5 Trucchetti dei vivaisti che proteggono le tue piante in balcone dal freddo

Sia in inverno, sia in autunno quando le temperature iniziano a scendere, le tue piante in balcone potrebbero subire uno stress termico.

Per proteggere le tue piante, soprattutto quelle più giovani che non sono preparate al cambiamento di temperatura, dovrai pensare a delle soluzioni.

Puoi aiutare le tue piante all’esterno a superare i colpi di freddo e a minimizzare i danni dell’abbassamento di temperatura.

Vediamo 5 modi per proteggere le piante in balcone dal freddo!

Quali piante hanno bisogno di protezione dal gelo

Generalmente, le piante annuali che fruttificano e fioriscono in temperature calde sono più sensibili al freddo.

Pensa a quali verdure ed erbe raccogli in piena estate e quali fiori annuali sono più colorati in quel momento.

Queste sono le piante che hanno particolarmente bisogno di protezione dai danni del gelo, sia in primavera quando sono giovani e tenere, sia in autunno se vuoi mantenerle il più a lungo possibile prima dell’arrivo dell’inverno.

Molte di loro provengono da regioni tropicali, quindi vai sul sicuro e proteggile ogni volta che le temperature scendono sotto i 10˚.

Al contrario, le piante perenni (le piante da giardino che ritornano anno dopo anno), gli arbusti e gli alberi di solito possono resistere al calo di temperatura, purché siano sane e resistenti.

Strategie di protezione dal freddo

Quando è in arrivo il freddo o un ondata di gelo, puoi fare qualcosa per proteggere le tue piante, a seconda ovviamente delle dimensioni e della quantità di piante che devi proteggere.

Sposta i vasi all’interno

Quando possibile, porta le piante tenere e giovani in casa. Le piante piccole e ancora nei loro vasi da vivaio sono generalmente facili da spostare temporaneamente in casa.

Non sempre è necessario un luogo riscaldato.

Un garage o un capanno da giardino non riscaldato fornisce spesso una protezione sufficiente quando le temperature scendono di molto.

Tira fuori i teli

Raduna vecchie lenzuola o teli sottili, stendili liberamente sulle piante, sostenendo il tessuto con dei paletti, se necessario, in modo che non tocchino la pianta.

Assicurati che la copertura della pianta arrivi fino a terra in tutti i punti per creare una piccola cupola di isolamento. Se il vento è un problema, fissa il tessuto a terra con mattoni, pietre o qualsiasi cosa pesante.

Il tessuto fornisce una protezione migliore rispetto alla plastica o alla carta, ma puoi aggiungere fogli di plastica sopra lo strato di tessuto per proteggerlo dalle precipitazioni che potrebbero verificarsi.

Rimuovi le coperture entro mezzogiorno in modo che le piante non si surriscaldino, ma tienile a portata di mano perché spesso c’è più di una previsione di gelo per stagione.

Crea una mini serra

Creare una mini serra può aiutare le tue piante a resistere al freddo e al vento.

Puoi semplicemente mettere le piante che vuoi proteggere raggruppate su uno scaffale e posizionare un telo di plastica trasparente o di tessuto non tessuto.

Un trucco da giardino super facile consiste nel realizzare una protezione per piante tagliando il fondo di una damigiana in plastica (quelle classiche da vino di 5 L).

Posizionala sopra una pianta, assicurandoti di spingere il fondo della brocca a circa 1 cm di profondità nel terreno.

Per le piante più grandi una un telo di tessuto non tessuto singolo legando la base al vaso.

Innaffia bene

Sapevi che il terreno umido può trattenere 4 volte più calore del terreno asciutto?

L’umidità nel terreno condurrà il calore alla superficie del suolo, riscaldando l’area intorno alla pianta fino a 2˚-3˚C.

Ovviamente questo non vale quando le temperature sono talmente gelide che il rischio è che l’acqua si congeli nel terreno.

Quando è previsto il freddo, innaffia bene le tue piante. Probabilmente sarà necessaria una copertura, oltre all’irrigazione, per proteggere completamente le piante.

Aggiungi pacciame

Uno spesso strato di pacciame, come corteccia sminuzzata o compost, può aiutare a isolare le piante tenere.

Copri il terreno con del pacciame la notte prima che siano previste basse temperature e rimuovilo quando il tempo diventa mite di nuovo.

Riserva questo metodo per alcune piante piccole ma robuste.

Adriana Capasso
Nata a Napoli e laureata in Lettere. Convinta che prendersi cura degli esseri viventi, imparando a conoscerli sia, alla fine, prendersi cura di se stessi. Parlo delle piante, ovviamente.