4 Fattori che devi valutare se le foglie del Pothos crescono piccole

Il pothos ormai si è guadagnato la fama di pianta indistruttibile e resistente, ma è sempre così?

A volte ci dà piccoli segnali che dovrebbero indurci a ripensare la routine di cura che stiamo offrendo alla nostra pianta.

Se le foglie iniziano a crescere più piccole del solito dovresti valutare alcuni fattori per capire per esclusione dov’è il problema.

Scopriamo insieme 4 fattori che possono influire sulle foglie piccole del tuo Pothos!

Sta ricevendo la luce giusta?

Il primo fattore da valutare quando noti che le foglie delle tue piante d’appartamento stanno crescendo piccole è la quantità di luce che ricevono.

La luce del sole è fondamentale per la crescita di foglie sane e spesse, anche se si tratta di una pianta come il pothos che in genere sopravvive anche in stanze della casa un po’ più in ombra.

Dunque se noti che le foglie sono piccole, sposta il pothos in una stanza esposta a est o a sud, o semplicemente avvicina il vaso alla finestra perché riceva più luce.

A noi non sembra fare differenza, ma per le piante cambia molto essere posizionate al centro di una stanza o nei pressi di una finestra vicina.

Ogni quanto innaffi?

Il secondo fattore che devi considerare quando si parla di crescita stentata delle piante è l’acqua che fornisci.

L’acqua è fondamentale e, anche se è più facile esagerare e innaffiare troppo, soprattutto con il pothos, c’è anche il rischio che stai innaffiando troppo poco.

In realtà non si tratta solo della quantità d’acqua, perché una volta che hai inumidito tutta la zolla il gioco è fatto, ma anche della frequenza con cui innaffi il pothos.

Per non sbagliare, infila il dito o uno stecchino di legno per misurare l’umidità del terreno, se è ancora umido non innaffiare. Puoi anche controllare il peso del vaso, se alzandolo ti sembra molto leggero allora è il momento di dare acqua.

Dai del concime

Il pothos cresce benissimo senza alcun aiutino extra da parte tua, tuttavia, a volte anche questa pianta ne ha bisogno.

Se non cambi il terreno da molto e la pianta ha esaurito tutti i nutrienti al suo interno, applicare del concime diventa quasi necessario se vuoi che la tua pianta di pothos abbia una spinta in più.

Usa un concime idrosolubile che va disciolto nell’acqua di innaffiatura, puoi anche usare una bacinella in cui inserire acqua e concime diluito per poi immergere il vaso del pothos, così non sprecherai fertilizzante e quello che resta puoi utilizzarlo per altre piante a foglia verde.

Rinvasa se necessario

Se le radici non hanno spazio nel vaso non possono espandersi e questo si ripercuote sulle nuove crescite che saranno stentate.

Alza il vaso e vedi se fuoriescono le radici dai fori di drenaggio, se è questo il tuo caso dovrai rinvasare in un vaso di almeno 2 cm di diametro più grande.

Alza la pianta dal vecchio vaso afferrando i fusti alla base, con delicatezza sfila la zolla di terreno e rimuovi il vecchio terriccio.

Riempi per metà un vaso nuovo con del terreno di buona qualità e inserisci la pianta avendo cura che tutte le radici siano ben piantate e aggiungi il restante terreno per rendere la pianta di pothos stabile nel vaso.

Innaffia e continua a curare il pothos come sempre.

Adriana Capasso
Nata a Napoli e laureata in Lettere. Convinta che prendersi cura degli esseri viventi, imparando a conoscerli sia, alla fine, prendersi cura di se stessi. Parlo delle piante, ovviamente.