Coltivare la calla dal rizoma

La calla cresce da un rizoma, ovvero un particolare tipo di radice, la quale produce foglie verdi molto grandi, ricoperte da macchie di colore più chiaro.

Il fiore sboccia dalla cima di uno stelo e ricorda una sorta di tromba. La calla appartiene alla stessa famiglia dei bellissimi Caladium.

La calla è una pianta molto resistente e forte che crescerà in più o meno qualsiasi terreno purché il clima sia abbastanza umido.

Ma scopriamo insieme come coltivare la calla dai rizomi!

Quando piantare il rizoma

Sebbene i gigli di calla siano noti come rizomi primaverili, nei climi tropicali o nelle zone più calde, i gigli di calla crescono all’aperto tutto l’anno.

In questo caso, possono essere piantati in qualsiasi momento dell’anno. In altre zone non così calde, possono essere piantati quando le temperature sono superiori a 15 gradi, perché sotto i 12-15 gradi le calle smettono di crescere.

Assicurati solo che non ci sia pericolo di gelo o di temperature che scendono sotto i 15 gradi nei primi 3 mesi dopo la semina.

Pianta i rizomi di calla in pieno sole o in ombra parziale: scegli l’ombra parziale se sei in una zona molto calda per non stressare la delicata calla.

Quando scegli un luogo per la semina, tieni presente che i gigli di calla hanno un’altezza media tra 30 e 90 centimetri, così pianterai i tuoi rizomi alla giusta distanza l’uno dall’altro.

Come piantare i rizomi

Prima di piantare i tuoi rizomi, è importante preparare adeguatamente il terreno.

Aggiungere del pacciame aiuterà a mantenere una temperatura costante del terreno. Il pacciame migliorerà anche la consistenza del terreno e aiuterà a trattenere l’umidità, preziosa per queste piante.

I gigli di calla crescono meglio in terreni sciolti, ovvero non troppo pesanti, e drenanti.

Una volta che il terreno è stato preparato, pianta i rizomi ad una profondità di circa 5 centimetri con il punto da cui spunteranno le foglie rivolto verso l’alto.

I gigli di calla hanno bisogno di almeno 30-40 centimetri di spazio tra ogni pianta. Dopo la semina, innaffia accuratamente i rizomi.

È importante mantenere il terreno uniformemente umido ma non inzuppato. A seconda della varietà, della temperatura del suolo e delle condizioni meteo, le calle iniziano a fiorire dopo 60-90 giorni.

Come prendersene cura

Le calle come la maggior parte degli altri rizomi, si diffondono producendo ancora più rizomi.

Questi rizomi possono essere tolti dal terreno e ripiantati in un altro luogo. Nelle zone più calde, le calle possono essere lasciate nel terreno durante l’inverno senza problemi.

In zone più fredde, togli i rizomi dal terreno prima del primo gelo, pulisci il terreno in eccesso intorno ai rizomi e lascia asciugare al sole diretto per alcuni giorni.

A questo punto, conserva in un luogo asciutto che rimanga tra 10 e 15 gradi.

Ripianta i rizomi in primavera quando il terreno inizia ad avere una temperatura accettabile e ogni pericolo di gelo è passato.

Adriana Capasso
Nata a Napoli e laureata in Lettere. Convinta che prendersi cura degli esseri viventi, imparando a conoscerli sia, alla fine, prendersi cura di se stessi. Parlo delle piante, ovviamente.