Segui questi passaggi per stimolare la nascita di nuovi ragnetti sul Falangio

La pianta ragno o Falangio (Clorophytum) è un grande classico tra le piante d’appartamento.

È una pianta resistente e versatile che può essere coltivata sia in casa che all’esterno.

Tuttavia, la più grande soddisfazione è vedere spuntare i nuovi ragnetti dalla pianta madre.

Ma come fare a stimolare la crescita dei cuccioli di Clorofito? Scopriamolo insieme!

Assicurati che la pianta sia matura

Prima di disperarti perché la tua piantina di falangio non fa spuntare ancora i cuccioli, chiediti sempre: quanto è matura la tua pianta?

Per poter emettere nuove piantine, il tuo falangio deve essere maturo abbastanza da avere l’energia di creare nuovi getti.

Se hai una piantina piccola, coltivala secondo i bisogni e abbi pazienza, dopo qualche anno avrai la possibilità di vedere i ragnetti pendenti da staccare e propagare.

Sono sempre felice di aiutarti ad avere finalmente il "Pollice Verde". Se vuoi ricevere i miei consigli di giardinaggio direttamente sul tuo WhatsApp puoi aggiungermi e fare questa procedura. Oppure puoi entrare nel nostro Gruppo Facebook dove puoi spiegarmi il TUO dubbio su fiori e piante... e non dimenticare di mettere una foto della tua pianta così capisco subito il problema! Ti Aspetto!

Applica il fertilizzante

Anche se la pianta ragno vive bene anche senza fertilizzanti aggiuntivi, per stimolare la crescita dei cuccioli dovrai ricorrere ad un aiutino in più.

Il momento migliore per concimare la tua pianta ragno è in primavera e in estate, quando la pianta cresce attivamente. Puoi usare un fertilizzante liquido bilanciato o un fertilizzante solubile in acqua per piante verdi.

Assicurati di seguire le istruzioni sull’etichetta e diluisci il fertilizzante se è troppo concentrato. La frequenza di applicazione varia da 1 volta ogni ogni due o quattro settimane, a seconda di quanto attivamente sta crescendo.

Smetti di concimare in autunno e in inverno, quando la pianta interrompe la crescita attiva.

Tieni la pianta alla luce del sole

È vero che la pianta ragno può stare sia in casa che all’esterno, che resiste bene anche in una condizione di minore illuminazione, ma se vuoi vedere nuove piantine nascere dovrai fornire una esposizione perfetta.

Il sole è importante se vuoi che la tua pianta cresca in fretta, quindi se la tieni all’esterno assicurati che la posizione sia luminosa e che non ci siano zone di ombra prolungata sulla tua pianta.

Se invece la coltivi in casa, metti la pianta ragno vicino una finestra luminosa. Le stanze meglio esposte al sole sono quelle rivolte ad ovest o a sud. Se hai una finestra esposta a nord la pianta crescerà più lentamente.

Innaffia correttamente

L’acqua è importante anche nel caso di una pianta che sopravvive bene a qualche giorno di dimenticanza come il falangio.

Il segreto è tenere d’occhio il terreno e capire quanto tempo impiega ad asciugarsi completamente.

Usa uno stecchino di legno e inseriscilo nel terreno fino al fondo del vaso senza rovinare le radici, se è asciutto puoi procedere con una innaffiatura uniforme.

Mantenere la pianta idratata aiuterà il clorofito a crescere sano e più velocemente.

Adriana Capasso
Nata a Napoli e laureata in Lettere. Convinta che prendersi cura degli esseri viventi, imparando a conoscerli sia, alla fine, prendersi cura di se stessi. Parlo delle piante, ovviamente.