Perché la tua Lobelia si sta seccando

Esistono molti tipi di lobelia, ma quella più comunemente coltivata in vasi sospesi è la lobelia da bordi o lobelia nana annuale (Lobelia erinus), una tenera perenne.

La sua cascata di fiorellini viola la rendono una pianta da fiore molto desiderata ma a volte è possibile incappare in qualche errore di coltivazione.

Se la tua lobelia in vaso inizia a seccarsi, ci sono diverse possibili cause e solo capendo da cosa è causata la sofferenza della pianta potrai trovare la soluzione.

Scopriamo insieme perché la tua Lobelia si sta seccando!

Temperature fredde

La lobelia erinus è classificata come annuale perché nelle zone fredde non è resistente all’inverno.

Tuttavia, a condizione che i suoi requisiti di coltivazione siano soddisfatti, si comporta bene nei climi caldi.

Se vivi in ​​un clima più caldo, potresti essere in grado di mantenerla attiva durante l’inverno con la cura adeguata.

In altri climi, tuttavia, inizierà a seccarsi con il clima più fresco. In questo caso, se la tua lobelia inizia a seccarsi già in autunno, questo è normale.

Poca acqua

Durante la stagione calda, le foglie e i fiori di lobelia possono seccarsi.

Se la disidratazione è troppo grave, la pianta potrebbe morire.

Innaffia costantemente la tua lobelia in vaso in modo che il terreno rimanga umido e non si secchi mai del tutto.

Se lasci che i vasi sospesi si asciughino completamente, potresti non essere in grado di combattere l’appassimento e la bruciatura che hai ottenuto, annaffiando dall’alto.

In questo caso, prendi il vaso con i fori e immergilo in una vasca d’acqua abbastanza capiente da contenere il tutto e lascialo in immersione per qualche ora.

La pianta assorbirà lentamente l’acqua dal fondo del vaso.

Sviluppo del marciume radicale

Il marciume radicale è meno comune nei vasi di lobelia ma la pianta potrebbe apparire malsana e secca in questo caso.

Il motivo è che l’aumento della circolazione dell’aria e la ridotta quantità di terreno solitamente utilizzata in un vaso fanno sì che il terreno tenda a rimanere relativamente asciutto, piuttosto che troppo umido.

Tuttavia, innaffiare eccessivamente la lobelia nel tentativo di compensare il clima caldo o una pianta morente o dall’aspetto malsano può a volte fornire le giuste condizioni per il marciume radicale.

Si tratta di un gruppo di funghi che sono molto diffusi e attaccano le radici delle piante.

Controlla spesso il terreno e quando lo senti asciutto al tatto, innaffialo a fondo finché l’acqua non scorre attraverso i fori di drenaggio.

Troppo calore

La Lobelia fiorisce molto bene durante il clima primaverile fresco, di solito tra l’inizio e la fine della primavera, ma comincerà a seccare durante i giorni più caldi dell’estate.

Non ama il calore o l’umidità elevati e con questo tipo di condizioni può cessare la fioritura o può iniziare a seccarsi.

A questo punto, puoi rimuovere la tua lobelia dal suo vaso e scartarla.

Se, tuttavia, vuoi provare una fioritura autunnale, pota i fiori appassiti e taglia la pianta in una forma ordinata.

La tua lobelia potrebbe rifiorire. Sebbene la lobelia prosperi in ombra parziale o in pieno sole, l’ombra parziale è migliore per le zone calde e umide.

Adriana Capasso
Adriana Capasso
Nata a Napoli e laureata in Lettere. Convinta che prendersi cura degli esseri viventi, imparando a conoscerli sia, alla fine, prendersi cura di se stessi. Parlo delle piante, ovviamente.