Camelia dai fiori secchi e marroni? Ecco cosa puoi fare per rimediare

La camelia è nota per lo spettacolo dei suoi fiori dai mille petali e, parliamoci chiaro, è il motivo per cui gran parte di noi la scelgono per il proprio giardino.

Tuttavia, può capitare che i fiori si secchino e diventino marroni improvvisamente, apparentemente senza motivo.

In questi casi dovrai interrogarti sulle cure che hai offerto loro e cercare di capire se l’errore è nella coltivazione o in una particolare malattia.

A tutto, o quasi, c’è rimedio dunque scopriamo insieme come fare quando la camelia mostra fiori marroni!

Ricambio stagionale

Soprattutto nei mesi di marzo-aprile le camelie possono incorrere in un naturale ricambio stagionale.

Sono sempre felice di aiutarti ad avere finalmente il "Pollice Verde". Se vuoi ricevere i miei consigli di giardinaggio direttamente sul tuo WhatsApp puoi aggiungermi e fare questa procedura. Oppure puoi entrare nel nostro Gruppo Facebook dove puoi spiegarmi il TUO dubbio su fiori e piante... e non dimenticare di mettere una foto della tua pianta così capisco subito il problema! Ti Aspetto!

Le foglie più vecchie e deboli vengono naturalmente eliminate dalla pianta che in questo modo avrà più energia da dedicare alle foglie nuove e ad un periodo di ripresa vegetativa.

Se questo il tuo caso e non noti ulteriori segni di danni, non devi preoccuparti, poiché non appena la pianta avrà nutrienti e innaffiature a disposizione ricrescerà rigogliosa.

Fungo della camelia

Uno dei nemici più temuti della camelia è una malattia fungina o necrosi floreale da Ciborinia camelliae.

I segni di questa malattia sono chiari:

  • i petali diventano mollicci e acquosi e assumono un colore brunastro
  • compaiono macchioline nere sui petali su fiori e boccioli

In questo caso bisogna ricorrere all’uso di un fungicida già preparato o che puoi preparare tu miscelando la poltiglia bordolese in acqua e vaporizzando sulle piante.

Si trova in vivai assortiti ma anche al supermercato se ha una vasta sezione giardino, spruzzando la miscela sulle piante, la soluzione fa in modo da far ispessire i tessuti aiutando così contro l’attacco dei funghi.

Gelate improvvise

Un altro problema che causa fiori secchi sulle camelie sono le gelate improvvise che possono colpire anche durante i mesi primaverili.

Se hai una camelia questo è un problema che devi mettere in conto, soprattutto perché poiché questa pianta raggiunge dimensioni considerevoli e non sempre è possibile proteggerla con dei teli di tessuto non tessuto.

Devi anche considerare che, se i boccioli si seccano quando non sono ancora aperti ciò è dovuto a degli stress di qualsiasi tipo, possono essere idrici o derivanti dal clima, che la pianta può aver subito anche mesi prima della fioritura.

Nel caso delle macchie marroni, c’è un modo per capire se le macchie sono segno di gelate o di una malattia fungina:

  • se la macchia marrone parte dal centro del fiore si tratta di una malattia da fungo
  • se la macchia marrone parte dall’estremità del fiore si tratta di danni da freddo

Concimazioni insufficienti

Ovviamente nel momento in cui i fiori non hanno energie per durare a lungo, devi considerare gli intervalli di concimazione che hai offerto alla pianta.

La camelia a fioriture abbondanti dunque bisogno di abbastanza nutrienti oltre ad un terreno adatto alle acidofile.

Hai 2 possibilità: concime granulare a lenta cessione o concime liquido a rilascio immediato.

Se hai fertilizzato con concime granulare a lenta cessione, la prossima concimazione avverrà tra 3-4 mesi.

Se usi un concime liquido diluito all’acqua di innaffiatura, l’intervallo è di 1 volta al mese ma segui sempre le istruzioni sull’etichetta.

Adriana Capasso
Nata a Napoli e laureata in Lettere. Convinta che prendersi cura degli esseri viventi, imparando a conoscerli sia, alla fine, prendersi cura di se stessi. Parlo delle piante, ovviamente.