2 Metodi facili per creare il Concime con i Gusci d’Uovo

Non tutte le persone che coltivano piante, sia esperte che alle prime armi, sanno che un semplice guscio d’uovo può fungere da fertilizzante.

È importante preparare correttamente i guscio d’uovo, in modo che la pianta ne tragga beneficio.

Il guscio contiene carbonato di calcio, potassio, magnesio, fosforo, che hanno un effetto benefico sulle piante d’appartamento.

Vediamo subito come puoi usare i gusci d’uovo come fertilizzante per le piante!

Composizione chimica del guscio d’uovo

Il guscio delle uova contiene un complesso di sostanze ed elementi preziosi.

Ti aspetto nel nostro Gruppo Facebook dove puoi spiegarci il TUO dubbio su fiori e piante... e non dimenticare di mettere una foto della tua pianta così capisco subito il problema! Ti Aspetto!

La componente principale è il carbonato di calcio. Il fatto interessante è che il 95% della struttura del guscio d’uovo è composto da questo componente.

La membrana che ricopre il guscio d’uovo dall’interno è una membrana ricca principalmente di cheratina.

La percentuale di elementi è bassa, ma se usi regolarmente un concime a base di gusci d’uovo offri al terreno nutrienti aggiuntivi.

Come evitare il cattivo odore

Devi però trattare correttamente i gusci prima di usarli come fertilizzante. Potresti incontrare un problema comune durante la raccolta dei gusci d’uovo.

Per evitare l’odore forte delle uova, ad esempio, ci sono 2 metodi che puoi usare per conservare questo fertilizzante organico.

La prima opzione è sciacquare il guscio con acqua prima di usarlo. Dopodiché puoi eliminare resti di materia organica.

Il secondo metodo è farlo seccare ad alte temperature, dopo aver lavato correttamente i gusci, puoi farli seccare vicino alla stufa o al sole. In questo modo potrai eliminare l’odore.

Ma il rovescio della medaglia è che le pellicole contengono sostanze preziose che verranno semplicemente rimosse quando le lavi.

Come creare il concime

Ci sono 2 modi per preparare il concime a base di gusci d’uovo per le tue piante, col primo otterrai una miscela liquida, con il secondo metodo otterrai un concime in polvere.

Preparazione del concime liquido

Uno dei modi più comuni di utilizzare il concime dai gusci d’uovo è la preparazione di una miscela di fertilizzante liquido.

Puoi usare questo estratto per piante e fiori d’appartamento. Ma può essere adatto anche per piantine coltivate sul davanzale di una finestra, o per colture già piantate in giardino.

Raccogli i tuoi gusci d’uovo, i gusci avanzati dopo l’utilizzo di uova crude sono preferibili a quelli avanzati dopo la cottura delle uova stesse, perché da crudi i gusci contengono macro e micronutrienti utili che sono essenziali per le tue piante.

Sciacqua l’interno del guscio d’uovo con acqua tiepida, questo passaggio è necessario per rimuovere i residui di proteine. Altrimenti, inizierà a marcire e darà un odore sgradevole quando applicato come fertilizzante.

In alcuni casi, dopo (o prima) il lavaggio dei gusci d’uovo potete farli seccare in forno.

Inserisci in un barattolo da 1 litro i gusci d’uovo schiacciati a mano. Se vuoi, trasforma il guscio d’uovo in una polvere fine usando un frullatore.

Aggiungi al contenitore con acqua tiepida, avvita bene il coperchio e lascia macerare la miscela.

Bastano circa 5 giorni per un contenitore da 1 litro. Agita il barattolo ogni giorno. Un segno che la soluzione è pronta è l’odore sgradevole e l’acqua torbida.

La soluzione preparata andrà usata diluita in acqua in un rapporto di 1:3, quindi una parte di miscela e 3 parti d’acqua.

Innaffia le tue piante da interno con la soluzione che hai preparato.

Preparazione del concime in polvere

Un altro metodo comune per utilizzare i gusci delle uova come fertilizzante è tritare il gusci finché non diventino polvere.

Il miglior fertilizzante è il guscio d’uovo delle uova crude. Gli avanzi di uova sode mostrano prestazioni inferiori. Questo perché nel processo di cottura alcuni degli elementi utili vanno persi.

Metti i gusci d’uovo in una piccola ciotola per farlo seccare completamente ma evita di usare sacchetti di plastica o contenitori di plastica perché hanno bisogno di un po’ di aerazione.

Una volta secchi, macina i gusci in un mortaio o in un frullatore.

Versa la polvere risultante in un sacchetto di stoffa o in un barattolo e conservare il contenitore in un luogo buio e caldo fino all’uso immediato sulle piante più adatte a questo tipo di concime. La polvere verrà applicata direttamente sul terreno.

Adriana Capasso
Nata a Napoli e laureata in Lettere. Convinta che prendersi cura degli esseri viventi, imparando a conoscerli sia, alla fine, prendersi cura di se stessi. Parlo delle piante, ovviamente.