Se le Foglie della tua Orchidea cominciano a Spaccarsi ecco i Motivi

La foglia carnosa dell’orchidea è la componente essenziale, insieme all’apparato radicale, attraverso la quale la pianta può assorbire la luce solare e quindi produrre l’energia che le serve per sopravvivere.

Anche la respirazione della pianta viene gestita tramite la foglia ma se queste cominciano a mostrare segni anomali come spaccature o tagli per il lungo partendo dalle punte fino a separare la foglia in due parti, le motivazioni potrebbero essere diverse.

È chiaramente un segno di sofferenza: l’orchidea ci sta mostrando che c’è qualcosa che non va.

Vediamo cosa stiamo sbagliando se l’orchidea ha foglie spaccate a metà e come rimediare.

Innaffiature sbagliate

Tagli del genere al fogliame della nostra orchidea per il lungo possono voler dire che la pianta non riesce ad idratare bene le foglie o che l’acqua alle radici è troppa e le innaffiature sono eccessive.

Sono sempre felice di aiutarti ad avere finalmente il "Pollice Verde". Se vuoi ricevere i miei consigli di giardinaggio direttamente sul tuo WhatsApp puoi aggiungermi e fare questa procedura. Oppure puoi entrare nel nostro Gruppo Facebook dove puoi spiegarmi il TUO dubbio su fiori e piante... e non dimenticare di mettere una foto della tua pianta così capisco subito il problema! Ti Aspetto!

Poca acqua

Se le innaffiature sono troppo diradate, l’apparato radicale comincia ad essere secco. Questo comporta un minore apporto di liquidi alle foglie che cominciano a mostrare segni di sofferenza rinsecchendo al centro e spaccandosi.

Per le piante che apprezzano un ambiente tropicale, il fattore umidità è fondamentale poiché proprio l’umidità viene dispersa dall’orchidea in modo diverso da piante che non hanno la stessa natura.

Nei mesi estivi, anche in base alla posizione dell’orchidea, l’umidità viene dispersa più rapidamente e le radici si asciugano più velocemente.

Troppa acqua

Innaffiare di frequente un’orchidea potrebbe causarle marciume radicale. Il marciume alle radici danneggia seriamente la capacità della pianta di assorbire sostanze nutritive da dare alle foglie ed ai fiori.

Per questo motivo le foglie o diventano molli o cominciano a spaccarsi poiché deboli e malnutrite.

Come innaffiare l’orchidea

Un modo efficace per capire se l’orchidea ha bisogno di acqua è quello di osservare il colore delle radici.

Questo è piuttosto facile, poiché l’apparato radicale delle orchidee si trova sempre in vasi trasparenti. Se il colore è di un verde brillante, allora le radici sono ancor umide. Se invece assumono una colorazione biancastra o opaca, allora vuol dire che vanno inumidite.

Immergi l’orchidea in acqua a temperatura ambiente per una decina di minuti. In seguito, assicurati che tutta l’acqua sia colata via.

Luce diretta

Se le foglie cominciano a spaccarsi, probabilmente tieni la tua orchidea esposta alla luce diretta del sole.

Questo può essere dannoso per il fogliame che non solo brucia, ma tende a disperdere l’umidità molto velocemente, rendendo la foglia rigida e poco malleabile fino al punto di spaccarsi nel punto più vulnerabile, cioè dalla punta per tutto il tratto centrale della foglia.

Soprattutto in estate, assicurati che l’orchidea sia esposta ad una luce brillante ma rigorosamente indiretta. Se la tieni su un davanzale esposta a sud, puoi filtrare la luce applicando delle tendine alle finestre, così che non le arrivi la luce diretta.

In ogni caso faresti meglio ad esporla ad una luce indiretta di una finestra esposta ad est, dalla quale possa godere della luce fugace delle prime ore del mattino, mai diretta, così da tenere sotto controllo anche il fattore umidità, non esponendola alla luce per troppe ore di seguito.

Sbalzo termico

Un improvviso calo di temperature può danneggiare il fogliame dell’orchidea, portandolo all’irrigidimento e alla rottura.

Non tenere la tua orchidea su di un davanzale con una finestra costantemente aperta. Le orchidee non amano le correnti d’aria.

Se sposti l’orchidea, assicurati che lo spostamento avvenga in modo che la pianta possa adattarsi gradualmente, se vi sono temperature diverse, anche di soli 5 gradi.

Hai appena rinvasato l’orchidea?

Se hai appena effettuato un rinvaso, potresti aver dovuto potare delle radici o per errore potresti averne danneggiate alcune.

In questo caso ecco spiegato il disagio delle foglie che, non ricevendo più la quantità di nutrienti di prima, garantiti dalle radici sane, ora tendono a dare segni di sofferenza come le spaccature.

In questo caso potresti dover potare via le foglie eccessivamente danneggiate e se il danno alle radici non è grave, presto vedrai nuovi germogli.

Giuseppe Iozzi
Nato a Napoli. Psicologo, col pollice verde. Ascolto i pazienti per professione, parlo alle piante per passione.