Come utilizzare la glicerina in giardino

Una sostanza alla base di molti sciroppi o prodotti cosmetici: parliamo della glicerina, detta anche glicerolo.

Abbastanza economica e facilmente reperibile, la glicerina viene spesso utilizzata in ambito medico.

Può avere, inoltre, diverse derivazioni: molto utilizzata, sopratutto negli ultimi anni, è la glicerina vegetale.

La glicerina non è tossica né è dannosa per l’ambiente, ma in pochi conoscono le sue proprietà segrete!

Questa sostanza, infatti, può fare dei veri e propri miracoli per le vostre pianta! Scopriamo insieme come utilizzarla!

Attenzione: se avete dubbi, rivolgetevi al vostro fioraio o giardiniere di fiducia. Inoltre, tenete sempre la glicerina fuori dalla portata dei bambini.

Stimolare la germinazione

Semi che ci mettono troppo tempo a germogliare? Niente paura: con la glicerina potete accelerare questo processo.

Vi basterà semplicemente mettere i semi in ammollo in glicerina diluita in un bicchiere d’acqua. Teneteli così per 24 ore.

Poi, sciacquate i semi e asciugateli accuratamente prima di seminarli nel terreno.

La glicerina, infatti, contrasta il successivo effetto della salinità del terreno sul seme, aiutandolo a germogliare più velocemente.

Conservare i fiori recisi

I fiori recisi sono bellissimi ma, come si sa bene, durano poco prima di cominciare ad appassire.

Ma esiste un modo per conservare questi fiori: usare la glicerina.

Il procedimento non è proprio semplicissimo, ma è super efficace.

Preparate una soluzione a base di acqua bollente (2/3) e glicerina liquida (1/3). Lasciate raffreddare, prima di immergerci dentro lo stelo dei fiori recisi, tagliandone le estremità in modo obliquo.

Lasciate così per circa 15 giorni: in questo periodo, infatti, i fiori assorbiranno tutta la glicerina.

Normalmente il fiore tende a scolorire con questo procedimento, ma potete risolvere il problema aggiungendo alla soluzione un colorante vegetale.

Stimolare la crescita

Uno strumento davvero efficace per stimolare la crescita della pianta.

Diluite della glicerina liquida in acqua e spruzzate il composto sulla chioma delle vostre piante.

La proporzione ideale è diluire giusto qualche goccia di glicerina liquida in un litro d’acqua.

Il glicerolo aumenta il livello di ricettività, della pianta, di elementi nutritivi, permettendole di crescere di più e più rapidamente.

Attenzione: non usate mai più di 10ml di glicerolo per litro d’acqua. In tal caso, il risultato potrebbe essere l’opposto.

Inoltre, alcuni utilizzano la glicerina anche per ammorbidire il terreno della pianta prima di rinvasarla.

In questo modo si rinforzano le radici, preparandole allo “sforzo” del rinvaso.

Migliorare le proprietà del compost

Se utilizzate del compost per concimare le vostre piante, potete aggiungere qualche goccia di glicerina.

In questi casi, la glicerina migliora l’habitat di alcuni batteri del suolo che hanno un ruolo importante nella crescita delle piante.

In particolare, questa sostanza potenzia il metabolismo dei batteri, favorendone la divisione cellulare e la crescita. Così, indirettamente, si favorisce la salute anche delle piante.

Attenzione: non utilizzate mai la glicerina in concomitanza con un fertilizzante.

Potenziare gli antiparassitari

State combattendo un’infestazione della pianta?

Potete utilizzare la glicerina per potenziare in modo naturale i prodotti che state utilizzando.

Non dovete, però, unire assolutamente la glicerina al prodotto, ma dovete semplicemente limitarvi a spruzzare glicerina diluita in acqua sulle parti della pianta più colpite.

Stimolando la ricezione della pianta, la glicerina permette all’antiparassitario di funzionare più efficacemente.

Gianluca Grimaldi
Gianluca Grimaldi
Da sempre sono appassionato di fiori e piante, di giardinaggio e di tutto quello che è "verde". Credo che la parola "ecologia" sia sinonimo della parola "futuro".