Se le Foglie dell’Orchidea sono scure ecco cosa non stai considerando

La maggior parte delle foglie dell’orchidea è ovviamente di colore verde, sono belle ampie e carnose e rappresentano parte della bellezza dell’orchidea oltre ai fiori.

Tuttavia può capitare di vedere che una delle foglie diventi rossastra e appaia scurita rispetto alle altre.

Che cosa succede in questo caso? I motivi sono vari, per questo analizziamo ora quelli più comuni.

Vediamo insieme perché la tua orchidea ha le foglie che appaiono scure!

Mancanza di fosforo

La mancanza di una corretta alimentazione nel terreno porterà ad un arrossamento della foglia dell’orchidea.

In particolare, l’elemento che manca è il fosforo. Questo è il secondo elemento dei tre elementi fondamentali (azoto N, fosforo P e potassio K) necessari nella fertilizzazione delle piante.

Ciò che porta la foglia dell’orchidea a diventare rossa è l’accumulo di zucchero nella foglia che non è distribuito correttamente a causa della mancanza di fosforo.

Il fosforo è il principale componente energetico, con questo elemento le cellule dell’orchidea immagazzinano energia e la usano per distribuire sostanze nutritive alla foglia, ai fiori e alle radici.

Senza l’energia per distribuire il giusto nutrimento nelle cellule vegetali, gli zuccheri si accumulano all’interno della foglia dell’orchidea. Questo rompe la clorofilla nel tempo, che è responsabile del pigmento verde.

Anche le foglie più vecchie dell’orchidea mostreranno questo arrossamento prima delle nuove foglie. Questo perché l’orchidea incanala i suoi nutrienti verso la crescita più giovane, lasciando che la più vecchia subisca il colpo.

Se non modifichi i metodi di fertilizzazione o la percentuale di fosforo, anche le foglie più giovani della tua orchidea presenteranno questo arrossamento e l’intera orchidea ne soffrirà.

Cattive condizioni del terreno

La mancanza di un buon terriccio farà diventare rosse le foglie dell’orchidea ma per fortuna il problema si risolverà facilmente rinvasando.

Il problema con un terreno povero è che il drenaggio non sarà buono come con un terriccio più fresco e adatto. L’acqua costante intorno alle radici trasformerà le foglie dell’orchidea in un colore rosso malaticcio.

Le orchidee sono abituate a stare sugli alberi, dove ricevono abbondanti piogge ma si asciugano rapidamente.

Se il tuo terriccio si è compattato a causa di lunghi periodi di tempo all’interno del vaso, l’acqua potrebbe impiegare molto tempo per entrare e uscire dal vaso.

La corteccia che in genere si usa nei vasi di orchidea si degrada velocemente e anche se è fatta di legno duro, non è “per sempre”.

A differenza delle piante d’appartamento, il terriccio deve essere cambiato regolarmente in modo che l’acqua possa fluire attraverso il vaso ed uscire.

Perdita di radici

La perdita delle radici è un altro motivo per cui le foglie di orchidea possono sviluppare un tono rossastro.

Quando le orchidee perdono le radici, sviluppano toni rossastri e interrompono parte della loro crescita, compresa la fioritura.

Inoltre rallenta la produzione di clorofilla, facendo diventare rosse le foglie.

Le cause più comuni di perdita delle radici sono la scarsa circolazione dell’aria, l’eccesso di acqua e il marciume radicale.

Ispeziona le radici per vedere se ci sono danni visibili, quindi taglia le radici morte e rinvasa l’orchidea. Potrebbe anche essere necessario spostare l’orchidea in un’altra posizione per una migliore circolazione dell’aria.

Temperatura sbagliata

Le temperature fredde non sono tipiche dell’habitat naturale delle orchidee (almeno la maggior parte di esse), dunque deduci che le orchidee non sono resistenti al gelo.

La maggior parte delle orchidee vive in natura in un clima in cui le temperature sono calde e la luce del sole è disponibile tutto l’anno.

Nelle foreste pluviali tropicali, nelle giungle subtropicali e negli habitat caldi e umidi non c’è mai il freddo e dunque l’orchidea non ha idea di cosa sia il freddo.

L’arrossamento della foglia dell’orchidea dovuto al freddo è causato dalla morte della clorofilla verde.

Questo potrebbe essere successo a causa di un improvviso cambiamento di temperatura, ad esempio se l’orchidea era abituata a vivere in un clima da interno e l’hai portata improvvisamente fuori.

Le fresche correnti di vento possono far sì che la clorofilla subisca uno shock termico e muoia.

Troppa luce solare

Quando la fonte di luce è troppo vicina alla foglia, il risultato è l’arrossamento della foglia dell’orchidea.

Il colore rosso è una protezione solare naturale, chiamata antocianina. Questa colorazione rossastra individuerà l’intera foglia che è a diretto contatto con la luce del sole.

I toni del rosso in questa foglia sono più vicini al viola e scompariranno se sposti l’orchidea in un’area più protetta.

I punti rosso-viola indicheranno che è ancora nella zona di tolleranza ma sta affrontando la soglia di luce più alta che può gestire.

Più luce di quella attuale e le foglie si scotteranno, l’aspetto scuro dunque è una reazione che si ha a causa della luce più alta per proteggere la foglia da eventuali danni.

Adriana Capasso
Nata a Napoli e laureata in Lettere. Convinta che prendersi cura degli esseri viventi, imparando a conoscerli sia, alla fine, prendersi cura di se stessi. Parlo delle piante, ovviamente.