Bambù della fortuna: segreti e cure

Il bambù della fortuna è un simbolo di fortuna e prosperità e ciò lo rende un regalo comune e una pianta perfetta da tenere in casa

La fortunata pianta di bambù proviene dal sud-est asiatico ed è nota per il suo utilizzo nel Feng Shui, la pratica giapoponese.

In queste pratiche, si dice che rappresenti buona fortuna e felicità, rendendolo un regalo ideale e popolare. 

Un altro fattore che rende il bambù della fortuna così popolare è la sua capacità di essere coltivato a forma di spirale, a forma di cuore o di treccia.

Vediamo insieme di che cure ha bisogno.

Caratteristiche

Ecco un elenco delle principali caratteristiche del bambù della fortuna a partire dalle sue varietà.

Varietà

Il bambù della fortuna in realtà non è un bambù, come suggerisce il nome, ma è una Dracaena sanderiana.

Fa parte della famiglia della Dracaena, cioè la stessa famiglia del tronchetto della felicità, per intenderci. 

Dove tenere la pianta?

Il bambù della fortuna cresce bene in ambiente con una temperatura di 18–35 ° C. Dunque è un’ottima pianta da ufficio o da casa.

Durante i mesi più freddi, fai attenzione a lasciare la tua pianta vicino a finestre o altri luoghi con una corrente fredda.

Posiziona la tua pianta in una stanza di media luminosità, deve arrivare la luce del sole, l’importante è che sia filtrata da una tenda.

La luce solare diretta brucerà le foglie, quindi evita di posizionare la tua pianta davanti a una finestra troppo luminosa.

Le foglie bruciate avranno i bordi con una sfumatura marrone quasi come se fossero bruciati dal fuoco. Se le tue foglie sembrano bruciate, sposta il bambù in un posto con meno luce.

Coltivazione e cura

Ecco un elenco delle principali tecniche di coltivazione per avere una pianta sempre sana.

Terreno o acqua?

Questa pianta può essere coltivata sia in acqua che in terreno.

Se decidi di coltivarla in acqua, riempi il tuo vaso con abbastanza acqua da coprire le radici.

E’ consigliabile cambiarla con dell’acqua fresca ogni 7-10 giorni per mantenerlo felice e sano.

Possono formarsi delle alghe nell’acqua, ma non preoccuparti, è del tutto normale.

Se la coltivi in terreno usa un terriccio universale soffice e di qualità.

Quando innaffiare?

Ovviamete questo vale solo nel caso in cui lo tieni in terreno.

Assicurati che il terreno sia mantenuto sempre leggermente umido. Non lasciare che il terreno si asciughi troppo ma non esagerare con l’acqua poiché ciò può portare alla putrefazione delle radici. 

L’acqua del rubinetto va bene per la pianta di bambù, ma fai attenzione al cloro o al calcare.

Per sicurezza, lascia l’acqua del rubinetto fuori durante la notte in modo che il cloro possa evaporare o che il calcare possa depositarsi prima di usarla per innaffiare il tuo bambù.

Devo concimare?

Il concime è un’opziore, ma non è necessario.

Usa un fertilizzante liquido per piante d’appartamento una volta ogni tre o quattro settimane.

Moltiplicazione

Propagare una pianta di bambù della fortuna è molto semplice.

Identifica prima un gambo sano con un germoglio laterale (quello con le foglioline in alto).

Taglia con un coltello disinfettato il rametto con le foglioline vicino al gambo della pianta madre e rimuovi le foglioline alla base lasciandone qualcuna in cima.

Metti il ​​nuovo gambo in un piccolo contenitore d’acqua e aspetta che spuntino le radici.

Parassiti e malattie

Alcuni parassiti comuni che colpiscono il bambù della fortuna sono cocciniglie, acari e infezioni fungine.

Se noti una peluria grigia sulla tua pianta potrebbe essere un’infezione fungina, quindi rimuovi la parte infetta, mantieni il gambo e le foglie asciutti e aumenta la circolazione dell’aria.

Le cocciniglie sono piccoli insetti bianchi che possono essere rimossi manualmente e con alcol denaturato.

Inoltre, il tuo bambù dovrebbe essere verde, ma se una qualsiasi parte dello stelo o delle foglie è gialla, significa che la tua pianta potrebbe essere malata.

Rimuovi completamente la parte gialla del gambo o le foglie in modo che non si diffondano al resto della pianta.

Che significati ha il bambù della fortuna?

Secondo la pratica cinese del Feng Shui il bambù della fortuna è legato ai cinque elementi: Terra (ciottoli nel contenitore), legno (la pianta stessa), acqua (l’acqua nel contenitore), fuoco (il nastro rosso spesso legato alla pianta) e metallo (la moneta di metallo attaccata al nastro).

Anche la quantità di steli ha un grande effetto sul significato della pianta.

Hanno tutti significati positivi ad eccezione del bambù a quattro steli, il numero 4 in genere è considerato da sempre un numero sfortunato in Giappone.

Ecco un elenco dei significati in base agli steli:

  • Uno stelo: rappresenta l’unità e il flusso di energia senza ostacoli.
  • Due steli: rappresenta la fortuna in amore. Un ottimo regalo per il tuo partner.
  • Tre steli: rappresenta la crescita continua, la nascita e la famiglia.
  • Quattro steli: rappresenta la morte. Evita questa pianta, è anche considerata un regalo scortese.
  • Cinque steli: rappresenta ricchezza, longevità, fortuna, felicità e prosperità.
  • Sei steli: rappresenta la ricchezza attraverso opportunità e fortuna. Ottimo regalo per inaugurazioni e nuove aperture.
  • Sette steli: rappresenta la salute e la crescita personale.
  • Otto steli: rappresenta energia infinita e benedizioni.
  • Nove steli: rappresenta il successo e la gratitudine.
Adriana Capasso
Nata a Napoli e laureata in Lettere. Convinta che prendersi cura degli esseri viventi, imparando a conoscerli sia, alla fine, prendersi cura di se stessi. Parlo delle piante, ovviamente.