4 Piccole Cure da dare ai tuoi Piccoli Cactus con l’arrivo del Freddo

Se ti stai chiedendo quali tipi di cure vanno fornite ai cactus quando fa freddo, parti da una considerazione: i cactus possono resistervi se ci sono delle condizioni specifiche.

Devi tener ben presente la varietà di cactus e la tipologia di ambiente dal quale proviene e capire quali sono le sue abitudini per fornirgli le cure di cui necessita per sopportare le basse temperature.

Ti spiego come resiste al freddo e di quali cure ha bisogno proprio quando le temperature sono più basse.

Resiste al freddo?

Un cactus resiste al freddo in base a diversi fattori specifici che possono influenzarne la capacità di resistenza.

In generale possiamo dire che le diverse specie di cactus hanno livelli di resistenza al freddo variabili.

Alcune specie sono più adattate a climi freddi, mentre altre preferiscono climi più caldi.

È importante scegliere una specie di cactus che sia adatta al clima della tua zona.

Alcune specie di cactus sono in grado di resistere al gelo grazie a adattamenti specifici.

Ad esempio, alcune varietà producono una sostanza zuccherina che funziona come antigelo e protegge la pianta dai danni causati dalle basse temperature.

Puoi farlo adattare

I cactus hanno grandi capacità adattive e possono sviluppare una resistenza al freddo in modo graduale.

Si chiama adattamento progressivo ed avviene quando vengono gradualmente esposti a temperature più fredde nel corso del tempo.

Durante i mesi freddi fai in modo di non spostare i tuoi cactus passando da un ambiente interno ad uno esterno drasticamente, ma in modo progressivo, con temperature che variano pian piano di pochi gradi alla volta.

Questo vale anche al contrario, cioè nella fretta di ripararlo dal freddo lo mettiamo in casa e lo esponiamo a temperature improvvisamente alte. Lo danneggiamo in questo modo.

Puoi garantirgli più ore di luce

La luce influenza la resistenza del tuo cactus, in particolare la quantità che riceve.

Per questo motivo puoi curare la sua esposizione cambiando posto al tuo cactus, tenendolo in una zona a sud ad esempio durante i mesi invernali, così che possa ricevere quante più ore di sole diretto durante il giorno.

Non esporlo a correnti

La protezione dai venti freddi e dalle correnti notturne è un fattore chiave.

Ricorda di addossare i tuoi cactus ad una parete durante la notte oppure tenerli in una zona maggiormente riparata dalle correnti fredde.

Puoi anche coprirli se la temperatura lo richiede con teli appositi, proteggendoli dalle gelate notturne.

Gestisci diversamente innaffiature ed umidità

È fondamentale ridurre le innaffiature in questo periodo, per evitare che il terriccio resti umido e che le radici possano gelare.

Innaffia i tuoi cactus al bisogno, quando il terriccio è completamente asciutto.

Evita di tenerli a lungo esposti alla pioggia o potrebbero incorrere in marciume.

Innaffiali per immersione, lo stesso metodo che uso per le orchidee, te lo mostro in questo video:


Photo Credits:

Le immagini presenti in questo articolo sono di proprietà di Meraki s.r.l.s.

Giuseppe Iozzi
Giuseppe Iozzi
Nato a Napoli. Psicologo, col pollice verde. Ascolto i pazienti per professione, parlo alle piante per passione.