Se la tua Zamioculcas non cresce più stai ignorando questi motivi

Hai appena acquistato una splendida pianta di Zamioculcas zamiifolia (o Zamia) perché hai sentito dire che sono piante fantastiche e facili da curare.

Pochi mesi dopo, ti rendi conto che, anche se è ancora viva, non ha fatto nulla di nuovo, non è cresciuta di un centimetro. Qual è il problema?

Perché la zamioculcas non cresce? Sebbene sia facile da mantenere in vita, la Zamia è in genere una pianta a crescita molto lenta che preferisce determinate condizioni per prosperare.

Una combinazione di luce, cura e sostanze nutritive adeguate è essenziale per ottenere la massima crescita dalla tua pianta.

Vediamo subito insieme quali sono i motivi per cui la tua Zamioculcas non cresce!

Sono sempre felice di aiutarti ad avere finalmente il "Pollice Verde". Se vuoi ricevere i miei consigli di giardinaggio direttamente sul tuo WhatsApp puoi aggiungermi e fare questa procedura. Oppure puoi entrare nel nostro Gruppo Facebook dove puoi spiegarmi il TUO dubbio su fiori e piante... e non dimenticare di mettere una foto della tua pianta così capisco subito il problema! Ti Aspetto!

Quanto ci vuole per far crescere la Zamioculcas

Le zamioculcas sono ottime piante da appartamento ma non sono famose per la loro crescita rapida.

Se hai acquistato una piccola pianta aspettandoti che diventi grande in un anno, sei destinato a restarci male.

Dovrai adeguare le tue aspettative, non puoi aspettarti che una pianta di zamia cresca veloce come una Monstera.

Di solito, ci vorranno anni prima che una zamioculcas cresca visibilmente, probabilmente vedrai solo pochi centimetri di crescita in un anno.

Tieni conto del periodo dell’anno

Una delle prime cose da considerare per risolvere i problemi della mancanza di crescita della zamioculcas (o di qualsiasi pianta d’appartamento) è il periodo dell’anno.

Proprio come tutte le piante all’esterno, anche le piante d’appartamento sono influenzate dalle stagioni.

Per questo motivo, vedrai che quasi tutte le piante che possiedi entrano in un periodo di riposo durante l’inverno, dunque è normale che nelle stagioni fredde la crescita sia quasi bloccata.

Luce, sostanze nutritive e acqua sufficienti sono elementi cruciali per non costringere la tua pianta a uno stato dormiente precoce.

Quanto influisce la quantità di luce

Tutti sanno che l’esposizione alla luce gioca un ruolo significativo nel modo in cui la tua pianta d’appartamento cresce nel punto in cui la metti.

Tuttavia, alcune piante possono essere pignoli riguardo al tipo di luce che preferiscono.

Le piante di zamioculcas vivranno quasi ovunque le metti, ma se vuoi incoraggiare la crescita, devi sapere che c’è una condizione che preferiscono più delle altre.

Le zamioculcas preferiscono una luce brillante e indiretta per la massima crescita.

In sostanza, più luce puoi dare alla pianta, più risponderà con la crescita. Ma aspetta! La chiave qui è la luce “indiretta“.

Le zamioculcas bruciano o si seccano se esposte alla luce solare diretta, quindi assicurati di tenerle protette e di non metterle proprio contro una finestra esposta a sud, ad esempio.

Fornisci i nutrienti

Un altro semplice motivo per cui la zamioculcas potrebbe non crescere è che manca di un’alimentazione adeguata.

Come con la maggior parte delle piante, la zamioculcas può utilizzare solo i nutrienti nel terreno in cui è piantata.

Se il terreno è vecchio o impoverito, le piante non saranno in grado di stimolare efficacemente la nuova crescita, dunque dovrai considerare l’idea di rinvasare in terriccio nuovo.

Poiché la zamioculcas è per natura una pianta lenta, darle un fertilizzante liquido di qualità una volta ogni tanto è del tutto sufficiente per mantenere il terreno ricco di sostanze nutritive da utilizzare per la pianta.

Nutri la zamia due o tre volte durante la sua stagione di crescita con un fertilizzante liquido diluito per assicurarti che abbia molti nutrienti.

Adriana Capasso
Nata a Napoli e laureata in Lettere. Convinta che prendersi cura degli esseri viventi, imparando a conoscerli sia, alla fine, prendersi cura di se stessi. Parlo delle piante, ovviamente.