da ingredienti che hai in casa?

Dunque, quali materiali puoi utilizzare per creare il tuo ormone radicante naturale? Scopriamoli insieme.

Differenza tra ormone radicante sintetico e naturale

Azoto, fosforo e potassio sono nutrienti di base che favoriscono la crescita delle radici per tutte le piante.

Negli ormoni radicanti sintetici la formula risulta più potente poiché comprende degli acidi utili alla stimolazione delle radici dalle talee.

Nel caso di ormoni con ingredienti naturali si tratta di fornire alla pianta dei nutrienti extra in modo da nutrire i tessuti e sperare che questo influenzi la radicazione.

Sono sempre felice di aiutarti ad avere finalmente il "Pollice Verde". Se vuoi ricevere i miei consigli di giardinaggio direttamente sul tuo WhatsApp puoi aggiungermi e fare questa procedura. Oppure puoi entrare nel nostro Gruppo Facebook dove puoi spiegarmi il TUO dubbio su fiori e piante... e non dimenticare di mettere una foto della tua pianta così capisco subito il problema! Ti Aspetto!

Il bello del giardinaggio però, è proprio la sperimentazione, dunque, fatte le dovute premesse possiamo iniziare!

Cosa ti servirà

Per creare un ormone radicale naturale che induca la crescita delle radici, puoi utilizzare alcuni ingredienti comuni in cucina.

Se la tua intenzione è quella di moltiplicare le piante tramite talea mettendole in acqua, ma solo in un secondo momento in terreno, allora queste soluzioni fanno al caso tuo.

Ti serviranno i seguenti ingredienti naturali:

  • bucce di banana (ricche di potassio)
  • fondi di caffè (contengono potassio e azoto)
  • semi di zucca, lenticchie e qualche noce (hanno un’elevata quantità di fosforo)
  • gusci d’uovo (contiene azoto)

Questa invece la lista degli oggetti necessari:

  • 4 barattoli di vetro
  • acqua
  • un cucchiaino

Ricetta dell’ormone radicante naturale

Una volta che hai recuperato tutti gli ingredienti dovrai creare una miscela che li contenga tutti, ma solo in un secondo momento.

Il primo passaggio consiste nell’inserire ogni ingrediente in un barattolo singolo.

Così: metti le bucce di banana fatte a pezzi nel primo barattolo; nel secondo metterai i fondi di caffè; nel terzo barattolo insieme metterai le lenticchie secche, qualche noce e i semi di zucca; nell’ultimo barattolo i gusci d’uovo schiacciati.

A questo punto aggiungi dell’acqua in ogni barattolo fino all’orlo, chiudili con i loro coperchi e lascia fermentare ogni ingrediente per 2-3 giorni.

Passati i giorni in cui ogni ingrediente ha fermentato, basterà ricavare la talea della pianta che hai scelto di moltiplicare e metterla in un contenitore: invece dell’acqua semplice inserirai un po’ di liquido (la quantità è relativa, basta che i punti della talea da cui spuntano le radici siano immersi nel liquido) da ogni barattolo che hai precedentemente preparato.

Per le loro proprietà antibatteriche e antifungine, sono ampiamente utilizzate in quanto proteggono le talee dalle malattie consentendo alle talee di svilupparsi più facilmente.

Adriana Capasso
Nata a Napoli e laureata in Lettere. Convinta che prendersi cura degli esseri viventi, imparando a conoscerli sia, alla fine, prendersi cura di se stessi. Parlo delle piante, ovviamente.