Una Baby Giada è facile da curare ma le cure non sono per niente scontate

Deliziose piante in miniatura che ci stuzzicano e ci incuriosiscono e nel momento in cui le vediamo stiamo già pensando a dove posizionarle e farne sfoggio.

È il caso dell’albero di Giada in miniatura, che non è altro che una piantina giovane che necessita di cure specifiche, poiché fragile.

Vediamo insieme di quali accorgimenti ha bisogno per farla crescere in modo sicuro e senza alcun tipo di problema.

Dalle una luce delicata

Posiziona la tua mini Giada in un luogo luminoso, in cui vi sia luce brillante ma indiretta, soprattutto se si tratta di un periodo dell’anno particolarmente caldo e i raggi cocenti.

La mini Giada non è altro che una piantina giovane e anche se appartiene ad una famiglia tenace non bisogna abusare di questa proverbiale resistenza.

Le sue foglie sono delicate e vanno protette nonostante si tratti di una pianta grassa. Il luogo ideale per una esposizione corretta è sicuramente ad est, con raggi che anche se diretti risultano delicati.

Innaffia con cautela

La sua chioma non è l’unica ad essere fragile, ma anche l’apparato radicale è immaturo e potrebbe risentire seriamente di un’umidità eccessiva indotta dalle innaffiature continue e costanti.

Sono sempre felice di aiutarti ad avere finalmente il "Pollice Verde". Se vuoi ricevere i miei consigli di giardinaggio direttamente sul tuo WhatsApp puoi aggiungermi e fare questa procedura. Oppure puoi entrare nel nostro Gruppo Facebook dove puoi spiegarmi il TUO dubbio su fiori e piante... e non dimenticare di mettere una foto della tua pianta così capisco subito il problema! Ti Aspetto!

Già per il fatto che si tratta di una pianta grassa non va innaffiata di frequente; se a questo aggiungiamo il fatto che è dotata di radici tenere, potrebbe marcire all’istante.

Innaffia solo quando il terriccio è asciutto, senza inzupparlo. Se resta zuppo, vuol dire che la pianta necessita di una miscela adeguata, più drenante e leggera, che non trattenga l’acqua.

Controlla se ha bisogno di rinvaso

Generalmente piante così piccole e tenere sono in vendita nelle grandi distribuzioni, come i supermercati.

Questo fa in modo che non abbiano un terriccio di qualità ma una miscela dozzinale che potrebbe comportare non pochi problemi.

Inoltre, proprio perché talmente piccole, spesso i vasi sono troppo striminziti per poterle contenere.

Rinvasa la tua mini Giada dopo un primo periodo di adattamento di qualche settimana per non indurla a stress.

Utilizza una miscela per piante grasse, con alta capacità renante e molte componenti inerti come perlite.

Il vaso va cambiato ma non esagerare con le dimensioni: scegli un vaso che abbia giusto qualche centimetro in più di diametro rispetto al piccolo apparato radicale.

Un vaso troppo grande contiene troppo terriccio che se non attraversato da radici si ammassa e resta costantemente umido.

Se la tieni in casa

Piante così deliziose spesso ci tentano e vogliamo tenerle in casa a tutti i costi. Per fare questo però devi tener presente che ha bisogno di alcuni accorgimenti.

Tienila vicino ad una finestra dalla quale possa attingere alla luce giusta.

Tienila lontana da dispositivi come termosifoni o aria condizionata che provocano sbalzi termici così repentini da mettere in pericolo piante così tenere e giovani, fragili.

Tienila al riparo da correnti fredde se tieni aperta la finestra, senza sottoporla ai soliti sbalzi termici dannosi.

Giuseppe Iozzi
Nato a Napoli. Psicologo, col pollice verde. Ascolto i pazienti per professione, parlo alle piante per passione.