Moltiplica le tue piante con… mezzo limone!

Moltiplicare le piante non sempre è un procedimento semplice. Anche quando si è abbastanza esperti di giardinaggio, provare a moltiplicare la pianta, soprattutto per talea, ha esiti sempre incerti.

Far sì che una talea possa radicare o che un seme germinare dipende non solo da quello che facciamo, ma anche da circostanze esterne come il clima e la predisposizione naturale della talea o del seme.

Sapevi che un metodo per moltiplicare le tue piante, con maggiori probabilità di successo, è quello di utilizzare mezzo limone?

Ecco tutti i passaggi per farlo.

Ricava una talea

Innanzitutto, accertati che la tua pianta possa essere moltiplicata per talea, ossia facendo radicare un rametto ottenuto dalla pianta madre.

Per farlo, la cosa migliore è quella di chiedere consiglio a un professionista.

Inoltre, ricavati la talea staccandola con cesoie ben sterilizzate e tenendo conto che la sua lunghezza non dovrebbe mai essere inferiore ai 7-10 cm.

Sono sempre felice di aiutarti ad avere finalmente il "Pollice Verde". Se vuoi ricevere i miei consigli di giardinaggio direttamente sul tuo WhatsApp puoi aggiungermi e fare questa procedura. Oppure puoi entrare nel nostro Gruppo Facebook dove puoi spiegarmi il TUO dubbio su fiori e piante... e non dimenticare di mettere una foto della tua pianta così capisco subito il problema! Ti Aspetto!

Puoi trovare altre informazioni sulle talee cliccando qui.

Prendi mezzo limone

A questo punto, prendi un limone, taglialo a metà e svuotalo della polpa interna, mantenendo solo la buccia.

Sciacqua il suo interno e asciugalo con un panno morbido.

Poi, riempilo con un composto a base di torba e sabbia.

Interra la talea

Metti la talea, con il taglio rivolto verso la base, nel mezzo limone come se fosse un vasetto.

Poi, la talea nel mezzo limone in un vaso pieno di terriccio universale o a terra, nel vostro giardino.

Incerto sulla tipologia di terreno da utilizzare? Ecco una guida.

Prenditene cura e attendi

A questo punto, dovrai prenderti cura della talea interrata in base alle esigenze specifiche della pianta che, ovviamente, cambiano di specie in specie.

Di norma, non dovrai tenerla a una temperatura troppo alta o troppo bassa, ma l’ideale è tenerla a una temperatura costante di circa 20-22 °C. Per questo, il periodo migliore per provare a moltiplicare la pianta per talea è la primavera.

Attendi, poi, i tempi necessari perché la talea si sviluppi e metta radici.

I vantaggi

Interrare una talea, utilizzando mezzo limone a mo’ di vasetto, ha incredibili vantaggi per lo sviluppo delle radici.

La buccia di limone, infatti, è ricca di sostanze nutritive che favoriscono la crescita della pianta. Col tempo, inoltre, questa si degrada e diventa tutt’uno col terreno.

Inoltre, in questo modo, non dovrai togliere la talea dal suo “primo vasetto” e metterla a dimora definitiva, in quanto la pianta già si troverà nel vaso definitivo o a terra.

Il pH acido della buccia di limone, inoltre, è particolarmente utile allo sviluppo di piantine di tipo acidofilo.

Ti stai chiedendo quali sono le piante acidofile? Eccone una lista.

E per i semi?

Come abbiamo detto all’inizio, questo metodo può essere adoperato anche direttamente per far germinare i semi di una pianta.

Dovrai semplicemente piantare il seme nel mezzo limone pieno di terriccio morbido o composto da un miscuglio di sabbia e torba, tenere il tutto umido e aspettare il tempo necessario per la germinazione.

Attenzione: anche in questo caso, i tempi e le modalità di cura dipendono dalla specie della pianta scelta.

Gianluca Grimaldi
Da sempre sono appassionato di fiori e piante, di giardinaggio e di tutto quello che è "verde". Credo che la parola "ecologia" sia sinonimo della parola "futuro".