Sansevieria: consigli e cura

La sansevieria è una pianta da appartamento attualmente molto popolare poiché ha un aspetto moderno e abbellisce ogni punto della casa

E’ una pianta perenne e sempreverde molto longeva, a differenza di alcune piante d’appartamento.

E una delle più resistenti che puoi tenere in casa, in giardino o anche sul tuo balcone. 

Attenzione: per qualsiasi dubbio è sempre meglio affidarti al tuo fioraio o giardiniere di fiducia.

Caratteristiche

Oggi voglio proporti tutti i consigli per coltivarla in modo semplice.

Sapevi che ci sono tante varietà in base a foglie e colori? Scopriamolo insieme!

Varietà

Questa pianta comprende molte specie e varietà che differiscono per la forma e il colore delle foglie, in totale se ne contano circa 70.

Qui elencherò le più comuni e popolari:

  • La sansevieria trifasciata laurentii: è la varietà più comune e più venduta al momento, presenta foglie allungate a forma di lancia di un verde screziato. Presenta i bordi gialli.
  • La sansevieria cylindrica: ha foglie molto carnose a forma cilindrica. E’ di colore verde scuro.
  • La sansevieria moonshine: presenta foglie più larghe che formano quasi un bouquet. Il suo nome moon-shine deriva dal colore delle foglie. Sono di un verde molto chiaro che va sul grigio con delle striature bianche quasi impercettibili.
  • La sansevieria mansoniana: come la moonshine presenta delle foglie larghe. In questo caso sono di un verde molto intenso, spezzato da macchioline bianche e verde chiaro.

Dove tenerla

La sansevieria è molto versatile in quanto all’illuminazione.

Infatti preferiscono un’illuminazione media ma tollerano sia una scarsa illuminazione che un’alta luminosità: puoi metterla praticamente dove vuoi.

Però, in condizioni di scarsa illuminazione, le varietà con le foglie più scure, come la trifasciata, si comportano meglio.

Mentre le varietà con variegature più particolari, come la moonshine, diventeranno di un colore meno intenso.

Assicurati soltanto di avere le piante lontane dal sole diretto perché bruceranno in un batter d’occhio.

Inoltre queste piante non si preoccupano dell’aria secca nelle nostre case e negli uffici. Basta tenerla lontana da correnti fredde e dal riscaldamento o dall’aria condizionata.

Coltivazione e cura

Ecco un elenco delle principali indicazioni sulla coltivazione della tua pianta da appartamento.

Terreno

La sansevieria non ha particolari esigenze per il terreno.

Tuttavia, poiché il marciume delle radici è uno dei suoi problemi principali, consiglierei un terreno drenante per aiutare a prevenirlo.

Se non vuoi lasciare il terreno già presente nel vaso che hai acquistato, puoi fare un miscela di terreno per piante grasse e di terriccio universale.

Quando annaffiare

Anche con l’irrigazione il compito è molto semplice, anche se piccoli accorgimenti ti aiuteranno.

Fai attenzione a non esagerare con l’acqua perché la tua pianta marcirà. Assicurati sempre che il terreno sia quasi completamente asciutto prima di annaffiare nuovamente.

Innaffia le tue piante ogni 2-6 settimane.

Ovviamente in estate annaffierai ogni 2 settimane.

In inverno il terreno si asciuga più lentamente e potrai aspettare molto più tempo prima di dare di nuovo acqua alla tua pianta.

Non lasciare che l’acqua si accumuli al centro delle foglie, perché questo può portarla a marcire.

Quindi, se viaggi o tendi ad ignorare le tue piante, questa è la pianta che fa per te.

Quando concimare

Questa pianta non ha bisogno di fertilizzante.

Ma se preferisci concimare, allora un fertilizzante comune per piante d’appartamento può andare bene.

Assicurati di concimare solo in primavera e estate, due volte al massimo.

Non concimarle in autunno o in inverno perché è il loro periodo di riposo.

Come moltiplicarla

Una volta che hai acquistato una sansevieria, potresti non aver bisogno di acquistarne un’altra.

Sono molto facili da propagare per talea.

Basta tagliare una della foglia alla base e metterla o in acqua, o direttamente in terreno.

In genere io consiglio sempre di metterla in acqua, cosi ti renderai conto ,guardandola, se la propagazione sta funzionando.

Ci vorrà circa un mese perché spuntino delle nuove radici, bisogna avere un po’ di pazienza.

Malattie

La sansevieria è altamente resistente ai parassiti ma in cattive condizioni possono avere cocciniglie o acari.

È meglio agire non appena vedi un parassita perché si moltiplicano velocemente.

I parassiti possono spostarsi velocemente da pianta a pianta, quindi tienili sotto controllo non appena li vedi e sposta subito la pianta dalle altre.

Adriana Capasso
Adriana Capasso
Nata a Napoli e laureata in Lettere. Fermamente convinta che prendersi cura degli esseri viventi, imparando a conoscerli sia, alla fine, prendersi cura di se stessi. Di cosa parlo? Delle piante, ovviamente.