Termosifoni accesi e ambiente secco: il modo per renderlo umido per le tue piante

Sai che è inverno inoltrato quando avere un ambiente secco in casa è la tua nuova normalità.

Un ambiente secco ti fa tossire e i tuoi occhi si seccano più velocemente, bene, anche sulle piante ha un certo effetto negativo.

Noti delle foglie marroni, secche o appassite? Le tue piante probabilmente hanno sete e hanno bisogno di un ambiente più umido.

Oltre al fatto che l’aria invernale è generalmente meno umida rispetto, ad esempio, all’aria estiva, in casa c’è il calore del termosifone che assorbe l’umidità dell’ambiente.

Se non decidi di cambiare la tua routine di cura delle piante, potresti arrivare a primavera circondato da un mucchio di foglie secche e morte morta.

Vediamo insieme come impedire al termosifone di far morire le tue piante d’appartamento e in più, come rendere più umido l’ambiente!

Tocca il terreno della pianta in vaso

Ci sono molte ragioni per cui la tua pianta d’appartamento sta soffrendo, quindi per assicurarti che la disidratazione dovuta all’ambiente secco sia veramente il problema, inserisci un dito nel terreno.

È estremamente secco? In questo caso, prova a dargli un po’ d’acqua e valuta il benessere della pianta nei prossimi due giorni.

Tieni presente che alcune piante saranno più sensibili al calore secco di altre. Le piante tropicali e le felci crescono al meglio in ambienti umidi e il termosifone le farà seccare più rapidamente.

Tieni le piante lontane dal termosifone

Le tue piante d’appartamento attualmente vivono proprio vicino al tuo termosifone?

Se il caldo è piuttosto intenso, considera di spostarle in un punto più lontano. Tuttavia, anche un davanzale troppo soleggiato non è sempre una buona idea.

In inverno devi tenere in conto anche di un altro fattore: se la tua pianta è appoggiata alla finestra, il vetro è freddo? Se la risposta è sì, la pianta potrebbe essere stressata a causa delle basse temperature.

È sempre positivo trovare un buon equilibrio e scegliere l’ambiente più confortevole per le tue piante in inverno: l’obiettivo dovrebbe essere quello di mantenere il calore e l’umidità.

Come rendere più umido l’ambiente

Molte piante da interno quando tieni per molte ore i termosifoni accesi richiedono annaffiature extra, poiché si seccano molto più velocemente con il caldo del radiatore.

Non dare questo per scontato però, fai sempre il controllo del terreno prima di afferrare l’annaffiatoio.

Se il terreno è asciutto, innaffia. Se è ancora umido, lascia stare la pianta.

Soprattutto se hai in casa piante tropicali che hanno bisogno di molta umidità potresti rendere il tuo ambiente più umido.

Per una soluzione immediata puoi semplicemente nebulizzare un paio di volte a settimana l’intera pianta o puoi portarle in bagno e annaffiarle facendo loro una bella doccia.

Un modo tradizionale per evitare che l’ambiente sia troppo secco è quello di posizionare un contenitore di vetro o di ceramica sul termosifone (le nostre nonne avevano quello in ceramica che si appendeva al termosifone o alla stufa) e riempirlo d’acqua.

In questo modo l’acqua evaporerà gradualmente grazie al calore del radiatore e renderà l’ambiente più umido.

Adriana Capasso
Nata a Napoli e laureata in Lettere. Convinta che prendersi cura degli esseri viventi, imparando a conoscerli sia, alla fine, prendersi cura di se stessi. Parlo delle piante, ovviamente.