Tutte le piante resistenti a prova di POLLICE NERO

Secondo alcuni è proprio vero: il pollice verde è un talento che si sviluppa con la pratica. Tuttavia, ci sono alcune persone che, per mancanza di tempo o volontà, si considerano un perenne pollice nero.

Chi si considera così non ha molta pazienza con le piante, pur non riuscendo spesso a rinunciare alla loro bellezza, ed è sempre alla ricerca di piante super resistenti.

Importante è dirlo subito: non esistono piante che non hanno bisogno affatto di cura, ma ne esistono alcune molto più forti di altre e che hanno bisogno di meno attenzioni.

Sansevieria Cylindrica

In molti conoscono sua “cugina“, ossia la Sansevieria Trifasciata o lingua di suocera. La Sansevieria Cylindrica è famosa per le sue foglie dalla forma alta e cilindrica, di solito posizionate tutte in verticale.

A volte, troverai in vendita una sansevieria con le punte colorate: si tratta, ovviamente, di una colorazione artificiale che non sempre fa bene alla pianta.

In ogni caso, questa pianta è estremamente resistente e puoi tenerla davvero ovunque tu voglia: puoi metterla sulla scrivania per dare un tocco green al tuo studio o su un tavolino basso in modo da valorizzare la sinuosità delle sue forme.

Albero di Giada

Questa pianta grassa, il cui nome botanico è Crassula Ovata, è famosa per le sue foglie rotonde e spesse, simili a monete. Non a caso, secondo la tradizione cinese, la si regala proprio per portare fortuna in ambito economico.

Sono sempre felice di aiutarti ad avere finalmente il "Pollice Verde". Se vuoi ricevere i miei consigli di giardinaggio direttamente sul tuo WhatsApp puoi aggiungermi e fare questa procedura. Oppure puoi entrare nel nostro Gruppo Facebook dove puoi spiegarmi il TUO dubbio su fiori e piante... e non dimenticare di mettere una foto della tua pianta così capisco subito il problema! Ti Aspetto!

Oltre che per le leggende che la circondano, è famosa anche per la sua resistenza.

Soprattutto quando ormai matura, è capace di resistere anche a lunghi periodi di trascuratezza e a ogni tipo di esposizione ambientale. Inoltre, può essere moltiplicato molto facilmente.

Prenditene maggior cura, però, e non trascurarla quando è ancora di piccole dimensioni.

Falangio

Conosciuto anche come nastrino o pianta ragno, per la forma delle sue foglie sottili e allungate, il Falangio è una pianta tanto particolare quanto resistente.

Tienila in un vaso di piccole dimensioni e, soprattutto, non troppo profondo. Mettila in un luogo dove ci sia luce solare indiretta e… il gioco è fatto!

Il punto debole? In estate, con le temperature alte, potrebbe aver bisogno di maggiori innaffiature.

Pothos

Tra le piante resistenti, ilPpothos è quella che ha bisogno di un po’ più di cure ma… ne vale davvero la pena!

Il pothos è una tradizionale pianta decorativa da interni, distinguibile perl e sue fronde che cadono a cascata fuori dal vaso e per la forma delle foglie, simili a cuori.

Il segreto per renderla “autonoma” è coltivarla in acqua: dovrai solo metterla alla luce solare indiretta e cambiare l’acqua una volta alla settimana.

Echeveria

Appartenente alla stessa famiglia dell’albero di giada, l’Echeveria è facilmente riconoscibile in quanto ha la forma di una grande rosa con tanti petali (che, in realtà, sono le sue foglie). A volte, la punta delle foglie assume una tonalità tendente al rosso.

Di solito, viene venduta in vasetti di piccole dimensioni. Dovrai innaffiarla poco, facendo attenzione a non esagerare, e limitarti a eliminare subito qualche foglia se questa inizia a marcire.

Kenzia

Una pianta da interni talmente bella da sembrare finta: stiamo parlando della Kenzia.

Le sue foglie sono lunghe e sottili, simili a palme che scendono a cupola verso il basso. L’effetto è quello di un’eleganza senza tempo.

La Kenzia non ha bisogno di particolari cure, tuttavia va comunque innaffiata abbastanza spesso nei periodi in cui le temperature sono abbastanza alte.

Aloe vera

Chiudiamo questa lista, breve ma che ti darà sicuramente modo di scegliere la pianta giusta per te, con un vero e proprio classico: l’aloe vera.

Celebre per il gel dai mille usi contenuto nelle sue foglie, questa pianta può essere tenuta in casa o in giardino senza problemi.

Ama il caldo, ma resiste anche alle basse temperature ed, essendo una pianta grassa, va innaffiata molto raramente.

Gianluca Grimaldi
Da sempre sono appassionato di fiori e piante, di giardinaggio e di tutto quello che è "verde". Credo che la parola "ecologia" sia sinonimo della parola "futuro".