Cosa fare se le mie piante ricevono poca luce?

Spesso uno dei problemi per cui le piante crescono lentamente è che non ricevono abbastanza luce.

Osserva bene la tua pianta nel tempo, poiché mostrerà i segni che sta ricevendo troppa o troppo poca luce.

Più velocemente riesci a risolvere i problemi della pianta, meglio sarà la risposta della tua pianta e avrai più probabilità che sopravviva e cresca sana.

Vediamo come fare se le tue piante non ricevono abbastanza luce in casa.

Poca luce in casa: effetti sulle piante

Molte piante possono sopportare poca luce in casa per un breve periodo di tempo, quindi potrebbe essere necessario del tempo prima che i segni di qualche problema siano visibili.

Inoltre, dovrai assicurarti che non ci siano altri problemi, come problemi di annaffiatura, parassiti o malattie che possono avere gli stessi sintomi.

Eziolamento

Le piante che non ricevono abbastanza luce in casa inizieranno ad allungarsi, in un processo chiamato eziolamento o volgarmente “filatura”.

Una pianta che “fila” è una pianta che allunga il più possibile lo stelo per avvicinarsi alla luce solare.

A volte, le foglie di alcune piante che ricevono poca luce possono diventare di un verde più scuro. Presto sarà seguito da ingiallimento e caduta delle foglie, o altri segni di cattiva salute.

Ingallimento

Come appena detto, un altro effetto della poca luce in casa sulle piante può essere l’ingiallimento delle foglie.

Le foglie della pianta possono iniziare a ingiallire e cadere perché la pianta cerca di conservare la sua energia.

Questo ingiallimento, in genere, colpisce di più le foglie inferiori della pianta che di solito sono coperte quasi completamente dalle foglie superiori.

Fioriture difficili

Un altro segno che la tua pianta riceve poca luce è la sua crescita lenta.

Infatti, la pianta può crescere molto lentamente o può smettere di crescere completamente.

Inoltre è probabile che le nuove foglie che si formano siano più piccole delle foglie normali. Una pianta in fiore potrebbe non riuscire a fiorire o le fioriture possono essere deboli o poche.

Infine, le piante variegate possono perdere le loro macchie bianche e diventare completamente verdi.

Soluzioni

Se pensi che la tua pianta riceva poca luce in casa, la prima cosa da fare è spostarla in un luogo più luminoso.

Evita di spostare una pianta da un luogo con poca luce ad un luogo con troppa luce diretta: la pianta non è abituata ma le serve un po’ di tempo per adattarsi.

Vediamo insieme come possiamo fare quando la luce in casa è troppo poca.

Scegliere le piante giuste

Se in casa tua la luce è poca, la soluzione può essere scegliere direttamente piante che hanno bisogno di poca luce.

Quando prendi una nuova pianta, pensa a dove potresti metterla. È in una camera da letto che riceve pochissima luce? Quindi dovrai scegliere una pianta che cresce bene con queste condizioni.

O forse è vicino una finestra della cucina luminosa e soleggiata che si affaccia a sud? In questo caso potrai scegliere una pianta che ama il sole.

Le piante che hanno bisogno di poca illuminazione sono in genere piante che amano l’ombra, che andranno bene anche vicino una finestra esposta a nord (e quindi con poche ore di luce durante il giorno).

Le piante che richiedono poca luce sono:

Illuminazione artificiale

Se semplicemente non riesci in nessun modo a dare alle tue piante la luce necessaria, puoi pensare alla luce artificiale per le tue piante come soluzione.

Ci sono molte opzioni tra cui scegliere, incluse luci a LED o fluorescenti, disponibili in tante dimensioni, forme e potenza.

Di solito sono più utilizzati i faretti a LED per dare luce in più alle tue piante d’appartamento, soprattutto in inverno.

Ma puoi anche di spostare le tue piante d’appartamento in giro per casa per fornire luce naturale in più momenti della giornata.

Ma considera che anche poche ore di illuminazione artificiale al giorno possono fare una grande differenza per la salute di una pianta d’appartamento che non ha luce.

Idee per la posizione delle piante

Se le tue piante hanno bisogno di una luce indiretta intensa, le finestre rivolte a est o ovest sono una buona scelta.

Anche le stanze esposte a sud possono andare bene, ma dovrai posizionare la tua pianta lontano dalla finestra, perché in questo caso sarà troppo forte.

Ogni casa, stanza, giorno e stagione offre condizioni di luce diverse. La cosa migliore che puoi fare è osservare l’illuminazione nella tua stanza per un po’.

Tutte queste accortezze porteranno ad una pianta più felice e la sua cura sarà un compito molto più semplice.

Adriana Capasso
Nata a Napoli e laureata in Lettere. Convinta che prendersi cura degli esseri viventi, imparando a conoscerli sia, alla fine, prendersi cura di se stessi. Parlo delle piante, ovviamente.