Questo è il momento perfetto per potare i Fiori delle Ortensie e ti spiego perché

Le persone spesso sono confuse su come potare le ortensie perché non sempre è chiaro come e quando farlo.

I motivi più comuni per questa confusione sono l’aspetto appassito della pianta in inverno, la sua mancata fioritura in estate e il ragionamento secondo cui, poiché è un arbusto, deve essere potato regolarmente.

Ma queste piante legnose popolari possono vivere vite lunghe e fiorifere senza mai sentire la lama fredda di un paio di cesoie.

Le ortensie, tuttavia, possono gestire la potatura (che, se eseguita nel momento sbagliato, potrebbe essere la causa della mancanza di fiori) e a volte potresti voler o aver bisogno di tagliarle un po’. Ad esempio, potrebbe non piacerti l’aspetto delle fioriture sbiadite o il tuo arbusto potrebbe essere un po’ troppo alto.

Vediamo insieme come e quando potare le ortensie!

Il tempismo è importante

La potatura delle ortensie può anche migliorare il vigore di un arbusto e aumentare le dimensioni dei suoi fiori.

Non tutti questi arbusti dovrebbero essere potati contemporaneamente. Quelli che fioriscono sulla vecchia crescita dovrebbero essere potati solo dopo la fioritura.

Sono sempre felice di aiutarti ad avere finalmente il "Pollice Verde". Se vuoi ricevere i miei consigli di giardinaggio direttamente sul tuo WhatsApp puoi aggiungermi e fare questa procedura. Oppure puoi entrare nel nostro Gruppo Facebook dove puoi spiegarmi il TUO dubbio su fiori e piante... e non dimenticare di mettere una foto della tua pianta così capisco subito il problema! Ti Aspetto!

Altri fioriscono su una nuova crescita e dovrebbero essere potati prima che si sveglino in primavera o mentre stanno dormendo in autunno.

Distingui il tipo di ortensia per potare correttamente

Per determinare se la tua ortensia fiorisce su legno vecchio, pensa a quando fiorisce.

Gli arbusti con questa caratteristica generalmente iniziano a fiorire all’inizio dell’estate e si esauriscono a metà estate, anche se in seguito possono comparire fioriture sporadiche.

Questi arbusti formano i boccioli dei fiori del prossimo anno alla fine dell’estate o all’inizio dell’autunno quando le giornate si accorciano e le temperature si raffreddano.

Per ridurre il rischio di rimuovere questi germogli, pota non appena i fiori iniziano a sbiadire. Spesso, prima lo fai dopo la fioritura, più velocemente l’arbusto può riprendersi, producendo fioriture più grandi e più grandi la prossima stagione.

Vantaggi della potatura

Chi vuole mantenere un aspetto ordinato della pianta può tagliare i fiori esauriti appena sotto il capolino e rimuovere eventuali steli ribelli o irregolari all’altezza del suolo.

Per migliorare il vigore della pianta, rimuovi gli steli più vecchi. Quando un’ortensia invecchia e diventa legnosa, può produrre fiori più piccoli.

La rimozione regolare di alcune degli steli più vecchi al suolo può mantenere l’arbusto vigoroso, producendo fiori grandi e abbondanti.

Lo stesso metodo può impedire a un arbusto di diventare troppo alto prendendo di mira gli steli più alti per la rimozione.

Se hai la varietà a foglia grande

Quasi tutti sono incantati dalle grandi fioriture dell’ortensia Hydrangea macrophylla e quasi tutti coloro che coltivano questi arbusti da fiore sono in dubbio su quando potare.

Il pensiero è spesso che, trattandosi di arbusti, debbano essere potati sempre. Alcuni pensano anche che tagliare la loro ortensia potrebbe farla fiorire.

Nessuno di questi pensieri è corretto. Le ortensie di questa varietà a foglia grande crescono bene senza alcuna potatura e fare i tagli al momento sbagliato può effettivamente rimuovere i boccioli di fiori che speri di ottenere.

Le ortensie a foglia grossa fioriscono tipicamente su legno vecchio, il che significa che i boccioli dei fiori sono sulla crescita prodotta nella stagione precedente. Se li poti prima che fioriscano, rimuoverai i boccioli dei fiori.

Molte varietà più recenti producono effettivamente cime su legno vecchio e nuovo, quindi la potatura troppo presto non interrompe l’intera fioritura, ma solo una buona parte di essa.

Ma se la tua ortensia non sta fiorendo, il colpevole è spesso una potatura poco tempestiva. Il momento migliore per tagliare un’ortensia dalle foglie grandi è subito dopo che ha finito di fiorire. L’arbusto ha quindi tutto il tempo per impostare una nuova crescita e indurirsi prima dell’inverno.

Come potare l’ortensia

Gli unici strumenti di cui avrai bisogno sono cesoie manuali e forse un paio di troncarami per raggiungere l’ortensia alta. Inoltre, assicurati di indossare degli occhiali di sicurezza.

Poiché hanno bisogno di crescere e mettere le gemme lo stesso anno in cui fioriscono, gli arbusti che fioriscono sul legno nuovo generalmente iniziano a fiorire più tardi rispetto ai fiori di vecchia crescita, iniziando in piena estate e continuando fino al primo gelo.

Questi arbusti tollerano se la potatura non viene eseguita in un determinato momento, purché eviti la potatura quando i boccioli dei fiori si stanno aprendo.

Per ottenere fiori più grandi, tagliali fino in fondo. A fine inverno o all’inizio della primavera, questi arbusti possono essere tagliati fino al suolo.

I rami di alcune ortensie spesso cadono sotto il peso delle loro fioriture, specialmente dopo l’irrigazione dall’alto o dopo una bella pioggia. Un modo per alleviare questo è bene tagliare gli steli a un’altezza compresa tra 35 e 50 cm per fornire una struttura robusta per supportare una nuova crescita.

Adriana Capasso
Nata a Napoli e laureata in Lettere. Convinta che prendersi cura degli esseri viventi, imparando a conoscerli sia, alla fine, prendersi cura di se stessi. Parlo delle piante, ovviamente.