La guida utile su come piantare il Prezzemolo del supermercato in modo semplice

Il prezzemolo è un’erba versatile di cui hai bisogno nella tua cucina. Forse non sapevi che è così facile da propagare che quasi è un peccato comprarlo ogni volta.

Puoi anche non comprarlo più e invece coltivarlo facilmente a casa vicino ad una finestra soleggiata.

Puoi coltivare il prezzemolo da semi, talee o puoi acquistare piante pre-coltivate dai vivai. Ma per un divertimento in più, prova a farlo ricrescere dai resti della piantina che hai già usato in cucina.

Anche se non sempre il tasso di successo è del 100%, tuttavia, se sei disposto a moltiplicare a casa delle talee di prezzemolo per provare a farle ricrescere da solo per un raccolto infinito, perché non provarci?

Vediamo allora come piantare il prezzemolo del supermercato in modo semplice!

Ti aspetto nel nostro Gruppo Facebook dove puoi spiegarci il TUO dubbio su fiori e piante... e non dimenticare di mettere una foto della tua pianta così capisco subito il problema! Ti Aspetto!

Come scegliere il prezzemolo per le talee

Il prezzemolo può essere coltivato da talee direttamente dalla piantina che trovi nel negozio di alimentari.

Per prima cosa, scegliere un bel mazzo sano è la chiave per aumentare le probabilità che faccia radici.

Il prezzemolo venduto nel negozio viene solitamente coltivato in cattive condizioni. Sono coltivati ​​in vasi affollati con luci artificiali da coltivazione forzate e terreno universale.

Per questi motivi, di solito appassiscono in pochi giorni. Sono coltivati ​​in questo modo per massimizzare ovviamente i profitti per i coltivatori, ma durano il tempo giusto da permettere ai consumatori di consumarlo prima che vada a male.

La propagazione del prezzemolo acquistato in negozio generalmente ha una bassa percentuale di successo, quindi dovresti piantare più talee per aumentare le tue possibilità di farlo radicare.

Quando porti a casa il prezzemolo, lavalo bene e poi osservalo per vedere se ci sono danni o parassiti. Ogni stelo può essere utilizzato per le talee.

Pianta le talee di prezzemolo

Hai appena scelto dei mazzi di prezzemolo dal supermercato. Il prossimo passo è prepararli per piantarli.

Prendi un paio di forbici e sterilizzale. Questo è importante in modo da non trasmettere virus o batteri delle piante.

Taglia un pezzo gambo di 5-7 cm con delle forbici da giardinaggio, fai un taglio di 45 gradi in modo che l’estremità tagliata non sia dritta e piatta. Lascia intatte le prime coppie di foglie.

Metti le talee in un barattolo d’acqua o in un altro recipiente dove possono stare in piedi. Puoi usare fascette o elastici per fissarli in posizione.

Utilizza dell’acqua distillata per aumentare le possibilità di radicazione e lascia le talee nel barattolo per almeno due ore.

Riempi poi un vaso con terreno ricco di nutrienti e drenante. Pianta ogni taglio ad almeno 4 cm di profondità. Puoi coltivare più talee di prezzemolo nello stesso vaso se lo spazio lo consente. Distanzia ciascuna talea di 2-3 cm l’una dall’altra e poi innaffia il terreno.

Posiziona il vaso vicino ad una finestra luminosa e aspetta che le talee emettano nuove radici mantenendo il terreno umido.

Posso radicare il prezzemolo in acqua?

Alcune persone lasciano semplicemente le talee di prezzemolo in acqua fino a quando non radicano. Ciò semplifica il monitoraggio della nascita delle radici.

Dopo 2-3 settimane, vedrai piccole radici bianchi spuntare dall’estremità tagliata.

Se inizia a crescere della muffa o le talee marciscono, dovrai ricominciare da capo. Sterilizza il contenitore prima di metterci una nuova talea. Le alghe possono formarsi se lasciate alla luce diretta del sole per lunghi periodi.

Quando le tue talee sviluppano radici forti, puoi prepararti a spostarle nel terreno. Hai la possibilità di tenerli al chiuso o spostarli in giardino.

Mentre puoi radicare il prezzemolo nell’acqua, non dovresti però lasciarli lì per sempre. Cresceranno male e non ti daranno un gusto o una dimensione ottimali.

Può crescere in casa?

Il prezzemolo può essere coltivato anche in casa ma solo se le condizioni sono perfette.

Avrà bisogno di 6 ore di luce solare diretta. La piantina dovrà essere tenuta costantemente umida. E l’umidità ambientale dovrebbe essere alta.

Come con la maggior parte delle altre erbe aromatiche, il prezzemolo dà il miglior gusto e consistenza se coltivato in giardino all’esterno piuttosto che all’interno.

Ma per chi vive in zone che non consentono la coltivazione all’aperto, la coltivazione in casa è una buona possibilità.

Adriana Capasso
Nata a Napoli e laureata in Lettere. Convinta che prendersi cura degli esseri viventi, imparando a conoscerli sia, alla fine, prendersi cura di se stessi. Parlo delle piante, ovviamente.