Se hai preso il Ciclamino al supermercato segui questi preziosi consigli

I supermercati da ottobre a dicembre si riempiono di piantine ciclamino a cui è difficile resistere.

Se porti a casa una nuova pianta di ciclamino dal supermercato e non dal vivaio, dovrai fare attenzione ad alcuni fattori.

Avere una maggiore cura al momento dell’acquisto farà sì che avrai una pianta più sana nel tempo.

Vediamo insieme alcuni consigli da seguire se hai preso la piantina di ciclamino al supermercato!

Controlla la qualità del terriccio

Quando porti a casa il ciclamino, ma vale per tutte le piante nuove che acquisti, la prima cosa da fare è sempre controllare la qualità del terriccio.

Soprattutto quando si tratta di una pianta presa al supermercato e non in vivaio, è sempre bene assicurarsi che il terreno di coltivazione sia adatto e di qualità.

Il ciclamino è una pianta bulbosa che ha bisogno di maggiore accortezza soprattutto sulla capacità drenante del terreno: è più semplice che una pianta bulbosa marcisca se il terriccio in cui viene piantata non si asciuga nei tempi giusti.

Sono sempre felice di aiutarti ad avere finalmente il "Pollice Verde". Se vuoi ricevere i miei consigli di giardinaggio direttamente sul tuo WhatsApp puoi aggiungermi e fare questa procedura. Oppure puoi entrare nel nostro Gruppo Facebook dove puoi spiegarmi il TUO dubbio su fiori e piante... e non dimenticare di mettere una foto della tua pianta così capisco subito il problema! Ti Aspetto!

Un terreno troppo compatto e pesante e che non ha al suo interno degli elementi inerti (come perlite, vermiculite ecc.) rende l’evaporazione dell’acqua di innaffiatura molto lenta. Se ciò si unisce al fatto che il ciclamino viene acquistato in inverno, stagione in cui le temperature sono basse, l’asciugatura del terriccio è ancora più critica.

Rinvasa se necessario in un terreno di qualità miscelato con 1 parte di perlite.

Scegli la posizione giusta

La posizione scelta per la pianta di ciclamino non appena viene acquistata al supermercato è fondamentale.

Il ciclamino vive meglio all’esterno e, anche se può sopravvivere anche in casa, la pianta non darà gli stessi risultati di una pianta coltivata in esterno: la fioritura sarà meno duratura e il ciclamino soffrirà temperature troppo alte dovute ai sistemi di riscaldamento di casa.

Per cui valuta bene la posizione definitiva della tua pianta in base ai suoi requisiti di coltivazione.

Elimina parti non sane

Una prima pulizia del ciclamino è essenziale quando lo porti a casa.

Nel supermercato non riceve le stesse cure che riceve invece in vivaio e spesso le piantine vengono lasciate sugli scaffali per molto tempo.

Elimina le foglie che stanno ingiallendo e le parti secche. Ciò scongiurerà un potenziale attacco di parassiti o malattie.

Controlla l’umidità del terreno

Controllare l’umidità del terreno al momento dell’acquisto è fondamentale per capire come agire per la prima innaffiatura.

Se il terreno è umido in profondità non innaffiare finché non sarà completamente asciutto. Se invece il terreno è secco e addirittura si stacca dai lati del vaso, il ciclamino avrà bisogno di una innaffiatura uniforme.

Fai sempre defluire l’acqua in eccesso per evitare ristagni d’acqua.

Adriana Capasso
Nata a Napoli e laureata in Lettere. Convinta che prendersi cura degli esseri viventi, imparando a conoscerli sia, alla fine, prendersi cura di se stessi. Parlo delle piante, ovviamente.