Come avere Tanti Fiori Sull’Ortensia? Segui questi Consigli

I fiori giganti dell’ortensia sono spettacolari ma come posso fare per averne in abbondanza?

È semplice, basta accontentare ogni vezzo della nostra ortensia, in modo semplice e usuale.

Si tratta di una pianta dalle richieste specifiche e darle ciò che vuole farà in modo di averla con fioriture abbondanti.

Vediamo di cosa ha bisogno per vederla piena di fiori.

Dalle un’esposizione a mezz’ombra

L’ortensia, per quanto riguarda l’esposizione alla luce, ama particolarmente le zone a mezz’ombra.

Tienila a ridosso di un muro, al riparo dal sole cocente delle ore centrali e pomeridiane della giornata.

Solo in questo modo potrai consentirle di avere energia a sufficienza per mantenere le sue fioriture.

Puoi fare in modo che goda delle prime ore di luce diretta del mattino al massimo, ma se le dai la mezz’ombra la vedrai prosperare più di ogni altra pianta che hai in giardino, con fioriture esplosive.

Ha bisogno di acqua

Il nome botanico dell’ortensia è Hidrangea, e da qui è semplice capire quanta affinità questa pianta ha con l’acqua.

Assicurati di darle un terriccio ben drenante così che anche con innaffiature frequenti, in estate almeno ogni due giorni, non rischi di lasciarle un terriccio zuppo, pericoloso per le sue radici.

Durante il suo periodo vegetativo ha bisogno di tanta acqua, soprattutto se coltivata in vaso. Solo così riesce a nutrire i suoi fiori, con l’acqua che discioglie nel terriccio i nutrienti che servono.

Dalle un terriccio acido

Le ortensie sono piante acidofile per eccellenza. Facciamo riferimento al pH, un indicatore che ci aiuta a capire la composizione chimica del terriccio. Cosa c’entra questo con le fioriture?

La composizione chimica condiziona la capacità di assorbimento dei nutrienti da parte della pianta, per cui se non è giusta la pianta non riesce a nutrirsi come dovrebbe, con la conseguente assenza di vigore e fiori.

Nel caso delle ortensie, queste gradiscono un terriccio con un pH tra 4 e 6, a seconda anche della colorazione dei fiori.

Ha abbastanza nutrienti?

Poiché l’ortensia è una pianta che ha bisogno di tanta acqua, il terriccio viene frequentemente “lavato” quindi se in vaso tende ad impoverirsi più di altri substrati per altre piante.

L’ortensia è una pianta vigorosa, con fiori enormi.

Ha bisogno di essere concimata frequentemente, almeno una volta al mese.

Puoi realizzare un macerato di ortiche, un fertilizzante liquido fai da te ricco di magnesio e azoto.

O utilizzi la cornunghia, un concime a lento rilascio, o del compost che puoi realizzare tu con scarti di frutta e verdura.

Pota al momento giusto

Una fioritura abbondante è sempre preceduta da una corretta potatura.

Pota le tue ortensie a febbraio, prima della ripresa vegetativa. Andando troppo oltre rischi di tagliare di netto rami con gemme destinate alla fioritura.

Armati di cesoie ben disinfettate e pota via solo i rami più legnosi, quelli che hanno dato tanti fiori l’anno precedente, o ripuliscila dai fiori secchi e parti morte.


Photo Credits:

Le immagini presenti in questo articolo sono di proprietà di Meraki s.r.l.s.

Giuseppe Iozzi
Giuseppe Iozzi
Nato a Napoli. Psicologo, col pollice verde. Ascolto i pazienti per professione, parlo alle piante per passione.