4 Consigli dei vivaisti per avere il Plumbago pieno di fiorellini azzurri

Fiori così belli dal blu plumbeo non si vedono tutti i giorni e il Plumbago in questo ne sfoggia di meravigliosi.

Il suo portamento erbaceo le permette di crescere indisturbata ma la sua fioritura richiede alcune specifiche caratteristiche se vogliamo che in abbondanza adorni la pianta.

Vediamo insieme come fare per avere un plumbago pieno zeppo di fiori supportando la fioritura nel miglior modo possibile.

Cura la posizione

Il plumbago richiede una grande quantità di luce per essere portata a termine, perché ha bisogno di energie che prende dai raggi solari intensi e caldi.

Fai in modo che abbia almeno 6 ore di luce al giorno, diretta ma non violenta.

Un’esposizione ad est potrebbe andare più che bene, dalla quale possa godere di una luce brillante ma non cocente come quella delle ore centrali.

Innaffia regolarmente

Soprattutto con le alte temperature, il plumbago ha bisogno di tanta acqua.

Devi innaffiare almeno una volta a settimana se vuoi fioriture blu esplosive, evitando così di vedere che le foglie si abbassano e la pianta entri in uno stato di sofferenza.

La mancanza di acqua rientra in quelle condizioni di stress che non consentono al plumbago di concentrarsi sulle fioriture.

Fai in modo che il terriccio sia ben nutrito

Puoi nutrire il tuo plumbago in molti modi semplici realizzando diversi concimi fai da te a base di potassio.

Assicurati un ricambio stagionale di terra che possa essere ricca di quanto occorre per consentire al plumbago di fiorire in abbondanza.

Tenere sempre lo stesso terriccio comporta il fatto che vi siano nel tempo sempre meno nutrienti, a causa delle innaffiature che lavano il terriccio, soprattutto per una pianta che ha bisogno di innaffiature costanti, e delle radici che si nutrono continuamente.

Occhio a quali concimi utilizzi

Nell’intento di veder fiorito il bel plumbago dai fiori blu potremmo aver utilizzato un fertilizzante sbagliato.

Se il fertilizzante contiene una massiccia dose di azoto, questo elemento è il principale responsabile della cura delle parti verdi quindi avremo una pianta molto frondosa, che spende tutto solo per le foglie.

Già il plumbago è una pianta molto frondosa, un fertilizzante del genere può aver dato il colpo di grazia.

Non bisogna dare del concime in modo eccessivo ma assicurati di usare concimi con una buona dose di potassio.


Photo Credits:

Le immagini presenti in questo articolo sono di proprietà di Meraki s.r.l.s.

Giuseppe Iozzi
Giuseppe Iozzi
Nato a Napoli. Psicologo, col pollice verde. Ascolto i pazienti per professione, parlo alle piante per passione.