Non tutti lo sanno ma per avere una Zamioculcas dalle Foglie splendenti devi pulirle così

Chi vuole una pianta semplice da coltivare, sempreverde e dall’aspetto ordinato ed elegante, non può che pensare alla Zamioculcas.

Questa pianta di origini tropicali è una tipica pianta da interni di medie dimensioni, dalle foglie carnose, lanceolate e di un colore verde brillante. In autunno e in inverno, dovrai tenerla in casa, in una stanza dove la temperatura si mantiene superiore ai 15 °C. In primavera e in estate, invece, puoi portarla anche all’aperto, evitando di esporla alla luce diretta.

Il punto forte di questa pianta sono proprio le sue foglie che, se trascurate, perdono la loro naturale bellezza. Vediamo, allora, come mantenerle sempre pulite e luminose.

Vaporizzazione

Il metodo più pratico e sicuramente meno stancante per pulire le foglie di questa pianta è quello della vaporizzazione.

In pratica, dovrai semplicemente vaporizzare un po’ d’acqua sulla chioma e asciugare le foglie con un panno in microfibra.

Questo metodo ti permette di eliminare eventuali residui di polvere dalla superficie delle foglie, con un trattamento poco invasivo e che puoi ripetere abbastanza frequentemente, anche una volta ogni 5-6 giorni.

Sapone di Marsiglia

Spesso la tradizione è più efficace di ogni metodo innovativo e, con il sapone di Marsiglia, non si sbaglia un colpo!

Sono sempre felice di aiutarti ad avere finalmente il "Pollice Verde". Se vuoi ricevere i miei consigli di giardinaggio direttamente sul tuo WhatsApp puoi aggiungermi e fare questa procedura. Oppure puoi entrare nel nostro Gruppo Facebook dove puoi spiegarmi il TUO dubbio su fiori e piante... e non dimenticare di mettere una foto della tua pianta così capisco subito il problema! Ti Aspetto!

Questo sapone dai mille utilizzi, infatti, ha trovato un largo impiego anche nel mondo del giardinaggio. Se hai una zamioculcas e vuoi pulire le sue foglie, questa sostanza fa al caso tuo.

Prendi circa 30 grammi di sapone di Marsiglia in scaglie e scioglili in 500ml d’acqua tiepida. Poi, utilizza un batuffolo di cotone, imbevendolo e passandolo sulle foglie.

Si tratta di un metodo un po’ lento, perché dovrai pulire le foglie una per una ma il risultato è davvero assicurato: oltre ad essere splendenti, le foglie avranno anche una sorta di barriera protettiva contro i parassiti.

Olio di Neem

Anche l’olio di neem può essere utilizzato in tantissimi modi per le tue piante, ma è estremamente efficace nella pulizia delle foglie.

Ti basterà versarne 6-7 gocce in 500 ml d’acqua e utilizzare il composto o spruzzandolo sulla chioma della tua zamioculcas o, come nel caso del metodo precedente, passandolo sulle foglie con l’aiuto di un batuffolo di cotone.

Il metodo della doccia

Il metodo della doccia è uno dei più efficaci. Molto consigliato sui forum di giardinaggio online, è in realtà un po’ meno apprezzato dai professionisti, anche se nessuno può negarne l’efficacia quando effettuato con attenzione.

Ti basterà portare la zamioculcas in doccia e, con il sifone, bagnare le foglie: il getto d’acqua le pulirà e donerà alla pianta un ottimale tasso di umidità superficiale.

Importante è provare a non bagnare troppo il terriccio, inzuppandolo, puntando il getto dell’acqua orizzontalmente, così che l’acqua non finisca nel vaso. Dopo la pulitura, asciuga con attenzione tutte le foglie, usando un panno morbido in microfibra ed evitando assolutamente residui d’acqua tra le foglie.

Usa acqua a temperatura ambiente, né troppo calda né eccessivamente fredda.

Inoltre, utilizza questo metodo solo due volte l’anno: una all’inizio della stagione primaverile, l’altra all’inizio di quella autunnale.

Il vantaggio? Una pulizia veloce e super efficace che lascerà le tue foglie molto luminose.
Lo svantaggio? Se non dosi bene l’acqua, rischi di aumentare la possibilità di marciumi.

Ma… a cosa serve?

La pulizia delle foglie della zamioculcas è utile in quanto, insieme alle altre regole di coltivazione di questa pianta, le permette di crescere in modo sano e rigoglioso.

Le foglie pulite, infatti, esercitano con più facilità il processo di fotosintesi, utile sia alla pianta sia all’ambiente domestico che risulterà più denso di ossigeno.

Inoltre, quando sono pulite, le foglie sviluppano più difficilmente malattie o funghi che l’habitat domestico, meno ventilato, favorisce.

Gianluca Grimaldi
Da sempre sono appassionato di fiori e piante, di giardinaggio e di tutto quello che è "verde". Credo che la parola "ecologia" sia sinonimo della parola "futuro".