Ecco come curare la Lavanda Dentata anche detta Lavanda francese

La lavanda francese (lavandula dentata) è famosa per le sue iconiche fioriture viola e le sue foglie arruffate e seghettate.

Questo nome comune è talvolta usato anche per un’altra specie di lavanda, la Lavandula stoechas.

Sebbene sia adornata con le sue famose fioriture viola, la lavanda francese non è profumata come la lavanda inglese (Lavandula angustifolia).

Nei climi caldi e al riparo dal gelo, la lavanda francese fiorisce tutto l’anno. Nelle aree soggette al gelo invece, fiorisce dalla primavera all’autunno.

Questa pianta non è spesso infastidita da parassiti o malattie. La lavanda è in realtà un repellente naturale per gli insetti, come gli afidi. L’unica malattia a cui prestare attenzione è il marciume, causato da troppa acqua.

Sono sempre felice di aiutarti ad avere finalmente il "Pollice Verde". Se vuoi ricevere i miei consigli di giardinaggio direttamente sul tuo WhatsApp puoi aggiungermi e fare questa procedura. Oppure puoi entrare nel nostro Gruppo Facebook dove puoi spiegarmi il TUO dubbio su fiori e piante... e non dimenticare di mettere una foto della tua pianta così capisco subito il problema! Ti Aspetto!

Vediamo allora insieme come curare la Lavanda dentata nel modo giusto!

Di quanta luce ha bisogno

La lavanda dentata ha bisogno di molto sole per prosperare, quindi assicurati di piantarla in un luogo molto soleggiato.

Mentre altre piante potrebbero bruciarsi o appassire con l’intensa luce solare diretta, dovresti scegliere il luogo più soleggiato e caldo del tuo giardino per la lavanda francese perché sopporta bene queste condizioni.

Terreno giusto

Un terreno asciutto e drenante è importante per la salute della lavanda francese.

Questa pianta predilige condizioni del suolo povere, non cresce bene in terreni ricchi di sostanze nutritive ed eccessivamente fertili.

Un leggero strato di ghiaia aiuta a drenare l’acqua in eccesso e l’umidità. Se il terreno del tuo giardino è troppo pesante o argilloso dovrebbe essere miscelato con della corteccia, sabbia o inerti come perlite per migliorare il drenaggio.

Quando innaffiare

La lavanda dentata è estremamente resistente alla siccità e preferisce crescere in condizioni asciutte.

Per questo motivo, molto probabilmente non avrai bisogno di annaffiare la lavanda dentata se non in caso di caldo estremo e siccità.

Le nuove piante apprezzano più acqua quando vengono piantate per la prima volta, ma non richiedono innaffiature regolari dopo essersi stabilite.

Innaffiare 1 volta ogni 2-3 settimane andrà bene fino alla comparsa delle fioriture. Successivamente, passa all’irrigazione settimanale fino a quando non raccogli i fiori.

Quanto concime serve

Poiché la lavanda francese prospera in terreni poveri e drenanti, non è necessario concimare.

La lavanda francese prospera con pochissime sostanze nutritive, mentre troppo concime può danneggiare la pianta, causando spesso foglie allungate, ingiallite e causare una fioritura meno ricca.

Potatura

Nelle regioni con inverni miti, pota la lavanda francese in autunno. In altre regioni, pota tra la fine dell’inverno e l’inizio della primavera dopo che l’ultima gelata è passata.

La potatura della lavanda aiuterà la pianta a mantenere una forma gradevole e ben definita. Usando cesoie affilate, arrotonda la pianta dando la forma desiderata.

Assicurati di evitare qualsiasi crescita vecchia e legnosa e pota solo la crescita giovane e tenera. La vecchia crescita legnosa non farà crescere nuovi germogli.

Moltiplicazione

La lavanda francese si propaga facilmente per talea. Aspetta fino a quando non appare una nuova crescita in primavera. È meglio prendere le talee subito dopo che la pianta è fiorita.

Usando cesoie pulite, taglia uno stelo dove la nuova crescita incontra la vecchia crescita.

Se ci sono dei fiori, tagliali, quindi rimuovi tutte le foglie sulla metà inferiore del taglio del gambo. Posiziona delicatamente l’estremità tagliata in un vaso con del terriccio drenante, coprendo lo stelo fino al punto appena sotto dove iniziano le foglie.

Mantieni il terreno umido fino a quando la pianta non si è stabilizzata e ha sviluppato un apparato radicale.

La moltiplicazione della lavanda francese dai semi richiede pazienza e condizioni specifiche. I semi germinano meglio quando vengono raccolti e piantati in autunno.

Riempi piccoli vasi con terriccio, cospargici sopra alcuni semi, quindi copri leggermente i semi con terriccio.

Sverna i vasi con i semi in un luogo fresco come in una serra. In alternativa, puoi coltivare i semi in casa mettendo i vasi in frigorifero per alcune settimane.

La germinazione dovrebbe avvenire in circa un mese. Mantieni il terreno leggermente umido, ma non coprire i semi con la plastica perché così facendo si tratterrà troppa umidità.

Se la germinazione non è andata a buon fine, rimetti il vaso in frigorifero per altre due settimane e ripetere il processo.

Quando le piantine sono abbastanza grandi da poter essere maneggiate, trasferiscile nei propri vasi o pianta in giardino in primavera.

Adriana Capasso
Nata a Napoli e laureata in Lettere. Convinta che prendersi cura degli esseri viventi, imparando a conoscerli sia, alla fine, prendersi cura di se stessi. Parlo delle piante, ovviamente.