Stai sbagliando almeno 1 di questi 4 fattori se la Begonia Maculata non fiorisce

La Begonia maculata è una pianta d’appartamento che ha spopolato nel mondo dei coltivatori d’interno. È famosa per il suo fogliame da cui deriva il soprannome di begonia a pois.

Anche se viene coltivata principalmente per le sue foglie, anche i suoi fiorellini bianchi o rosa danno un tocco in più di eleganza alla pianta.

Ma poiché spesso viene coltivata come pianta da interno, difficilmente si vede fiorita, ma ci sono alcune cose che puoi fare per stimolare la fioritura di questa meravigliosa pianta.

Vediamo insieme come far fiorire la begonia maculata!

Offri la giusta esposizione alla luce

La luce (insieme all’irrigazione) è l’argomento più frainteso nella cura delle piante d’appartamento ma è il fattore di coltivazione più importante se vuoi che la tua begonia maculata fiorisca.

Quando viene coltivata in casa, la Begonia maculata ama un’esposizione da media a intensa.

Questa non è una pianta d’appartamento che sopravvive anche in condizioni di scarsa illuminazione ma amano la luce più brillante. Non è necessario, né auspicabile, mantenere la pianta in pieno sole tutto il giorno, ma un po’ di sole diretto è benefico se coltivata all’interno.

Sono sempre felice di aiutarti ad avere finalmente il "Pollice Verde". Se vuoi ricevere i miei consigli di giardinaggio direttamente sul tuo WhatsApp puoi aggiungermi e fare questa procedura. Oppure puoi entrare nel nostro Gruppo Facebook dove puoi spiegarmi il TUO dubbio su fiori e piante... e non dimenticare di mettere una foto della tua pianta così capisco subito il problema! Ti Aspetto!

Questa pianta deve assolutamente trovarsi davanti a una finestra, altrimenti diventerà debole e allungata.

Non è consigliabile coltivare questa pianta davanti a una finestra esposta a nord poiché verrebbe illuminata solo nelle prime ore fioche del mattino e comunque non è abbastanza per sostenere una fioritura.

Prediligi le stanze esposte a sud o ad ovest poiché restano ben illuminate per molte più ore.

Innaffia in modo corretto

L’umidità del suolo per le begonie è fondamentale, soprattutto se miri alla fioritura.

Se mantieni il terreno troppo asciutto, la Begonia maculata è incline a far cadere foglie verdi anche giovani.

Inoltre, otterrai le temute punte marroni secche. Anche alcune delle foglie inferiori diventeranno malaticce e cadranno.

Se hai foglie gialle che cadono, potresti invece tenerle troppo bagnate. Quando noti che ciò accade, infila il dito nel terreno e controlla se è bagnato o asciutto per capire al meglio la causa.

La raccomandazione per l’irrigazione della begonia maculata sarebbe quella di lasciare asciugare la superficie, circa 1-2 cm di terreno, e quindi annaffiare accuratamente. Questa dovrebbe essere una buona regola pratica.

Innaffia accuratamente la pianta fino a quando tutta l’acqua in eccesso non fuoriesce dal foro di drenaggio. Non lasciare che la tua pianta ristagni nell’acqua.

Importanza dell’umidità

Non aspettarti la perfezione dalle begonie maculate coltivate in casa, affinché le begonie appaiano al meglio all’interno, hanno bisogno di un’umidità elevata, che è difficile da ottenere in casa.

Queste piante sono originarie delle giungle del sud-est del Brasile, quindi sono abituate all’umidità alta.

Usa un umidificatore al chiuso nei mesi in cui è acceso il riscaldamento e l’aria è molto secca.

Oppure usa dei semplici stratagemmi per aumentare l’umidità dell’ambiente.

Non sottovalutare il concime

Usa un concime formulato (bilanciato ovvero con le tre cifre NPK uguali ad es. 20-20-20; oppure con fosforo leggermente più alto per favorire la fioritura ad es. 3-12-6) per nutrire le tue begonie e facilitare la fioritura.

Aggiungi un misurino di fertilizzante all’acqua filtrata o distillata e poi annaffia le piante con questa miscela.

Di solito concimo è consigliabile concimare quando la begonia sta crescendo attivamente e sta emettendo nuove foglie.

In alternativa, puoi usare concimi organici sono anche più delicati e non rischiano di bruciare la pianta.

La “stagione di crescita” può variare a seconda della tua posizione e delle condizioni della tua casa. Ad esempio, la stagione di crescita per chi vive in zone miti del sud è praticamente tutto l’anno.

Se trovi che la crescita della tua pianta d’appartamento rallenta o si ferma durante l’inverno, non preoccuparti! Anche questo è normale e può succedere, in particolare se vivi in ​​un clima freddo e settentrionale.

Tuttavia, assicurati di interrompere la concimazione durante la stagione dormiente perché la pianta non può assorbire i nutrienti e rischi di concimare eccessivamente e danneggiare la tua pianta d’appartamento.

Una volta che inizi a vedere una nuova crescita (probabilmente a partire dalla primavera e continua fino all’autunno), puoi riprendere la routine di fertilizzazione.

Adriana Capasso
Nata a Napoli e laureata in Lettere. Convinta che prendersi cura degli esseri viventi, imparando a conoscerli sia, alla fine, prendersi cura di se stessi. Parlo delle piante, ovviamente.