Dai alla tua Dalia la Luce giusta per averla piena di fiori

Vuoi fare sfoggio dei mille colori della dalia ma non sai dove posizionarla?

È senz’altro importante conoscere le esigenze della dalia in fatto di luce ed esposizione poiché solo conoscendo il suo fabbisogno puoi darle quello che le serve per esplodere in fioriture lussureggianti.

È proprio vero che il trucco è nella luce e puoi gestire l’esposizione in modo semplice e sicuro.

Vediamo insieme qual è l’esposizione ideale per la tua dalia.

Di che tipo di luce ha bisogno?

La dalia prospera in pieno sole, quindi luce diretta e per diverse ore della giornata.

Ti aspetto nel nostro Gruppo Facebook dove puoi spiegarmi il TUO dubbio su fiori e piante... e non dimenticare di mettere una foto della tua pianta così capisco subito il problema! Ti Aspetto!

Per produrre abbondanti fioriture assicurale dalle 6 alle 8 ore di luce al giorno. Anche se ama il sole diretto, potrebbe beneficiare dell’ombra nelle ore più calde della giornata.

Il segreto sta proprio nel raggiungere un giusto equilibrio tra le ore di luce dirette e indirette, così da evitare che le foglie e i fiori brucino al sole cocente.

Come scegliere il posto giusto?

È importante scegliere il posto giusto in balcone o in giardino nel quale piantare la dalia o posizionare il vaso.

Per farlo dobbiamo tener presente le ore di luce diretta di cui ha bisogno. Parliamo almeno 6 ore quindi quale potrebbe essere l’esposizione giusta?

Misura la luce

Puoi misurare l’intensità della luce e scegliere se quello prescelto è il posto giusto posizionando semplicemente la mano tra il punto scelto e la fonte di luce, il sole in questo caso.

La luce è diretta se riesci a sentire il calore del sole sulla tua mano e l’ombra che stai proiettando è scura con bordi definiti.

Devi solo capire quanto è calda, specialmente nelle ore centrali in quel punto. Se eccessivamente cocente dovresti cambiare zona.

Scegli un punto esposto ad est

Scegliere un punto del tuo balcone o del tuo giardino esposto ad est potrebbe essere un buon compromesso.

In questo caso la dalia riceverebbe per diverse ore la luce brillante del mattino, diretta e non nelle ore più calde della giornata.

Di sicuro i raggi del sole non sono cocenti ed essendo diretti per diverse ore è il posto ideale per le piante che hanno bisogno di molta luce ma non tollerano la violenza della luce solare nel corso della giornata.

E se non ho un punto con la luce che serve?

Non tutti hanno un balcone esposto nel modo giusto. Potresti avere un’esposizione a nord o un balcone ombreggiato, oppure averlo esposto a sud con una luce diretta per la maggior parte delle ore del giorno.

Nel primo caso potresti avere una fioritura ridotta per la tua dalia, ma questo non vuol dire che starà male. È comunque all’esterno e quindi la luce c’è, anche se non ideale.

Il vantaggio è che di sicuro non correrai il rischio di bruciarla o di vedere il terriccio secco rapidamente.

Nel secondo caso invece prova a mettere la tua dalia al riparo almeno nelle ore centrali, magari dietro le tende da sole, oppure se le tieni in giardino puoi coltivarla ai piedi di una pianta più grande che le faccia ombra in quelle ore cocenti.

Fai attenzione al terriccio e fai in modo che non resti secco per troppo tempo: con una luce così forte come quella che arriva in un punto esposto a sud il terriccio asciuga facilmente e più in fretta.

Giuseppe Iozzi
Nato a Napoli. Psicologo, col pollice verde. Ascolto i pazienti per professione, parlo alle piante per passione.