Come far rifiorire gli amaryllis

Gli amaryllis (o amarilli) sono piante dai fiori molto belli che nascono da bulbi, come i narcisi.

La fioritura di questi bulbi produce bellissimi fiori rossi, dopodiché i bulbi vanno in riposo per fiorire poi la stagione successiva.

Mentre molte persone buttano via la pianta dopo la sua fioritura iniziale, con le giuste cure, puoi goderti un amaryllis fiorito anno dopo anno.

Scopriamo insieme come far rifiorire gli amaryllis!

Fioritura degli amaryllis

Se sei qui, ti sei di sicuro chiesto: come faccio a far rifiorire il mio amaryllis?

Devi sapere che le piante di Amaryllis in natura vivono in un habitat che alterna nove mesi di clima umido e una stagione secca di tre mesi.

Il trucco per far rifiorire un fiore di amaryllis è imitare i cicli naturali del suo habitat.

Quando l’ultimo fiore appassisce, fai attenzione e taglia il gambo vicino alla parte superiore del bulbo.

Assicurati di lasciare le foglie e cerca di non danneggiarlo mentre tagli i gambi dei fiori.

Cure per amaryllis sani

Una volta che i fiori sono spariti, l’amaryllis entra in una fase di crescita, dove inizia a immagazzinare energia per la fioritura.

Anche se può essere difficile, mentre è in crescita, dai alla pianta abbastanza luce solare nei mesi invernali e spostala nella posizione più soleggiata possibile.

Dai alla pianta molta acqua e concime durante questo periodo.

Assicurarti che ci sia abbastanza luce solare, acqua e fertilizzante durante questo periodo è la chiave per far rifiorire una pianta di amaryllis.

Non appena finisce l’ultimo gelo dell’anno, sposta la pianta all’esterno in un luogo soleggiato e innaffia la pianta.

Come preparare la fioritura

Per preparare la fioritura dei tuoi bulbi, è necessario riportare la pianta in casa entro l’estate.

Una volta portata la pianta all’interno, mettila in un luogo fresco, che abbia una temperatura di circa 15 gradi e smetti di annaffiare gli amarilli.

Una volta che le foglie muoiono, la pianta dovrebbe stare in un punto buio per il suo periodo di riposo.

Se lo desideri, puoi rimuovere il bulbo dal terreno prima di conservarlo per il periodo di riposo, ma non è necessario: puoi lasciarlo anche nel suo vaso.

Quando spuntano i fiori

Tieni d’occhio il tuo bulbo ogni tanto: quando vedi la punta del nuovo gambo del fiore, è il momento di prepararti per la fioritura dell’amaryllis.

Togli il bulbo dal luogo fresco e buio in cui lo avevi conservato e metti l’amaryllis in un luogo più caldo per tre settimane.

Questo incoraggia le foglie e il gambo del fiore a svilupparsi e crescere.

Rinvasa il bulbo in terreno fresco (ma non troppo profondo) e posizionalo in un luogo soleggiato.

Questo processo può essere ripetuto ogni anno e, se fatto correttamente, puoi far rifiorire i bulbi di amaryllis ancora e ancora!

Adriana Capasso
Adriana Capasso
Nata a Napoli e laureata in Lettere. Convinta che prendersi cura degli esseri viventi, imparando a conoscerli sia, alla fine, prendersi cura di se stessi. Parlo delle piante, ovviamente.