Emulsione di pesce come fertilizzante dagli scarti di cucina

L’emulsione di pesce è un fertilizzante liquido organico ad azione rapida per le tue piante.

È un concentrato denso che puoi trovare in polvere e che puoi diluire con acqua e applicare sul tuo prato o giardino.

Può avere un forte odore di pesce, ma è disponibile anche un’emulsione di pesce priva di odore.

Inoltre, c’è un metodo per farla a casa riciclando gli avanzi.

Scopriamo insieme come creare l’emulsione di pesce come concime dagli scarti di cucina!

Usi dell’emulsione di pesce

L’emulsione di pesce è adatta per molti usi in giardino, ma è particolarmente utile come fertilizzante per il prato all’inizio della primavera e per nutrire le verdure a foglia verde grazie al suo contenuto di azoto.

Fai attenzione quando ne applichi troppo, però.

Se il tuo terreno contiene già alti livelli di azoto, l’applicazione di una quantità eccessiva di emulsione di pesce può causare la bruciatura nelle tue piante e influire sulla crescita.

Se non sei sicuro delle condizioni in cui si trova il tuo terreno, utilizza un test del terreno a casa o chiedi consiglio ad un professionista per esaminare il terreno.

Come applicare l’emulsione nelle piante

Per usare l’emulsione di pesce, devi prima diluirla.

Aggiungi solo due cucchiai di emulsione di pesce ogni litro d’acqua.

L’odore può essere forte ma si dissiperà in un giorno o due. Quindi innaffia le piante usando la miscela.

Poiché l’emulsione di pesce agisce rapidamente, potresti applicarla più frequentemente.

Infatti, applicarla due volte a settimana dà alle piante una crescita più significativa.

Potresti considerare di concimare il tuo prato ogni primavera con un’emulsione di pesce vaporizzandola.

Creala a casa con gli scarti di cucina

Non è necessario acquistare l’emulsione poiché puoi creare la tua emulsione di pesce se hai a disposizione avanzi di cucina.

Tutto ciò di cui hai bisogno è:

  • un secchio con coperchio
  • un passino metallico
  • una bottiglia
  • foglie secche, segatura o altro materiale secco
  • avanzi di pesce
  • acqua

Per realizzare la tua emulsione di pesce fatta in casa dovrai prendere un piccolo secchio che userai solo per fare l’emulsione, perché l’odore lo renderà inutilizzabile ad altri scopi.

Prendi gli avanzi di pesce e alternali a strati con le foglie finché il secchio non è pieno per due terzi.

Completa gli strati con l’ultimo strato di pesce. Copri il composto con acqua, lasciando qualche centimetro di spazio.

Sigilla il secchio e mettilo via. Controllalo ogni giorno per una settimana, poi ogni 2-3 giorni, per vedere se i gas si stanno formando.

Quando noti che iniziano a formarsi dei gas, dovresti mescolare la miscela una volta alla settimana.

Dovrebbe riposare per circa un mese. Se vivi in ​​una zona con un clima molto caldo, potrebbe volerci anche meno di un mese.

Per utilizzare l’emulsione di pesce fatta in casa, filtra le foglie e i pezzi di pesce usando un passino.

Fai attenzione a non lasciarlo sulla pelle o sui vestiti. Metti l’emulsione filtrata in una bottiglia sigillabile.

Dopodiché diluisci circa 70 grammi dell’emulsione in 1,5 litri d’acqua e applica al giardino.

Può essere usata sia direttamente vaporizzata sulle foglie che per bagnare il terreno.

Adriana Capasso
Nata a Napoli e laureata in Lettere. Convinta che prendersi cura degli esseri viventi, imparando a conoscerli sia, alla fine, prendersi cura di se stessi. Parlo delle piante, ovviamente.